Demenza senile.

Ieri sera ho telefonato ad una persona cara ” come va?” ho chiesto ” l’ho appena accompagnato in bagno ” mi ha risposto ” ho la porta aperta del bagno controllo che la pipì la faccia dentro il water, ormai sono di più le volte che la fa fuori”

Stiamo parlando di un uomo di 90 anni, è il marito della persona cara, certo anche lui è una persona cara, ma non c’è più, e due anni che non c’è più, certo il corpo è lì ma lui piano piano se n’è andato.

Io ci sono passato con mio padre, e di tutte le cose peggiori che mi sono capitate nella vita quella la metto in cima alla lista. La trasformazione in breve tempo di una persona, in un altra, ma proprio un altra.

La persona cara nella sfortuna , ha la fortuna che il marito è rimasto bravo, dolce, e fa quello che lei dice, con mio padre è stato il contrario è stato una guerra.

I mie fratelli lo volevano mettere in un ricovero, io mi sono opposto, con loro o senza loro mio padre sarebbe rimasto a casa sua, e così è stato.

Certo ho dovuto prendere una badante che mi aiutasse, è stato un periodo della mia vita durissimo, tra lavoro, figlia piccola e mio padre ho vissuto più di un anno come una scheggia impazzita , volando da una parte all’altra.

Mio padre voleva solo me, anche da prima della malattia, sono il più piccolo dei fratelli, quello che è rimasto di più in casa, anzi che non è mai andato via di casa, non perché abitassi ancora lì, ma perché tutti i giorni ero lì a prendermi cura di loro, anche 10 minuti ma ogni giorno passavo da casa dei miei.

Mio padre adorava dolce consorte, e fino alla fine è stata una delle poche persone che ha continuato ad amare.

Ha cominciato col dimenticare le cose appena successe, poi a confondere i ricordi, poi a diventare cattivo, poi aveva il terrore dei ladri, ricordo le sedie messe contro tutte le porte , una volta che dormivo da lui, alle tre di notte è arrivato dicendo che sotto il letto c’era un ladro , e col bastone lo voleva picchiare . Quando si svegliava alle due, veniva e mi diceva ” oggi non si mangia ?” Le gocce date dal neurologo per farlo dormire la notte, che hanno fatto l’effetto opposto,è stato tre giorni senza chiudere occhio, gridando giorno e notte.

Certo avesse continuato così non avrei resistito, ne io ne la badante, una rumena, una splendida persona, una quintalata di badante, scelta da dolce consorte per non correre rischi di altro tipo, come mi diverto a raccontare,. Le cose effettivamente non sono andate così , ma è divertente raccontarla in questo modo. Ricordo però perfettamente le sue lacrime alla morte di mio padre.

Mio padre è morto tra le mie braccia una mattina, avvisato dalla badante che stava male, sono arrivato di corsa e mentre aspettavamo il 118 è spirato tra le mie braccia.

Per anni questo l’ho considerato il periodo più brutto della mia vita , poi come in tutte le cose, anche nelle peggiori c’è il rovescio della medaglia, in questo periodo ho conosciuto persone stupende, sono cresciuto come uomo,ed ho sempre avuto dolce consorte e figlia al mio fianco e questo ci ha legati ancora di più.

La persona cara è al telefono , mi racconta di quello che combina il marito, un bambinone di due anni nel corpo di un novantenne.

La morte non è la cosa peggiore che ci può accadere.

Ma non voglio finire con una cosa triste, non è il mio stile. Quando dovevo fargli fare delle cose che mio padre non voleva, diceva ” no no no no no no no “, ora a distanza di anni quando dolce consorte mi chiede di fare cose a me non gradite imito mio padre nel “no no no no no no ” ed ora riusciamo anche a ridere.

La spiaggia deiculiinmostra e grande idea per rilanciare la letteratura

Un carnaio, c’era il mondo, vuoi il gran caldo la spiaggia era piena, quindi aspettando che si liberasse qualche posto, mi sono recato nella vicina spiaggia deiculiinmostra, frequentata quasi esclusivamente da giovani e da chi se sente tale. Sapete la moda delle ragazzine, e non solo di mettere costumi col filo interdentale, be in quella spiaggia fanno la gara a chi ha meno stoffa, infatti è proibita ai cardiopatici.

Nella mia grande sorpresa ho notato una nuova grande iniziativa per rilanciare la lettura, le ragazze si scrivono frasi sulle natiche e sul seno.

Grande idea,ha tutta la mia approvazione, finalmente si potrà unire l’utile al dilettevole, senza essere rimproverati.

Dolce consorte “cosa fai guardi il culo a quella?” ” no leggo” potrò rispondere.

In verità oggi ho letto almeno 5 natiche, e due tette,ma non ricordo un piffero di cosa c’era scritto.

La nipote lontana e grossi guai in arrivo.

Dolce consorte mi ha fatto sentire l’ultimo messaggio vocale nipote lontana, io non volevo, ma dole consorte mi ha obbligato ad ascoltare.

La nipote tra l’altro mia, una delle tante figlie di sorella lontana che cercava un maschio mai arrivato. Ieri ha mandato questo messaggio disperato : o la salviamo o si uccide.

Ora che si uccide buttandosi dal balcone è anni che lo dice, certo che ieri il tono mi ha inquietato. Riconosco che con figlia in passato abbiamo spesso scherzato e riso su questa sua minaccia, ma ieri il modo mi ha spaventato.

Ora se morisse sarebbero veramente in pochi a piangerla, è obbiettivamente una delle persone più insopportabili che conosco, ho conosciuti filantropi dopo un ora mandarla a quel paese, il mio problema è che dolce consorte è diventata l’unica nelle intera galassia a sopportarla, e a volerle sinceramente bene, purtroppo un bene corrisposto.

Stamattina erano le 5, dolce consorte mi ha chiesto cosa avevo pensato di fare, guardato l’orologio ” dormire ancora un po” ho risposto.”

Cose da matti 2 la vendetta.

Il ragazzone rapper , sabato è arrivato tutto agitato e abbastanza contrariato.

Io lo so a volte esagero, ma mi piace scherzare, sapevo esattamente da dove arrivava la sua agitazione, il giorno prima si era vantato che su youtube c’erano solo due soli non mi piace, a discapito dei 56 mi piace. Dopo che noi del delirio abbiamo visto e ascoltato la sua canzone i non mi piace erano saliti a 6 in un solo giorno, tolto il mio dichiarato non mi piace, ma non messo sotto sua esplicita richiesta, era facile per lui pensare che nel delirio gli remassero contro, soprattutto perché io per scherzare gli davo il nome dei colpevoli, e l’invidia come motivazione. ( la gente crede veramente a tutto )

Quindi avvisavo i due di averli incolpati, e aspettavo divertito la reazione del ragazzone.

I due hanno dovuto mostrargli il proprio cellulare col mi piace, per tranquillizzarlo, mentre io continuavo a mettere zizzania, dicendo che avevano fatto mettere il non mi piace dai loro amici. Ora eviterò di scrivere qui tutte le brutte parole che mi hanno detto.

Alla fine ho detto al ragazzone ” ma scusa, ma la tua è una canzone contro le bugie e l’ipocrisia, e poi ti arrabbi se uno dice che non gli piace la tua canzone ? ” Il ragazzone mi ha guardato e detto ” ma proprio dalla mia canzone devono iniziare? “

Domenica avrebbe registrato il suo secondo brano, questa volta in inglese ” questo spacca ha detto” certo si è dimenticato di dire cosa spacca.

” non possiamo perdonarti, dobbiamo fare clic non possiamo fare errori zero testimoni”

Cazzo non vuoi essere invidioso per dei versi così.

Menare il belino.

(Oggi sono tornato nel negozio così ripubblico)

Stamattina mi sono svegliato come da ragazzo con la voglia di menare il belino ( come si dice dalle nostre parti )

Sono passato davanti ad un negozio cinese, dove da giorni era stato affisso un cartello con vari errori ortografici.
Il caso ha voluto che fuori ci fosse una ragazza cinese che fumasse una sigaretta,

Sorridendo gli ho fatto presente che nel cartello c’erano degli errori.

La ragazza si è avvicinata, e quindi gli ho fatto notare che sulla porta c’era scritto SPINGERE, invece che SPINGELE .

La ragazza mi ha guardato male, ma prima di ogni sua reazione ho detto che scherzavo, e gli ho fatto notare i vari errori sul cartello a fianco, soprattutto doppie (DITA invece che DITTA, OFERTA invece che OFFERTA ed altri)

La ragazza mi ringraziava ma non sorrideva. Però sono pronto a scommettere che quando racconterà l’episodio almeno un sorriso divertito lo farà.