La coalizione invisibile.Ultimo grande successo del duo comico Letta-Calenda su tutte le reti nazionali.

I Gianni e Pinotto della politica italiana, due comici o meglio due pagliacci imbattibili presentano la loro ultima trovata :La coalizione invisibile

Come i loro famosi antenati ( qui sotto alla presentazione dell’uomo invisibile) i Gianni e Pinotto nostrani hanno presentato la coalizione invisibile: il meglio della comicità italiana.

Altri comici partecipanti l’accoppiata Bonino Della Vedova impareggiabili nella loro incoerenza, ma per una poltrona si è disposti a tutto anche a rinnegare il proprio passato.

Altri comici della partita il duo Bonelli e Fratoianni.

Fratoianni nella parte di quello che si sputtana definitivamente. Bonelli nessuno sa esattamente chi sia e chi rappresenti, potrebbe tranquillamente fare l’uomo invisibile quello che gli accadrà dopo i suoi 15 minuti di notorietà.

Una piccola parte anche anche al duo comico Tabacci – Di Maio. Due nullità dal peso politico pari al sotto zero.

Dopo la figura di merda la mascherina la dovrebbero tenere per sempre.

E questi dovrebbero governare L’Italia ?

Datate da mangiare agli affamati e da bere agli assetati.Suocera e le scodelle d’acqua sparse per l’orto e la pasta getta in più per tutti gli animali di casa.

Suocera causa siccità ha cominciato a riempire scodelle d’acqua e metterle sparse tutto intorno a casa. Il motivo gli uccellini hanno sete e il fiume è secco.

Ormai si sono dati il passa parola e siamo invasi da piccoli uccelli che vengono da noi a bere e a lavarsi.

Suocera ama gli animali e gli animali amano lei compreso suocero.

Quando suocera cucina pensa anche agli animali di casa, getta quantità incredibili di pasta da distribuire tra galline, Guardacomeseigrasso e Nontirare.

Ieri stavo portando il pastone alle galline quando mi ha chiamato ” vieni che mi è rimasta un po’ di pasta ” mi ha detto. Un pentolone per dieci persone pieno. ” Ma siete in due ” ho provato a dire. Mi hanno guardato male sia suocera, Guardacomeseigrasso che Nontirare i due beneficiari di piatti abbondanti che suocera gli propina più volte al giorno.

Altro che mangiare una volta al giorno come consigliano i veterinari. Guardacomeseigrasso che vive in casa con loro passa le giornate a mangiucchiare qualcosa con suocera, infatti si assomigliano larghi e tondi.

Per Nontirare con suocera abbiamo discusso più volte, ma non c’è verso che ci ascolti e più volte al giorno la continua a sfamare.” Ha mangiato Nontirare ?” mi chiede Dolce consorte “Almeno tre volte grazie a tua madre ” rispondo ” Non fate scherzi ” interviene Nontirare ” Io con voi mangio una volta sola alla sera esattamente come dice il veterinario. Il resto non conta ” Asserisce convinta.

Consigli idioti da Mamma RAI per chi sta per partire per le vacanze. Servizio di sabato 30 luglio 2022 ore 9 del mattino.

Anche quest’anno Mamma RAI ha pensato di dare quei consigli idioti a chi sta per partire per le agogniate vacanze di agosto, si prevede il tutto esaurito, a me sembra che di esauriti in giro ce ne fossero già abbastanza.

Il solito poliziotto graduato della stradale dispensava gli stessi inutili consigli che si danno ogni anno prima della partenza di agosto .

Il primo consiglio utile . Portare a controllare l’auto dal meccanico per non rimanere per strada.

Ora immagino tutti quelli che si erano scordati di questo utile consiglio toccarsi con entrambe le mani. Telefonare al meccanico di sabato mattina già in coda in autostrada sembrava alquanto inutile, esattamente come il consiglio.

Secondo consiglio utile gonfiare le gomme dell’auto, soprattutto quella di scorta pirla che non siete altro. ( Io giro col compressore quelli piccoli da auto e con la bomboletta che ripara i piccoli buchi) . Comunque la ruota di scorta nelle auto nuove non è più di serie ma un accessorio da pagare a parte. Figlia quando ha bucato era convinta che non ci fosse, non era visibile ai suoi occhi. A volte anche le persone più intelligenti sono dei pirla.

Terzo consiglio utile ogni due ore fermarsi e riposarsi, evitare di dormire alla guida ha consigliato vivamente il poliziotto della stradale.

Il quarto consiglio il più utile senza dubbio è di usare prudenza e di rispettare le regole e soprattutto di non superare i limiti di velocità. ” meglio arrivare dieci minuti dopo ma vivi che schiantarsi” Ha detto convinto il poliziotto della stradale chiamato dagli amici Catalano quello dalle massime
“È molto meglio essere giovani, belli, ricchi e in buona salute, piuttosto che essere vecchi, brutti, poveri e malati”. Oppure: “È meglio lavorare poco e fare tante vacanze, piuttosto che lavorare molto e fare poche vacanze”.

Buone vacanze a tutti io continuo al delirio ( lavoro) le mie ferie sono ancora distanti e ho tutto il tempo per far controllare l’auto e gonfiare le ruote della macchina.

Prendere per il culo per i difetti fisici non è cosa intelligente. Brunetta è una merda di uomo per quello che dice e che fa non perché è basso e in questo ha ragione a lamentarsi.

Ho visto Brunetta quasi alle lacrime…. ” Non per me che ho le spalle grosse ( metaforicamente) ma per quei poveri bambini brutti e piccoli, si per loro smettetela di darmi del nano” ha dichiarato in televisione ” criticatemi per quello che dico e faccio non perché sono nano. Ormai non ci soffro più, anche se è una vita che vengo violentato per la mia altezza. O meglio soffro di meno, ma quei poveri bambini brutti e nani che non sono attrezzati alle offese soffrono ” ha finito di dire con gli occhi lucidi.

Le offese chiaramente sono arrivate dal suo ex partito, Marta Fascina la nuova non moglie di Berlusconi deve avergli dato del nano, se le offese arrivano dalle persone care fanno più male.

Ora chi mi segue sa il disprezzo che provo per questo arrogante, presuntuoso pezzo di merda, ma mai mi sognerei di attaccarlo per la sua altezza.

Trovo invece incredibile che fosse considerato un gigante del centro centro destra, certo mai come la gigante Gelmini o del gigante per eccellenza Polimeno Di Maio inarrivabile per chiunque. Tutti col PD a quanto pare, covo di nani mentali.

Figlia e le marmellata di pesche e la pizza 60 gradi in cucina in una giornata calda di fine luglio.

Ieri sera arrivato dal delirio (lavoro) c’era figlia ai fornelli stava preparando la marmellata di pesche, avevo lasciato qualche kg da pulire per la macedonia e per il gelato.

“La pizza ? ” Ho chiesto non avevano preparato nulla da mangiare. ( sabato è pizza )

” Se tu vai a raccogliere altre pesche, io nel frattempo preparo la pizza” mi ha risposto. ” prima era troppo caldo per fare la marmellata ” ha finito di dire.

Così sono finito alle 9 di sera nell’orto a raccogliere pesche, le ultime….

Sono tornato con una decina di kg di pesche.

Nel frattempo la pizza era pronta e siamo andati nella terrazza mentre in cucina si ci poteva fare tranquillamente la sauna, tra acqua che bolliva per i vasetti da sterilizzare, forno acceso e la prima marmellata fatta.

Figlia finito di mangiare è tornata alle marmellate, mentre io e dolce consorte siamo rimasti al fresco sulla terrazza, c’era un bel venticello fresco….

All’una del mattino Figlia era sotto la doccia aveva finito il suo lavoro.

Stamattina siamo passati alle prugne…o meglio io ho raccolto le prugne sotto la pioggia inaspettata e lei ai fornelli.

La soddisfazione di figlia è stata tanta e anche la mia.

Le galline nuove sceme sono senza speranza. Alcatraz (gallina quasi anziana) conferma.

Non c’è verso sono proprio sceme potrebbero stare tranquillamente nel gruppo di Di Maio.

Dopo più di 15 giorni che sono qui nella loro nuova casa la sentenza è definitiva :sono sceme perse.

Ieri mi sono scocciato, non sopporto le persone sceme figuriamoci le galline ed ho tolto la paratia che le divideva dalle altre galline , se si prendono due beccate magari si svegliano un po’-

Alcatraz e le due sorelle sopravvissute sono entrate nel territorio delle galline sceme ed hanno subito fatto capire chi comanda: Alcatraz chiaramente. Le galline sceme si sono rintanate una attaccata all’altra senza fiatare e batter becco.

Per farle muovere ed uscire all’aperto ho preso la manichetta dell’acqua e giù doccia. Dovevate vederle svolazzare di qua e di là uno spasso. Nontirare (cane) ” sei proprio pirla , darti una manichetta in mano a te dovrebbe essere vietato” non aveva fatto in tempo a dirlo che anche lei era bella che docciata. Dovevate vedere la fuga che ha preso e gli insulti che mi mandava.

Il risultato è stato ottenuto sono uscite all’aperto e da ieri sono costrette alla convivenza con le altre galline Alcatraz spero riesca a renderle meno sceme ma ci credo poco.

Galline sceme che vorrebbero scappare attraverso il muro.

Ora vi lascio con una massima

Oggi, la gallina ovaiola è, dopo tutto, solo un’efficientissima macchina di conversione, che trasforma la materia prima − il mangime – nel prodotto finito − l’uovo − detratte, naturalmente, le spese di mantenimento.

Visto che per ora uova non ne fanno, troppo giovani, speriamo che almeno in questo diventino brave, se no è sicuro che non diventeranno vecchie. In casa d’altronde non aspettano altro che mangiarsi una gallina ruspante.

Il gelato fatto in casa al tempo del covid.

Nel massimo della positività ecco per tutti una ricetta semplice per avere un ottimo gelato in casa fatto senza gelatiera .

In 4 ore ma anche meno potrete gustare un buon gelato cremoso fatto solo di alimenti sani. (sul latte condensato ne riparlerò dopo)

Tutti mettono ricette ( che palle) ma sono malato o meglio sono positivo, stamattina col fresco ero nell’orto e qualcosa per passare il tempo bisogna fare.

Come me andate nell’orto e raccogliete prugne e pesche, se non avete alberi da frutta mi dispiace niente ricetta. Va bè la potete anche comprare ma non sarà mai buona come l’originale-

Qui sotto pesche e prugne già lavate e tagliate, sulla quantità andate ad occhio, mica vorrete che sto lì con la bilancia a pesare tutto.

Per andare avanti dovete avere necessariamente un frullatore o qualcosa che gli assomigli, col la mezza luna ci vuole molto più tempo. Il risultato è la purea qua sopra.

Il latte condensato per molti questo sconosciuto, io nella mia vita ho solo visto quello Nestlè.

La storia in breve

IlLatte Condensato Nestlé è un prodotto storico, nato nel 1893. La lavorazione è semplice e naturale: Il latte vaccino viene pastorizzato, arricchito di zucchero e concentrato per ottenere la densità caratteristica. È presente nelle case degli Italiani da oltre un secolo, prima utilizzato come sostituto del latte fresco, poi apprezzato come ingrediente per la preparazione di dolci. 

Da bambino al posto del latte fresco che non tolleravo mangiavo il latte condensato, sorella lontana aveva fatto lo stesso, poi per anni al solo vederlo mi veniva nausea….figlia non ne ha voluto neanche sapere, poi ho scoperto che era usato in pasticceria come base per molte ricette.

Ora la quantità da mettere è soggettiva, ognuno ha i suoi gusti. Chi ama il gelato più dolce e cremoso e uguale a quello della gelateria ne metterà di più. Chi lo vuole più sano ne metterà meno. Quindi fate quello che volete, comunque in rete troverete tutte le dosi che volete, ma ognuno è libero di farlo come vuole visto che se lo mangia lui.

Il latte va mischiato alla purea e frullato ancora un minuto. Basta finito.

Mettete il tutto nel surgelatore e dopo 4 ore ve lo potete già mangiare volendo anche prima, volendo ve lo potete mangiare anche senza metterlo nel surgelatore, è buono lo stesso ma non è un gelato.

Diventa cremoso come quello della gelateria, se ve ne rimane andrebbe girato ogni tanto perché nel surgelatore tende ad indursi, questo non vale con il belino, quindi lasciate perdere. (L’ultimo consiglio chiaramente è solo per i maschietti)

Chiaramente qualcuno ci ha già pensato

Vacanze tamponate.

Ieri come detto sono andato a fare il tampone, arrivato 15 minuti prima dell’apertura la mia sorpresa nel vedere già un mucchio di persone ammassate davanti alla farmacia. Preso il mio numerino il 36.

La mattina come detto avevo rinunciato perché avevo davanti una ventina di persone….

In realtà il motivo principale che non essendoci numeri di prenotazione bisogna stare accalcati al sole non c’era nessuna possibilità di riparo, bisognava per forza stare davanti alla porta aspettando il proprio turno. Se uno non aveva il covid era sicuro che lì lo avrebbe preso.

Nel pomeriggio preso il numerino uno si poteva allontanare e mettersi all’ombra aspettando al fresco il proprio turno. Io avevo come riferimento un uomo un montagnino con scarponi, pantaloni da guerra e con una maglietta rosa inguardabile Aveva il numero 34 era impossibile non vederlo e il domandarsi perché mai se la fosse messa.

Oltre la metà delle persone in attesa era vacanzieri che arrivati in vacanza si erano ritrovati positivi….

Pagare per stare chiusi in una camera d’albergo, riconosco che è uno tra gli scherzi più beffardi che il destino può farti. Una settimana di ferie dopo due anni di pandemia e prendere il virus appena arrivati sul luogo di vacanza…

Le urla di gioia e di disperazione a seconda del verdetto…. coppie divise da un negativo e un positivo. Lei positiva lui negativo due giovani in vacanza ” Stammi lontano” ha detto scherzando il ragazzo felice di poter tornare a vivere alla ragazza quasi alle lacrime prima di abbracciarla .

Bambini positivi e genitori negativi con famiglie costrette a passare le ferie in una camera d’albergo aspettando con speranza un risultato negativo.

La farmacia nel centro era transitata da parecchi turisti ” state lontano dagli appestati ” ha detto un signore ai suoi amici provocando ilarità anche fra gli appestai.

Comunque in due in meno di due ore hanno tamponato una sessantina di persone a 15 euro l’una fanno novecento euro. La farmacia che faceva il continuato ha preferito chiudere per due ore le meno frequentate per dedicarsi a tempo pieno ai tamponi.

Come si dice la sfortuna di alcuni è la fortuna di altri.

Comunque sto bene, dolce consorte meno e nonostante sia pessimista sono positivo.

Battuta del giorno febbrosa


Otto giorni di febbre! Avrei avuto il tempo di scrivere ancora un libro. Honorrè de Balzac (Ultime parole prima di morire, 1850)

Un buon cervello deve avere la capacità di immaginarsi ogni febbre dell’infanzia con tutte le sue visioni, al punto di farsi salire la temperatura. ( Karl Kraus)

Avere la febbre, a volte, può anche essere piacevole. Una temperatura di trentasette e mezzo/trentotto, per esempio, è un qualcosa che ti impedisce di andare a lavorare ma non di leggere o di guardare la televisione. Se poi sei a casa, e tutti gli altri membri della famiglia stanno bene, e accontentano magari anticipano ogni tuo piccolo desiderio – ti fa piacere un tè caldo con due tarallucci? Se non te la senti di venire a tavola la colazione te la porto a letto? Io esco a fare la spesa, vuoi che ti compri la «Gazzetta»? – quei due o tre giorni di febbre in realtà sono quasi terapeutici. Un po’ come andare in una beauty farm: sudi, mangi poco e ti rilassi.
(Marco Malvaldi)

La noia è come la febbre: non è un male in sé, ma il sintomo di un male. ( F Perrin)

La felicità è come la febbre: tutti ci stanno d’attorno per farcela passare. 

La prima busta paga di Fulminata (collega delirio)

Ieri la collega Fulminata era sorridente nonostante abbia una quantità enorme di problemi da risolvere sia di salute sia di coppia e con i figli.

” Come mai sei così sorridente?” ho chiesto ” ho ricevuto la mia prima busta paga” mi ha risposto ” ne avrai già avute ” ho replicato ” no ho sempre lavorato in nero” ha finito di dire.

Fulminata ha più di 40 anni e di lavori saltuari ne ha fatto parecchi.

Al delirio è stata assunta solo per qualche mese e non c’è speranza che la tengano esattamente come tutti i nuovi assunti sono i famosi lavoratori stagionali.

Nonostante sappia che tra qualche mese finirà il suo rapporto di lavoro quella prima busta paga la rendeva in qualche modo contenta.

I soldi non sono tanti non è a tempo pieno, ma nonostante tutto quella prima busta paga era qualcosa di nuovo che le dava speranza.

Bibbona, bagnino cercasi

Posti vacanti per bagnini alla spiaggia libera di Bibbona ma nessuno si presenta. Il Comune offre fino a 4000 euro .

Tutta colpa del reddito di cittadinanza….

Il servizio sulla rai insisteva sui 4 mila euro che nessuno accettava perché preferiva tenersi il reddito di cittadinanza, che chiaramente è quasi di 4 mila euro. Certo si scordavano di dire che c’è oltre un milione di disoccupati che non prendono il reddito di cittadinanza…. vero quelli non si contano più.

LA VERITÀ’ CLAMOROSA era che lo stipendio reale per fare il bagnino non superava i 1300 i 4 mila euro erano cifra di assoluta fantasia, per poter screditare quelli del redditto di cittadinanza.

Ora che la legge sia stata fatta alla cazzo di cane è sicuro avendola fatta i 5 stelle e lega uno più scemo dell’altro certo non poteva uscirne niente di buono. Ma accanirsi contro chi non arriva a fine mese settecento euro è la media e non fa certo la vita da nababbo mi sembra ridicolo.

Certo vi diranno che per arrotondare faranno anche del lavoro in nero come faceva Fulminata che ha preso la sua prima busta paga a oltre 40 anni.

Eliminare il lavoro in nero non è priorità di nessun governo. I controlli sono ridicoli per non dire inesistenti, questa è la verità.

A Napoli

Un’offerta di lavoro full time come commessa, per sei giorni a settimana (con orario continuato al sabato), per circa 10 ore al giorno, dalle 9 alle 13.30 e dalle 15 alle 21. Il compenso? Settanta euro a settimana, 280 al mese. Poco più di dieci euro al giorno. Nessuno ha accettato tutta colpa del reddito di cittadinanza chiaramente.

Renzi e la Santachè hanno dato la loro piena solidarietà alla proprietaria del negozio. (immagino)