Battuta del giorno incarcerata

Ho conosciuto un ladro cosi’ spudorato che anche in tribunale rubava la parola al suo avvocato.

Giudice: “La dichiaro colpevole di aver accoltellato e ucciso sua suocera”. Imputato: “Ma sono innocente! E’ stato un incidente…”. Giudice: “Ma se le ha inferto 34 coltellate”. Imputato: “Non è colpa mia… era un coltello elettrico…” (Alex1980)

Anche in prigione ci sono delle canaglie, come dappertutto. (Gandolin)

Un tale si trova di fronte un rapinatore, che gli grida concitato: “Presto, tu, dammi subito il tuo cellulare!”. “337 67743….”. (Mauroemme)

Arrestato Testa di Cane. Arrestato ieri all’alba il famoso criminale Rocco Testa di Cane. Aveva tentato un furto nella villa di un noto boss mafioso. All’arrivo del padrone di casa è stato lo stesso ladro a chiamare la polizia. (Giovanni Cacioppo)

5 pensieri riguardo “Battuta del giorno incarcerata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...