NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO l’autocertificazione nooooooooooooooooooooooooo

Ci risiamo, bisogna scaricare di nuovo l’autocertificazione per poter uscire di casa, speravo che basta questa cosa ce la risparmiassero.

L’anno scorso l’autocertificazione ogni due giorni la cambiavano e ora ci si risiamo, da oggi in Liguria ma so anche in altre regioni dopo una certa ora ci vuole, si può andare nel sito e scaricarla.

La ragione mi diceva: tienili gli 800 moduli che hai stampato, possono venire bene, considerando chi ci governa è sicuro che ci serviranno ancora.

Ma il sentimento della speranza diceva : figurati se torniamo come prima.

E’ solo questioni di giorni che si tornerà all’antico, tutti a casa.

Non cercate un colpevole, la colpa è vostra è chiaramente vostra, e non cercate di gettare la colpa sui nostri poveri governanti che si sono fatti in quattro per voi, loro si vi hanno detto di non salire in tanti su un autobus o sul treno e voi colpevoli di negligenza cosa avete fatto ? Siete saliti lo stesso. Dovevate andare al lavoro, a scuola ah ah ah belle scuse.

Vi hanno detto di non stare tutti appiccicati maledetti giovani, e voi no tutti attaccati, vi ho visto non negate brutte teste di cazzo. Certo come li vedevo io…. ecco subito a dare la colpa ai nostri poveri governanti.

Vi ricordate le immagini delle discoteche stipate, dove le televisioni andavano a fare i filmati per mostrare da quanto idioti è composta questa società, ecco la domanda che mi viene da porre: ma se le televisioni andavano a riprendere, le nostre forze dell’ordine?… Ecco subito a voler dare la colpa a qualcuno, no la colpa è vostra non scordatevelo mai.

Se siamo di nuovo qua la colpa è vostra, vi hanno invitato al matrimonio e siete andati, eravate in duecento… teste di cazzo che non siete altro, vi hanno detto di non stare stipati, e voi…. e poi è sempre colpa del governo. Come? Si poteva fare ? Non c’era nessun divieto ? Ma siete sicuri ? E’ colpa vostra lo stesso, a me mi hanno invitato e non ci sono andato.

E’ morto lo zio e siete andati al suo funerale? di più, site andati al Rosario? Allora ve la cercate. Infarto dite. Mi dispiace, oggi i morti sono tutti di coronavirus, anche se vi mettono sotto con l’auto è coronavirus.

La mascherina? Vogliamo parlare della mascherina? ……

Ieri, la rai servizio pubblico ha mostrato un servizio per dare l’esempio, di due anziani che vivono isolati in un paesino di montagna, dove abitano solo i due rimbambiti , in due case diverse, e un centinaio di pecore. Tutto il giorno con la mascherina comprese le pecore ( mascherine di lana , sono le migliori ) . “Ma se siete soli ?” E’ stato domandato ” ” Non si sa mai ” hanno risposto, ecco prendete esempio. Intanto però licenziamo i coglioni che hanno fatto il servizio.

Da stasera se esco dopo mezzanotte mi ci vuole l’autocertificazione. La colpa è solo vostra.

PS

Cazzo esco a fare dopo mezzanotte ?

Lite al delirio (lavoro), risate a crepapelle.

Ieri sera i dipendenti dell’impresa di pulizia erano in gran forma ed è iniziata una lite divertentissima, dove sembrava che alla fine dovessi io giudicare chi aveva ragione.

Le lite tra donne sono le più belle, se poi di mezzo c’è un uomo diventano ancora più interessanti.

Il personale che gira nelle imprese di pulizie non è sempre lo stesso, quindi ogni sera cambia, escluso due che più o meno ci sono sempre, appunto un uomo e una donna, che ormai conosco da anni, con lui Aldo siamo diventati amici, lavorativamente parlando è indifendibile, ma è simpatico e mi fa fare un sacco di risate quindi è entrato nelle mie grazie . Lei Marta è una cretina patentata, ma gli va riconosciuto che fa bene e seriamente il suo lavoro, la vita l’ha resa acida e di non facile sopportazione, inoltre è sempre a mettere zizzania raccontando spesso menzogne, cosa che l’ha resa antipatica a tutti.

La terza parte in causa è una ragazza di cui spesso ho già parlato, Giulia per i suoi facili costumi, famosa soprattutto per i suoi po……

Quando c’è Giulia, Aldo è sempre con lei, Marta è gelosa della faccenda, e così ha pensato bene di andare a dire in giro che i due invece che lavorare scopano, che in realtà sarebbe parte del loro lavoro.

La voce è giunta ai due non in maniera anonima ma da parte del loro capo, che li esortava si a scopare, ma scopare il magazzino.

Ieri sera era il turno dei tre insieme ed è stato scintille, hanno aspettato che andassero via tutti e rimanessimo quelli della notte e con la scusa di chi doveva fare cosa è partita la rissa verbale.

Le donne sono fantastiche , dalla succhia c…., alla prendi in c… è stata un festival, chiaramente erano due contro una.

Aldo minacciava ritorsioni fisiche, Giulia che con la lingua è bravissima…. insultava Marta diffidandola di andare in giro a raccontare frottole.

Quando la cosa stava per degenerare sono dovuto intervenire e placare gli animi.

Con Aldo siamo andati a prenderci il caffè, così mi ha spiegato esattamente gli avvenimenti, Giulia è andata da una parte, e Marta dall’altra. Aldo negava di averci fatto sesso ” Non è il mio tipo la da a tutti ” mi diceva così per mettere una buona parola sulla collega.

Quando siamo tornati le due erano di nuovo a discutere ma in maniera amichevole. Giulia ” siamo colleghe e in qualche maniera ti voglio bene ” stava dicendo a Marta. Al: in qualche maniera ti voglio bene, ho capito che con le donne è veramente pericoloso discutere.

Marta passava poco dopo da me è negava ogni sua relazione con Aldo” è simpatico ma ci prova con tutte, non è il mio tipo”

Quindi era la volta di Giulia che confermava in toto che i due si appartassero e che Marta fosse una famosa pom…… .

Quando sono andati via Marta e Giulia sono uscite a braccetto ridendo e scherzando, Aldo era dietro loro che rideva….

Tutto è bene ciò che finisce bene.

Persona scomparsa…

Questo che racconterò è un fatto di cronaca successo nella mia zona e a persone che conosco bene qualche anno fa.

Lui Alberto così lo chiameremo, una domenica mattina prende la bici una mountain bike e va fare un giro, lui è un appassionato, i suoi giri durano intere giornate, va da solo.

Quando arriva sera Alberto non torna a casa , la moglie gli telefona ma il telefono è spento….

Arriva la notte e di Alberto nessuna traccia, certo gli amici sono partiti alla sua ricerca, ma non avendo detto esattamente dove andava le ricerche sono difficili, da noi è pieno di strade che usano i ciclisti.

Il giorno dopo partono le ricerche delle forze dell’ordine, ma di Alberto nessuna traccia, Ada dice che il marito le aveva detto che forse avrebbe fatto un certo percorso, e le ricerche si concentrano su quel percorso ma nessuna traccia viene trovata, scomparso.

Le ricerche si susseguono nei giorni seguenti, tutti i ciclisti del posto vanno alla sua ricerca, ognuno mentre fa il suo giro guarda se trova qualcosa, ma nulla non si trova nulla, viene usato anche l’elicottero ma di Alberto nessuna traccia.

Circa una settimana dopo la sua scomparsa, sul giornale locale esce un articolo dove si ipotizza una sua fuga con un’altra donna. Si fa credere che la scomparsa sia volontaria.

Io conosco Ada, non che mi sia simpatica, a dire il vero neanche Alberto, ma quelli che mi sono simpatici sono pochi, ma Ada è amica di famiglia ci conosciamo da sempre, e lei rimane sbalordita che un giornale possa dare certe informazioni, secondo lei è tutto falso, tant’è che fa pubblicare un articolo di smentita . Ma ormai la voce è partita. Le voci si rincorrono nel paese ,escono notizie su notizie senza nessun fondamento , tipo una per tutte: che si stavano per separare.

Ada si difende come può, fa pubblicare un nuovo articolo, ma resta il fatto che nonostante tutte le ricerche di Alberto non ci sia neanche una traccia, passano le settimane i mesi e di lui nessuna notizia .

Le voci maligne rimangono, anzi in una situazione così ci sguazzano continuando ad inventare cose nuove.

La storia va nel dimenticatoio, non certo per Ada e la sua famiglia ed amici.

Circa un anno dopo, in mezzo a dei rovi , un cacciatore col suo cane trova un uomo morto e una bici nelle vicinanze, chiama i carabinieri.

Era Alberto, certo quando è stato trovato era irriconoscibile, gli animali selvatici avevano fatto il loro, e poi il tempo ci aveva messo del suo.

Era caduto dall’alto della strada ed era finito in un posto dove era impossibile vederlo dalla strada, nella caduta il cellulare si era spaccato…..

Ada, dopo qualche settimana dal ritrovamento del marito, aveva pubblicato l’ennesimo articolo, dove ringrazia tutte le persone che si erano adoperate alla ricerca e le erano rimaste vicine e un particolare ringraziamento alla fine lo faceva anche a chi si era inventato un sacco di malignità sul conto del marito .

Ada, da qualche tempo ha trovato un nuovo compagno che conosco bene, lui è sicuro che non si perde in bici, nel bar è possibile, ma in bici no.

Le cattiverie gratuite sono veramente terribili. Auguro ad Ada di trovare di nuovo la serenità, certo per Alberto sarebbe stato meglio se fosse scappato con un’altra donna .

L’amico caro che brutta fine ha fatto.

Ieri sono venuti a trovarci una coppia di amici. Ne ho già scritto qualche volta. L’ultima volta ci eravamo visti leggermente prima che scoppiasse il coronavirus , e poi da allora ci siamo sentiti solo telefonicamente.

L’ultima volta avevo raccontato che il mio amico si era fatto beccare dalla moglie con dei messaggi sentimentali.

La mia amica gli ha sempre permesso le scappatelle sessuali, un fastidio in meno ha sempre detto, ma in quel caso nei messaggi c’era di più…. La mia amica si è arrabbiata, e l’ha sbattuto fuori di casa….

Poi le cose si sono ricomposte, lui quella sera che ci siamo visti continuava a dirmi che non ci aveva fatto niente, erano solo messaggi. Qualcuno l’ho letto era molto di più, e che c’ erano stati solo messaggi una gran balla.

Ora io lo conosco bene è un puttaniere di prima categoria, bello e simpatico, ha sempre avuto prima e dopo il matrimonio un sacco di donne, in spiaggia quando eravamo soli faceva lo scemo con tutte, e vi garantisco che la cosa funzionava, le donne ridevano compiaciute.

In questi periodi ha avuto un sacco di problemi di salute anche molto seri,per via del lavoro sta rimandando da due anni un’operazione che gli sta provocando altri guai seri, oltre a questo gli sono arrivati altri accidenti maschili …..

Ieri sembrava mio nonno, un bel nonno, ma mio nonno ,e più giovane di me di qualche anno, fa fatica a camminare ….

Ci siamo seduti su un muretto al sole dopo esserci presi un gelato, le mogli parlavano tra di loro e noi uomini tra di noi. Mi stava raccontando di tutti i suoi acciacchi, quando è passata una ragazza fantastica con un lato b da applausi e lui nonostante questo ha continuato a parlarmi di malattie , e non ha seguito la camminata della ragazza. ” Ma l’hai vista ” ho chiesto ” Cosa? ” Mi ha risposto ” Come cosa? quella ragazza” “Quale ragazza ” mi ha chiesto.

Mi sono girato verso la moglie ” E’ completamente andato tuo marito ” ho detto con voce preoccupata ma scherzosa. Lei ha sorriso ” e’ passato un culo fantastico e non l’ha guardato ” gli ho riferito ” Ormai” ha detto “non ce la fa più” ridendo.

” Che brutta fine hai fatto , e pensare che una volta non pensavi ad altro…. ” ho detto ridendo.

Come se non fosse vero ha continuato a raccontarmi dei suoi acciacchi …..

Che brutta fine, meno male per lui che si è sfogato prima .

Figlia ha preso il raffreddore….panico in famiglia.

Figlia ha preso il raffreddore, e ora…..

L’abbiamo isolata nella sua camera, certo in bagno ci deve andare.

E’ solo raffreddore ? Chi cazzo lo sa.

In giro è andata in giro, frequentato ha frequentato….

Tampone dallo stato neanche a parlarne, la Liguria ha fatto la scelta di meno tamponi si fa e meglio è.

Privatamente abbiamo telefonato 80 euro e il risultato 4 o 5 giorni. Quello veloce ma non affidabile 40 euro e risultato in giornata, poi il terzo tipo di esame per vedere se uno ha già sviluppato gli anti corpi 45 euro e risultato in breve.

L’ultimo non ha senso, nessuno ha detto che se l’hai già preso il coronavirus non lo puoi riprendere.

Il secondo ha un’affidabilità vicino l’ 85% ma anche qui ci sono vari tipi e non tutti hanno la stessa affidabilità.

Il primo avrebbe senso ma 4 o 5 giorni per il risultato sono veramente troppi.

Figlia è confinata in camera, quando esce avvisa in modo che noi si possa stare a distanza, gira con la mascherina in casa.

Secondo me è solo raffreddore , abbiamo avuto degli sbalzi di temperatura importanti quasi 10 gradi, vestirsi in maniera adeguata a volte è difficile, caldo e freddo si mischiano nella stessa giornata, l’altro giorno c’era caldo quando è uscita, e alla sera è arrivato il freddo….

Ora poi ci siamo noi che volendo o no siamo stati a contatto con figlia , che si fa?

Speriamo che sia solo un raffreddore, saranno mesi durissimi per tutti . Io ho già fatto il vaccino antinfluenzale, il primo ottobre ero già dal mio dottore che mia aveva dato appuntamento, nel dubbio ho anticipato i tempi e l’ho fatto subito.

In caso di tosse e raffreddore per favore mettetevi la mascherina, il pigiama e statevene soprattutto a casa non uscite e curatevi.

Disturbati mentali

Figlia per molto tempo è stata calamita per dei disturbati mentali, la sua cortesia, la sua gentilezza è spesso stata fraintesa.

Fra tutti Luca è stato quello che le ha dato più problemi, ancora adesso dopo anni al suo ricordo prova brividi di paura.

In realtà io non ricordo che la cosa fosse così grave, certo ero a conoscenza del problema e pronto ad intervenire, se si può intervenire contro la follia.

Luca si era invaghito di figlia, certo all’inizio anche a figlia gli era stato simpatico, ma conosciuto e visto i problemi che aveva si era ben guardata dall’uscirci insieme, certo erano rimasti amici, ma la verità che quando si conosce un disturbato mentale anche rimanerci amici, e continuare a frequentare la stessa compagnia può essere un errore.

Per anni lui ha continuato ad essere invaghito di lei, ma visto che lei non usciva con nessuno, il fatto che non uscisse con lui, questo per Luca non era stato un problema.

I guai sono iniziati quando figlia ha avuto la sua prima avventura , è impazzito, ma essendo un ragazzo molto intelligente, ha usato mezzi subdoli per far naufragare la storia di figlia, bugie, menzogne per screditare il povero ragazzo….

La storia col fidanzatino è durata poco e Luca si è acquietato, ma ogni volta che arrivava qualcuno all’orizzonte partiva con i suoi mezzi subdoli per far naufragare le storie.

Cresciuti figlia stufa dei suoi atteggiamenti ha deciso di chiudere definitivamente con lui e compagnia, Luca una sera gli ha chiesto di parlargli. Figlia è andata all’appuntamento. la serata è stata tranquilla, quando poi davanti a casa nostra Luca si è confidato: Ha detto che sin da piccolo sentiva delle voci. Che a volte veniva colto da momenti di rabbia irrefrenabili, che a volte lui stesso aveva paura di se, e che l’amava.

Ora non so esattamente l’ordine….

Figlia uscita incolume dall’auto del ragazzo, che in verità in tutti gli anni dell’amicizia non ha mia fatto violenza su nessuno, chiaramente ha deciso di troncare ogni rapporto definitivamente.

Luca dopo qualche giorno, ha mandato un messaggio delirante dome minacciava atti violenti su se stesso, e figlia sostiene velatamente anche su di lei, io avendo letto i messaggi non lo ricordo . (discussione animata ieri sera )

Figlia non gli ha risposto e la cosa è finita lì, Luca non si è ammazzato, non ha fatto male a figlia e dopo un anno circa si è fidanzato con un’altra ragazza, la più felice chiaramente mia figlia, che viveva col terrore di vederselo apparire davanti.

Dopo qualche anno figlia ha conosciuto un ragazzo simile a Luca, anche lui sentiva delle voci, ma si stava curando, figlia ha chiuso ogni tipo di rapporto, e chiesto di non essere più contattata.

Dopo sei mesi lui gli ha scritto un messaggio ” Ti dispiace se esco con un’altra? ” figlia non gli ha risposto, ma quando l’ha visto con la ragazza ha festeggiato.

Come già raccontato da piccola alle elementari un bambino si era attaccato a lei in maniera ossessiva, il bambino aveva dei problemi, finché figlia si era stancata di doverselo sorbire solo lei, e si era dovuta trovare una soluzione con le insegnanti che per tenerlo buono avevano pensato bene di metterglielo sempre a fianco in classe a mensa a ginnastica…..

Anche lui si è fidanzato …..

Ora la domanda che mi pongo è questa : ma queste ragazze che hanno fatto la felicità di figlia mettendosi insieme a questi ragazzi, oltre avere lo spirito delle crocerossine, ma sono le stesse che poi finiscono nelle cronache dei giornali ?

Il pigiama party

Come saprete da oggi è vietato organizzare pigiama party con amici in casa, se il vicino vi denuncia sono guai, così si augura il ministro Speranza, che i vicini denuncino i propri vicini……

” Venite presto, stanno facendo un orgia a casa del mio vicino, sono una decina , maledetti non mi hanno invitato ” Siamo alle comiche. Se la speranza è l’ultima a morire speriamo nella reincarnazione.

Alcatraz (gallina) stamattina mi ha detto ” Ma vale anche per noi il divieto per il pigiama party ? Sabato ci siamo divertiti tantissimo , ti ha detto niente Nontirare (cane) ? ”

Nontirare a fatto finta di niente e si è dileguata.

Guardacomeseigrasso (gatto) ” Vero ci siamo diverti tantissimo, abbiamo riso come dei matti abbiamo fatto tardissimo”

” Racconta” ho detto a Nontirare

” Alcatraz è arrivata il giorno prima, dicendo che era stufa di andare a letto presto come le galline, e quando gli abbiamo fatto notare che lei è una gallina, ci ha fatto una pernacchia. Quindi Guardacomeseigrasso ha proposto di organizzare un pigiama party, ognuno portava qualcosa da mangiare, e poi di raccontarsi le cose divertenti delle nostre vite. L’idea era simpatica, c’era da mangiare e poi stare in compagnia a ridere e scherzare…. Sei eravamo: due gatti due cani e due galline tutte nel mio giaciglio. Guardacomeseigrasso e Toglitidaipiedi, Alcatraz e Vengoanch’io , poi io e il Cucciolone di cognato io io io( un cane di quasi 40 kg )che è scappato apposta per la serata.”

“Tutte nel tuo giaciglio? ” ho chiesto

” Il pigiama party funziona così ” ha detto ” Tutti vicini a ridere e scherzare” ” Ma Cucciolone? “ho chiesto ” E’ il più scemo di tutti, ha raccontato un sacco di balle, ma tutte da scompisciarsi dalle risate, tipo quella del vicino, quello grande e grosso che si è pisciato addosso dalla paura, quando lui ha fatto finta di morderlo, ah ah ah che ridere ” ” Non è una balla è successo veramente, e credo che abbia denunciato il cognato io io io” ho detto ” ah ah ah anche questo fa ridere “

“Guardacomeseigrasso ha raccontato di quando andava per micette, e delle botte che dava e che prendeva per stare con la gattine, bei tempi diceva, Toglitidaipiedi dice che lui di botte non ne ha mai preso, ma neanche è mai andato con le gattine, e lui è felice così” ” Contento lui ” ho risposto.

” Alcatraz ha raccontato che si sta per fidanzare con un pollo reale, e diventerà una regina, in altri tempi una faraona ah ah ah ah che ridere ”

Da oggi niente più pigiama party.

Scricciolo e la casa.

Per qualche giorno hanno richiamato al delirio (lavoro) Scricciolo.

Non voglio parlare di delirio è una cosa troppo triste da raccontare.

Scricciolo è tornata a lavorare con me, questa è la notizia buona.

Scricciolo ha un sogno da sempre, comprarsi una casa, ma non una casa a caso, no una casa ben particolare, e diciamo che c’è quasi riuscita siamo alla trattativa finale. La casa dei suoi sogni dove andarci a vivere col fidanzato, che innamoratissimo andrebbe a vivere con lei ovunque lei dicesse.

Scricciolo ha voluto farmi vedere le foto della casa per avere il mio parere……

Non dico un rudere su due piani, ma lì andiamo a parare.

Scricciolo sostiene che il piano di sotto è abitabile ” Se non ti viene giù il piano si sopra” le ho detto.

Ormai è in trattativa finale coi proprietari, il prezzo è bassissimo, compreso tantissimo terreno.

La casa è in un posto abbandonato anche dai lupi, va be’ esagero, un posto abbandonato anche da Dio…. a me dovrebbero pagare per starci e anche tanto, potrebbe valere come pena alternativa per i carcerati.

Ma Scricciolo è decisa, fin da piccola amava quella casa e vuole coronare il suo desiderio, vero che genitori, fratello, parenti e amici si sono offerti di aiutarla in questa impresa, aiutandola nella ristrutturazione, il fratello è muratore, ed anche il padre sa fare un po di tutto, poi c’è l’amico elettricista, uno zio idraulico.

Scricciolo è lanciatissima ormai .

Ieri mi ha detto ” Mio padre mi ha fatto un regalo,e mi sono commossa , da lui non me l’aspettavo ” ” Cosa ti ha regalato ?” ho chiesto curioso ” un pezzo di legno trovato sul fiume, da mettere nella casa nuova ” Sul pezzo di legno ho avuto un sussulto” se vieni in spiaggia da noi, dopo tutta l’acqua che c’è stata che ha riempito i fiumi e portato giù migliaia e migliaia di tronchi di legno ti ci arredi un migliaio di appartamenti.” ho detto scherzando.

Scricciolo ha sorriso in maniera ironica…

” Sarà felice il tuo ragazzo che invece di un diamante ti potrà regalare dei pezzi di legno” ho detto sorridendo ” a me i gioielli non interessano ” ha risposto piccata . ” E’ il gesto che conta, l’aver pensato a me e alla casa è quello che conta ” ha finito di dire ed ha ripreso a lavorare.

Poco dopo è tornata ” E quando vedi il mio ragazzo non stargli a dire che non mi piacciono i gioielli ”

Donne……

Matrimonio mascherine e distanziamento sociale.

Persona cara mi ha mandato foto e filmati durante la cerimonia , della cena e dell’intrattenimento del matrimonio a cui stava partecipando.

Oltre duecento persone alla cena, evidentemente il distanziamento non c’era, nessuno portava mascherine, e poi alla fine c’è stata la musica con i balli……

La persona cara è tornata ieri e voleva venirci a trovare , aveva dei doni da darci.

Ora se c’è rimasta male o no non lo so. “Ma al no, non se ne parla nemmeno, tra una settimana vediamo” ha risposto ” Va bene”

Ora evidentemente duecento e più persone arrivate da varie parti messe tutte insieme in una sala per grande che sia…..

Tutto nella norma secondo la norme dei balordi che ci comandano

C’è una foto di gruppo fuori dalla chiesa fatta col drone……dove tutti attaccati salutano.

Ironizzare di come si trasmette il coronavirus è troppo facile .

Autobus e treni strapieni, molti posti di lavoro senza possibilità di distanziamento…..

Io la mascherina la metterò anche all’aperto, la fatica è poca e qualcuno dice che ci guadagno anche (i soliti maligni ) ma che serva a qualcosa….. ma nemmeno se vedo Gesù Cristo che viene giù e me lo dice personalmente ci credo.

Il distanziamento di oltre un metro e mezzo è dimostrato che serve , e per quanto mi riguarda anche tre metri andrebbero bene sia all’aperto che al chiuso, in questo periodo più lontano mi sta la gente e meglio è.

Ritratto di uomo: Fabio disturbato ossessivo compulsivo.

Fabio è una vita che lo conosco, l’ho conosciuto i primi tempi in cui ero entrato a lavorare al delirio, quando era ancora un posto di lavoro serio, Fabio accompagnava la madre.

Laureato in lettere, uno spilungone, allampanato,vestito sempre uguale, jeans e maglietta d’estate, jeans e maglione pesante d’inverno, coi capelli lunghi, ed occhiali enormi, il solo vederlo faceva ridere , anche il suo modo di muoversi con la schiena curvata in avanti era caratteristico.

Fabio non dava confidenza a nessuno, seguiva la madre………

Un giorno ricordo ero nel piazzale, quando è arrivato in auto con la madre. la madre è scesa e decisa si è diretta all’interno del delirio, lui è sceso ed ha chiuso a chiave l’auto. Quindi ha fatto il giro delle portiere una per una per vedere se erano chiuse, compreso portellone, accertato che tutto era chiuso, ha fatto qualche passo avanti verso il delirio, quando si è fermato ed è tornato indietro, ed ha rifatto il giro delle portiere tutte e 5 compreso portellone per essere sicuro che fossero chiuse, sicuro che fossero chiuse si è diretto verso il delirio , quando di colpo si è fermato, è stava tornando indietro, quando gli ho gridato ” è chiusa te lo garantisco che l’hai chiusa ” ho detto ridendo.

Fabio vuoi per la vergogna, vuoi per la timidezza, mi ha sorriso, e lì ho visto una parte di lui che voleva tornare dall’auto a controllare e l’altra parte che diceva “andiamo via” Fabio vuoi la mia presenza si è diretto verso il delirio.

Fabio soffriva e soffre di manie ossessive compulsive

Da quel giorno siamo diventati amici. Fabio era simpatico, ed intelligente, si stava curando……era pieno di manie. Purtroppo la madre è morta poco tempo dopo che eravamo diventati amici, e di lui per molto tempo ho perso le traccie.

Dopo qualche anno l’ho rivisto, era alquanto peggiorato, trasandato, se possibile dimagrito ancora, capelli sempre più lunghi ma tenuti male, l’idea dello sporco e del sudicio erano ben evidenti, era con uno zaino sulle spalle che accentuavano la sua camminata con le spalle ricurve.

Abbiamo scambiato due parole, mi ha sorriso e risposto cortesemente, ma si vedeva che l’unica cosa che voleva fare era scappare via.

Sono a venuto a sapere che dopo la morte della madre, era peggiorato , ed era stato preso in cura dai servizi sociali, gli era stata tolta la patente, e gli era stato trovato un lavoro a mezza giornata.

Ultimamente quando esco alla seria dal delirio lo vedo , scende dall’autobus torna dal lavoro, e va verso casa, è sempre in jeans e maglietta e lo zaino sullo spalle, con gli occhiali sempre enormi, e quei capelli lunghi, ma con ampi segni di stempiature . Abita solo, a volte mi vorrei fermare a salutarlo ma poi …… e tiro dritto.

Cognato, marito sorella vicina aveva la fissa del rubinetto del gas, prima di andare a dormire chiudeva sia il gas che l’acqua, poi andava a letto e dopo un po’ si rialzava e andava a controllare se l’aveva chiuso , e questo accadeva anche due o tre volte a notte, raccontava sorella, per poi immancabilmente lasciarlo aperto.