Oggi è lunedì possiamo essere anche tristi( non troppo) :La morte seconda parte

Qualcuno penserà, visto che non mi sono vaccinato che a me il coronavirus non ha toccato da vicino…

Falso, sia nel mio ambito famigliare che nelle mie conoscenze ci sono stati sia contagiati che morti.

Ho visto il dolore di un amico che ha passato il virus alla madre, lui dopo due mesi di ospedale è uscito dalla malattia , la madre in una settimana è morta .

Nostri parenti strettissimi dopo essersi ammalati hanno contagiato i genitori, vivevano tutti insieme, e non si libereranno mai più del senso di colpa per la loro morte.

Vivo in questo mondo non su Marte.

Nonostante questo il mio approccio alla morte non è cambiato di una virgola.

So perfettamente che sono qui di passaggio, e non aspiro alla vita eterna. Ho il giusto timore della morte senza che questo diventi terrore, e questo vale per le malattie.

La paura della morte è quello che ha creato questo scontro senza senso tra vaccinati e non vaccinati, entrambe le categorie hanno la stessa paura: quella di morire. I vaccinati di prendersi il virus e morire, e i non vaccinati di morire dopo aver fatto il vaccino, ora io non entrerò nel merito ma la pura della morte è la stessa.

Il coronavirus ha dimostrato tutta la fragilità umana, ha cancellato tutte le nostre certezze e mandato nel panico le persone. Sembrava che la scienza potesse tutto, che dovessimo vivere fino a duecento anni, soprattutto Berlusconi aspirava a tanto, oltre chiaramente a diventare presidente della repubblica. Poi è bastato un virus per far crollare tutte le nostre sicurezze, e invece che insegnare l’umiltà a questi scienziati siamo stati sommersi da affermazioni di verità assolute ,dove di verità ce ne sono ben poche. Comunque Berlusconi aspira ancora a diventare presidente della Repubblica , e neanche il virus ha potuto nulla contro Silvio l’immortale. in compenso se morisse è già imbalsamato.

I continui bollettini di guerra dei telegiornali, e le perenni dirette sul virus non hanno fatto che amplificare il terrore e la paura.

L’unica cosa che so è che l’uscita da questa storia è ancora lontana e non sarà questo vaccino a salvarci.

Battuta del giorno mortifera

” Oh dottore ! Temevo che non riusciste ad arrivare e che sarei dovuto morire senza il suo aiuto. (Leopold Fecthener)

Vivere nuoce gravemente alla salute. (Guido Rojetti)

Non mi dispiacerebbe morire- è il fatto di rimanere morto che mi spaventa.

Se si potesse scontare la morte dormendo a rate ! (Stanislaw Jerzy Lec)

Ero morto da milioni di anni prima di nascere e questo fatto non mi ha affatto infastidito.(Mark Twain)

La farmacista educatamente scortese e maleducata. Chiaramente ha già fatto tre dosi di vaccino ed è contro i tamponi.

Mercoledì entrando in farmacia, era piena di persone ed ho beccato la farmacista bionda che si crede figa, super vaccinata e fortemente astiosa verso i non vaccinati. Tipo quelli che ci augurano la morte dopo atroci sofferenze.

Ora chi mi segue da un po’ sa che non ho mai fumato, astemio mai toccato alcool, vegetariano e salutista non mangio porcate, mai preso multe per eccesso di velocità ….. capito il tipo.

Bene è come se io incominciassi ad augurare indistintamente a tutti i fumatori dei tumori ai polmoni, ai bevitori cirrosi epatiche, ai mangiatori il diabete cronico con l’amputazione del piede , e quelli che vanno veloci di schiantarsi contro un muro.

A qualcuno va augurato, ma non a tutti indistintamente.

La farmacista che si crede figa è stata educatamente scortese e maleducata, ha fatto quello che doveva fare senza fare mistero del suo astio. Conosco il proprietario della farmacia, le altre colleghe che sono state sempre gentili c’era pieno di persone ho evitato…

Ieri sono tornato a fare il tampone avendo fatto un mini abbonamento , non si deve più entrare in farmacia e si va direttamente nel gazebo dove c’era una farmacista giovane ad attendermi.

Ad una certa ora la ressa finisce, ed eravamo solo io e lei e abbiamo scambiato due parole anche sulla sua collega.

La ragazza era a sua volta già vaccinata tre volte e non era d’accordo sulla scelta del suo datore di lavoro di aver aperto un centro per i tamponi, su questo è stata chiarissima, “Ma la farmacia non è mia e mi sono dovuta adeguare” mi ha detto ” ho dovuto studiare per dieci giorni…. ” ha continuato ” ma la mia collega sbaglia ed è già stata ripresa più volte” mi ha detto ” La verità e che in questi giorni ho fatto tamponi, a centinaia di persone educate e gentili, ed escluso qualcuno che diceva cose senza capo ne coda , tutte persone con buon senso, certo avevano idee diverse dalla mia. ma la democrazia è questo Entrano, si fanno il tampone e tornano alla loro vita nel rispetto delle regole ”

Ora sulle mie motivazioni ha detto ” Da ammirare, persone come lei non ce ne sono più ” Per fortuna direbbero in molti sul blog e non solo sul blog..

Lotta continua sono tentato di dire, ma non sono mai stato neanche comunista. Ragazzo e poi uomo di sinistra sempre.

Statemi bene anche se fumate , bevete e mangiate troppo. E se vi schiantate per favore contro i muri.

Dopo il green pass obbligatorio, anche le ferie obbligatorie in arrivo.

Ero rimasto l’unico pirla ad aver fatto solo una settimana di ferie, quindi per premiarmi, hanno deciso che a novembre, il mese migliore per le ferie è risaputo, d’inondarmi di ferie.

Ora il caso vuole che nell’orto venga bene, anzi benissimo c’è da preparare per fave e piselli da potare, e con il green pass obbligatorio ho un grosso risparmio, sperando che a dicembre finisca questa pagliacciata , ma comincio a dubitare, pare i vaccinati debbano essere il 150% con quattordici dosi a testa .

Quindi come si dice non tutti i mali vengono per nuocere.

Di sicuro durante le ferie farò di tutto meno che riposare.

Sostenere che il 110% dei vaccinati sia d’accordo col vaccino è l’ennesima cazzata.

Ieri il consiglio di stato ha decretato che per medici e sanitari è OBBLIGATORIO (NON VOLONTARIO) IL VACCINO. DOVERE DI SOLIDARIETÀ’ VERSO I PIÙ’ DEBOLI.

I medici contrari al vaccino non sono due, ma miglia. oltre mille e trecento si sono rifiutati di farsi vaccinare e sono stati sospesi. . Oltre 5000 quelli che erano contrari Chiaramente sono tutti ignoranti e disinformati , la laurea l’hanno pagata o presa in Albania come il Trota.

300 dottori negli ultimi tempi hanno deciso di vaccinarsi dopo essere stati sospesi dal loro lavoro e MANDATI IN CAMPI DI RIEDUCAZIONE ALL’ASINARA . Chiaramente anche questi verranno considerati favorevoli al vaccino.

Ora che la stragrande maggioranza sia favorevole al vaccino per onestà intellettuale (per il poco intelletto che ho) lo riconosco, ma sostenere che tutti i vaccinati sono d’accordo è una mistificazione grande come una casa. RICORDO CHE PERSONALMENTE NON SONO CONTRO IL VACCINO MA CONTRO IL GREEN PASS.

Al delirio prima del green pass almeno la metà non ci pensava nemmeno a vaccinarsi, alcuni con motivazioni ridicole lo riconosco, solo io e pochi altri facciamo politica, e le mie sono scelte politiche di opposizione a questi indegni, Dopo l’obbligo al green pass siamo rimasti in pochissimi. Ora considerare quelli che si sono vaccinati FAVOREVOLI AL VACCINO perché non avevano DUECENTO EURO DA PAGARE ALLO STATO DI MAZZETTA PER POTER CONTINUARE A LAVORARE E’ UNA CAZZATA Milioni e milioni di persone sono state obbligate col ricatto, ormai siamo AI METODI MAFIOSI, i fascisti erano più tolleranti.

Anni di convivenza di politica e mafia a qualcosa sono serviti.

La lavastoviglie nuova è morta e i tecnici in visita per le condoglianze.

La storia parte da lontano. Tre anni fa dolce consorte ha voluto comprare una lavastoviglie per suocera e suocero erano previsti cambiamenti che non ci sono stati. Nella realtà esiste una cucina nuova con mobili ed elettrodomestici mai usati.

Dopo tre anni dall’acquisto dolce consorte ha deciso di provare la lavastoviglie, c’era da lavare dei bicchieri nuovi e piatti nuovi….

Prima però bisognava farle fare un giro a vuoto alla lavastoviglie e così l’ ha azionata, ma dopo un minuto si è accesa una spia che indicava dei problemi.

Vengo interpellato e confermo dopo aver provato anch’io che non funziona.

Controllo le cose basilari e sono tutte funzionanti.

Il caso vuole che dopo due giorni ci sia uno del mobilificio che ce l’ha venduta , non è un tecnico ma un po’ se ne capisce.

Prova anche lui, monta e smonta i tubi per vedere se arriva l’ acqua e sentenzia ” Non funziona la lavastoviglie perché non arriva l’acqua “

Dopo due giorni arriva l’idraulico, che conferma che la lavastoviglie non funziona, ma che l’acqua arriva e se arriva, nel provare ha allagato mezza cucina aveva attaccato male il tubo.

Quelli del mobilificio ci mandano un tecnico di loro fiducia , bravissimo ragazzo che dopo aver provato e riprovato conferma che non funziona. ” Il problema non è chiaro ” sostiene ” potrebbe essere tutto e niente, una stupidata o potrebbe essere la scheda guasta e quindi al quel punto ci conviene buttare via la lavastoviglie nuova visto che la garanzia è finita”

Optiamo per provare per la stupidata….. “niente da fare ” dice dopo aver provato ” “bisogna chiamare quelli dell’assistenza diretta, ma quelli se vengono solo per il diritto di chiamata vogliono 50 euro ” c’informa.

Lui è onestissimo chiede una stupidata , gli verrà dato il giusto, è venuto due volte a casa a provare le possibili soluzioni.

Chiamiamo quelli dell’assistenza….

Arrivano dopo una settimana.

La guarda e la riguarda e poi dichiara “è rotta non funziona” “questo lo sapevo ” ho provato a rispondere ” se no non l’avrei chiamata se funzionava”. Mi ha sorriso ” Potrei cambiargli la scheda che tra lavoro e scheda andiamo sui 350 euro, e non simo sicuri che sia la scheda, certo la scheda non la paga ma il mio lavoro si ” mi dice ” sarò sincero si compri una lavastoviglie nuova le conviene ” Detto questo ha voluto 50 euro.

Risultato ho una lavastoviglie nuova mai usata da buttare secondo i tecnici, da non credere.

Aggiornamenti dal delirio(lavoro)l’uomo delle pulizie e il suo hobby di ubriacarsi.

Chi mi segue sa che da poco tempo il ragazzo delle pulizie ha deciso di abbandonarci ed è stato sostituito da un uomo sui 50 anni, un sudamericano venuto in Italia a cercare fortuna.

Come già raccontato ogni tanto si ubriaca….beve tanto da andare in coma profondo. La prima volta che l’avevo beccato in quelle condizioni avevo pensato che fosse morto e chiamato il 118, qualcuno si ricorderà.

Il ragazzo delle pulizie aveva altri vizi ma non fumava, non beveva, e soprattutto non puliva, mentre questo beve, ma se è lucido è bravissimo nel suo lavoro, per cui si è scelta la linea morbida: il cazziarlo senza mandarlo via.

L’altra sera, eravamo rimasti in pochi e mi chiama un collega ” Vieni a vedere ” mi dice ridendo. Lo seguo e andiamo nei nostri spogliatoi e trovo l’uomo delle pulizie seduto per terra appoggiato a una panchina, gambe lunghe e le braccia appoggiate sopra la panchina. L’uomo era in un evidente stato comatoso, fare la foto è venuto naturale , ma per motivi di privacy non è possibile farla vedere.

Aveva bevuto di nuovo….. Abbiamo calcolato che una volta alla settimana capita di trovarlo ubriaco perso.

L’abbiamo lasciato dormire, ma per sua sfortuna è stato beccato poco dopo da un capo…..

Ieri sera era tutto mogio mogio , al mattino mi hanno raccontato che gli avevano fatto una lavata di capo difficile da scordare. La prossima volta lo mandano via, bravo o no.

Solo per informazione e senza nessuna polemica: il tipo è vaccinato ed è uno che ci tiene alla sua salute ha detto.

Nontirare è offesissima.

Nontirare era tranquilla sul terrazzo a prendersi il sole, le porta del terrazzo era spalancata ed anche la porta di casa era spalancata, come era spalancata la porta della cucina che va al terrazzo. In realtà in casa le porte sono sempre quasi tutte spalancate, è indole lasciare tutto aperto, inoltre andavo avanti indietro. Quando suocera ha chiamato Nontirare, voleva darle da mangiare….

Ora quando si parla di cibo Nontirare non capisce più niente, ha una fame atavica, dipende dalla razza credo, mangia qualsiasi cosa trova in giro, fa veramente schifo, avrà preso dai suoi antenati, quelli che la loro principale attività della giornata era procurarsi il cibo.

Al richiamo della pignatta si è alzata di fretta ed è partita di corsa verso l’uscita, quando una folata di vento, ha fatto chiudere improvvisamente la porta della cucina. Si sono uditi nitidamente due forti botti , uno quella della porta che si è chiusa rumorosamente e quello di Nontirare che ha preso una facciata clamorosa nella porta che si era chiusa all’improvviso.

Mettermi a ridere è stato il minimo, avreste dovuto vedere la faccia di Nontirare che aveva sbattuto violentemente il muso sulla porta, la sua corsa e il vento avevano creato l’incidente.

Ora ridere delle disgrazie altrui non è bello lo riconosco .” Che ridi scemo? ” mi ha detto offesa ” Ho preso una facciata clamorosa e tu ridi?” ha continuato offesissima. Avrei voluto dire qualcosa ma non riuscivo a smettere dal ridere “ma allora sei proprio scemo, potevo morire ” mi ha detto ” ” Al massimo potevi diventare un boxer ” ho detto continuando a ridere ” ti ricordi quello col muso schiacciato che ti faceva la corte? ” ho finito di dire.

Suocera continuava a chiamare ” Sei proprio un pirla , hanno ragione quelli del blog a dirti che non capisci niente, apri sta cazzo di porta e fammi uscire ” sempre più offesa ” Lo vuoi un po’ di ghiaccio sul naso? ” ho chiesto premuroso ” Sai dove te lo devi mettere il ghiaccio ? ” mi ha risposto mentre aprivo la e la facevo uscire, questa volta usciva senza corre e stando attenta che la porta di casa non si chiudesse d’improvviso.

L’esempio del semaforo, il più gettonato dai vaccinati intelligenti, buoni e tolleranti che hanno una buona parola per tutti i non vaccinati per spiegare loro che hanno torto.

Preciso che non è contro un amico di blog: una persona di cui ho stima, ma che sul vaccino ha idee contrapposte alle mie. Anche lui come migliaia di altre di persone è finito per fare questo esempio scellerato.

Molte persone in televisione si sono avventurate in questo esempio. Secondo queste scienze innate, folgorate dalla benedizione divina di essere molto più intelligenti dei poveri sprovveduti, ignoranti e pericolosi non vaccinati, questi vanno di casa in casa come gli untori a passare il virus. Questa minoranza di delinquenti (ormai i vaccinati sono il 110% della popolazione) sono pericolosi e soprattutto smemorati: non ricordano come eravamo conciati l’anno scorso. Vogliono per forza mandare all’aria la ripresa di questo paese e impedire ai partiti di spartirsi il soldi del Recovery Fund, unico motivo dell’ammucchiata selvaggia al governo. Se ci sono soldi da spartirsi l’accordo i partiti lo trovano sempre.

Ma parliamo dell’esempio.

Milioni di inesistenti persone si alzano col belino girato (uomini e donne comprese, tanto ormai i generi maschile e femminile non esistono più ) e decidono che IL SEMAFORO ROSSO IMPEDISCE LA LORO LIBERTÀ’, e quindi iniziano a protestare e a passare col rosso provocando feriti e morti, tutto in nome della libertà.

ESEMPIO PIÙ’ SCEMO NON C’E’, E DI SICURO NON DEPONE A FAVORE DI CHI LO USA PER CONVINCERMI A VACCINARMI.

Entriamo nel merito. Per guidare un auto, una moto e a seguire i mezzi più grandi E’ OBBLIGATORIO E NON CONSIGLIATO PRENDERE LA PATENTE . ORA, TRA OBBLIGATORIO E VOLONTARIO C’E’ UNA BELLA DIFFERENZA, DIFFERENZA DI CUI SFUGGE EVIDENTEMENTE IL SIGNIFICATO A QUESTE MENTI ECCELSE BENEDETTE DA DIO.

Quando si prende la patente è obbligatorio e non facoltativo passare degli esami, sia teorici che pratici, dove dimostri di aver capito le norme, tra cui quella CHE PASSARE COL ROSSO E’ SEVERAMENTE VIETATO, E NON CONSIGLIATO. SE NON SI RISPETTA SI VIENE SEVERAMENTE SANZIONATI. Che poi in alcuni regioni non sia proprio vero è un’altra storia.

Quindi questo esempio è cretino come molti che lo fanno e se anche vaccinati dimostra CHE IL VACCINO PER IL COVID NON PUÒ’ NULLA CONTRO L’IMBECILLITA’.

E’ DIMOSTRATO SCIENTIFICAMENTE CHE CHI ERA UN IMBECILLE PRIMA RIMANE UN IMBECILLE ANCHE DOPO AVER FATTO IL VACCINO PER IL COVID, CHI ERA UNA MERDA DI UOMO PRIMA RIMANE UN UOMO DI MERDA ANCHE DOPO IL VACCINO, SE ERI UN POLITICO INCAPACE SE NON PEGGIO ANCHE DOPO IL VACCINO RIMANI UN INCAPACE, SE SEI UN GIORNALISTA RAI LE NOTIZIE ALLA CAZZO CONTINUI A DARLE.

Ora, io non metto in dubbio che vaccinarsi sia il modo più veloce di uscire da questa pandemia, ricordo che i suoceri li abbiamo fatti vaccinare subito, e figlia che ha una vita intensa si è vaccinata.

Ma se il vaccino rimane su base volontaria il green pass è una porcata senza se e senza ma, inaccettabile e da combattere, punto e basta.

IO NON DISCUTO IL VACCINO (ANCHE SE VOLENDO CI SAREBBE DA DIRE, E SE CI SAREBBE DA DIRE) MA IN UNO STATO DI EMERGENZA A VOLTE SI PASSA SOPRA A TANTE COSE E SI GUARDA IL MALE MINORE, QUELLO CHE STANNO PREDICANDO I MEDICI. MA SULLA LIBERTÀ’ NON SONO DISPOSTO A DISCUTERE. O IL VACCINO E’ OBBLIGATORIO O SE NO OGNI LIMITAZIONE ALLA MIA LIBERTÀ’ ANCHE SE AVVALLATA DAL CAPO DELLO STATO RIMANE UNA PORCATA. IO RIPETO, NON HO GRANDISSIMA STIMA POLITICAMENTE (NON PARLO DELL’UOMO CHE NON CONOSCO E NON MI PERMETTEREI MAI DI METTERE IN DISCUSSIONE) MA PER UNO CHE ERA DEMOCRISTIANO, POI PARTITO POPOLARE, POI MARGHERITA E INFINE IL PEGGIORE DI TUTTI IL PARTITO DEMOCRATICO PERCHÉ’ MAI DOVREI AVERE STIMA POLITICA ? LUI INSIEME A TUTTI GLI ALTRI HANNO PORTATO QUESTO PAESE IN QUESTE CONDIZIONI E BEN PRIMA DEL COVID, QUESTO SICURAMENTE ME LO RICORDO.

Finisco. Fanno l’esempio del semaforo perché non sanno che cazzo dire.

SE LA PREMESSA E’ SBAGLIATA TUTTE LE CONCLUSIONI SONO SBAGLIATE.

Il primo tampone non si scorda mai.

Ora il mondo di quelli che non si vogliono vaccinare è variegato, si passa dall’imbecille, quelli che fanno a parlare in televisione per dimostrare che siamo tutti dementi, a chi ha veramente paura del vaccino, e a chi come me frega niente del vaccino, la mia è una battaglia di principio contro il green pass, e a questo governo che si nasconde dietro Draghi, ma Draghi avrà da finì……e poi si faranno i conti, no è vero Conte non lo facciamo più. A proposito sparito l’altro salvatore del paese?

Mentre aspettavo il green pass cartaceo, sono l’unico in Italia con un vecchio telefonino, dei giapponesi che passavano di lì hanno voluto fotografarlo. Mentre aspettavo come dicevo ho conosciuto una coppia di anziani., lui 80 anni lei due di meno. lui tre vaccini lei zero.

Simpaticissimi, la donna doveva fare non so cosa e lui l’ha accompagnata a fare il tampone, andavano d’amore e d’accordo. Lui era un tollerante e capiva le ragioni di quelli che protestavano per il green pass, ma come a giustificarsi per essersi vaccinato “sono anziano” ha detto ” non vorrei lasciala vedova” ha finito di dire.

Poi c’era la signora , la bella signora a dire il vero, quelle delle solo cose naturali, era col figlio a farlo tamponare. Oltre che bella era simpatica, forse perché tra non vaccinati si crea un legame che in qualche modo ci unisce. Vista la mia simpatia innata , la signora ha voluto mettermi al corrente di alcuni fatti suoi. Ci siamo salutati come vecchi amici.

Ma il massimo è stata la signora usciva dalla farmacia che urlava vittoria, e andava felice all’auto dove il compagno l’aspettava, alle 5e 45 del pomeriggio le avrebbero fatto il tampone , uno aveva disdetto e si era liberato il posto , era la decima farmacia che girava e aveva perso la speranza di farsi tamponare.

Delirio di un paese in mano a una banda in attesa di giudizio.

PS Il tampone ? Oltre che pessimista ora sono anche ufficialmente negativo.