Scherzi da prete, Nontirare (cane) si è offesa.

Nontirare ama l’acqua, entra nel fiume anche in pieno inverno, anche quando la temperatura è vicino allo zero, ma quando si tratta di fare il bagno a casa fa un sacco di scene, e non ne vuole sapere.

Io a dire il vero non ci penso nemmeno a fargli il bagno, la porto al fiume e mi pare che si lavi benissimo da sola, ma Dolce consorte non è della stessa idea, ed ogni tanto gli prende la fissa del bagno, nella disperazione di Nontirare che di vedersi tutta insaponata non ne vuole sapere.

Io mi diverto in un altro modo, mi piace tantissimo bagnarla a sorpresa con la manichetta dell’acqua , è una cosa che non sopporta, ma a me fa tanto ridere vedere la faccia che fa, e le fughe che prende.

Nontirare ormai lo sa, quando ho una manichetta dell’acqua in mano sta ben lontana, a una distanza di assoluta sicurezza.

Stamattina dovevo dare il rame ai pomodori e alla vigna , suocero mi tiene sempre informato sulle cose che devo fare, stavo riempiendo la pompa irroratrice con la manichetta dell’acqua giù dai suoceri, Nontirare mi cercava per andare a spasso, e la tentazione per me è stata troppo forte, l’ho innaffiata tutta.

” Sei scemo ” mi ha detto tutta offesa, i gatti Guardacomeseigrasso e Toglitidaipiedi ridevano a crepapelle , con loro è più difficile fare degli agguati, stanno beni attenti ed è difficile sorprenderli, si sa i gatti non amano l’acqua e poi sono più furbi dei cani.

” Scherzavo” ho detto ” uno scherzo da prete” mi ha risposto. Nontirare non sopporta il nostro parroco, e quest’anno grazie al virus non si è presentato per la benedizione delle case, tutti i mali non vengono per nuocere.

Il parroco ha paura dei cani e Nontirare deve rimanere legata, e la cosa non gli va giù.

Finito di dare il rame, prima che il suocero mi tenesse informato su altri lavori, siamo andati a spasso col cane, appena siamo arrivati sul fiume si è buttata in acqua, e praticamente per un’ora non è uscita, inoltre è arrivato il suo fidanzato ufficiale un rottweiler maschio della sua stessa età, si conoscono da cuccioli è stato amore a prima vista, ora lui non gioca molto, fa il duro, ma con Nontirare si lascia andare e la lascia fare.

Oggi il cane era con la figlia del proprietario. Della ragazza (età di figlia), prima o poi dovrò parlarne, è di sicuro una brava ragazza, certo con idee particolari, la cosa buffa però che ogni volta che la vedo è andata a convivere con un nuovo ragazzo, ormai ho perso il conto, all’inizio sono tutti fantastici , dopo qualche mese però…… di sicuro c’è che che quella che va via delusa è sempre lei.

Tornati a casa, Nontirare era soddisfatta e felice di com’era andata la mattinata, ed aveva le difese abbassate, così ho preso la manichetta dell’ acqua del giardino, ed ho chiamato il cane, non ha fatto in tempo a girare l’angolo che l’avevo innaffiata di nuovo.

Non vi dico la faccia che ha fatto ” Ma allora sei proprio scemo ” mi ha detto.

Toglitidaipedi che passava di lì, l’ha guardata divertita ” certo che voi cani siete proprio animali stupidi ” ha detto mentre se ne andava, stando ben lontano dall’eventuale spruzzo dell’acqua.

Nontirare (cane) dice che ognuno si diverte come vuole.

Come spesso ho raccontato con Nontirare al mattino andiamo lungo il fiume a passeggiare, a volte incontriamo altri cani con rispettivo umano appresso , i cani giocano, e gli umani parlano….

I cani, diciamocela tutta lasciati da soli non hanno molta fantasia e nei giochi sono ripetitivi.

Nontirare non è fatto d’accordo dice che siamo noi umani che abbiamo dei problemi.

Due cani amici, fanno finta di fare la lotta, si rincorrono a vicenda, e poi i giochi più o meno finiscono lì, qualche annusata di sedere e non molto di più, quando dico queste cose Nontirare si offende.

Quando siamo soli, Nontirare ha due giochi che fa dentro il fiume e che ama fare, il primo richiede necessariamente la mia collaborazione, devo prendere dei sassi la grandezza non è fondamentale, lei si piazza in mezzo all’acqua dove può correre, quindi l’acqua non deve essere troppo alta, ma non gli piace neanche che ce ne sia troppo poca, una giusta via di mezzo, quindi io tiro il sasso a una distanza non troppo lunga e neanche troppo corta, una giusta via di mezzo, quella in cui lei corre dietro al sasso che lascia inabissare, appena il sasso tocca l’acqua devo tirare un altro sasso dall’altra parte in modo che lei possa dare la caccia all’altro sasso, praticamente lei corre da una parte all’altra dentro l’acqua seguendo la traiettoria dei sassi ma di fatto disinteressandosi di fatto del sasso.

Questo gioco può durare anche parecchio, ora io collaboro perché la tiene in forma, indubbiamente è un bell’allenamento, di fatto il gioco è scemo, potrebbe correre nel fiume senza il lancio del sasso, ma Nontirare dice che è più bello giocare in due.

Un’altro gioco che fa nell’acqua rigorosamente da sola, e guai se altri cani la disturbano, è la lotta col sasso. Il sasso deve avere caratteristiche ben precise, almeno 6 o 7 chili il gioco si svolge dove non c’è tanta acqua, il sasso di solito si trova a filo d’acqua , quindi il cane inizia la lotta col sasso, lo sposta lo gira lo morde, lo minaccia, e il sasso zitto non dice mai nulla, questo gioco particolarmente scemo può durare anche oltre mezz’ora, la parte più divertente sono le minacce che fa al sasso, certo uno che non conosce il linguaggio dei cani potrebbe pensare che il cane abbai solamente al sasso, in realtà lo minaccia e lo offende, certo dirà qualcuno lo fanno anche i cuccioli umani quello di parlare a cose inanimate tipo bambole, certo assolutamente vero, ora so che anche di alcuni uomini adulti che fanno lo stesso, comprano bambole a grandezza naturale e se per quello non ci parlano solo…..

Ho chiesto a Nontirare cosa ci trova di così divertente a giocare con un sasso. ” Ognuno si diverte come vuole, tu non ti diverti a scrivere cazzate, bene io mi diverto a bisticciarmi con i sassi ” ha detto ” l’importante è non fare del male a nessuno ” a finito di dire, e come dargli torto.

Dolce consorte e i suoi messaggi.

Al delirio ( lavoro) ieri giornata lunga dal mattino fino alla sera , verso le tredici è arrivato un messaggio al telefonino, era dolce consorte ” pieno di mosche” .

Adoro questi messaggi strani.

Certo potrei telefonare e farmi spiegare cosa vuol dire pieno di mosche, ma preferisco teorizzare.

Pieno di mosche era troppo generico, non credevo che dolce consorte si fosse presa la briga di mandarmi un messaggio del genere solo perché aveva visto tante mosche nel giardino o nell’orto , visto che viviamo in campagna, no, doveva essere qualcosa di più particolare, ma cosa?

Pieno di mosche dove ?

In casa nostra , in cantina, dai suoceri, nel suo ufficio o da tutte le parti ?

Al delirio tolta qualche normale mosca, nulla faceva presagire un’invasione, poco dopo mi sono dimenticato del messaggio.

Ieri sera tornato a casa avevo completamente cancellato dalla mente il messaggio, anche perché non avendo visto nemmeno una mosca, ne in casa ne in giardino ne nell’orto, il messaggio non mi è tornato in mente.

Solo a tarda notte, ieri sera dopo cena ho fatto una telefonata che doveva durare pochi secondi, invece è durata un’ora e dieci , record dell’ultimo decennio, sorella lontana non aveva niente da dirmi quindi per un’ora me l’ha detto, è vero che era un po che non ci sentivamo, è anche vero che qualche tempo fa c’era stato qualche dissidio, e quindi entrambi aspettiamo che sia l’altro a telefonare.

Dopo la telefonata avevo ancora in mano il telefonino, e guardando nei messaggi è comparso ” pieno di mosche” Ho chiesto chiarimenti a dolce consorte.

Ieri mattina prima di andare al delirio ho aperto tutte le finestre di casa, spalancate, battenti aperti, in modo che l’aria potesse circolare, riconosco che c’era un po di vento che sicuramente ha spostato la tenda della cucina, da qui sono entrate tre mosche forse quattro, che si sono fatte sorprendere in casa quando è rientrata dolce consorte, da qui una dura lotta per farle uscire, e il messaggio di rimprovero velato nei miei riguardi.

” Tre mosche “ho detto ” ” sai che non le sopporto” ha risposto.

Se non fosse che sono certo che è sempre vissuta in campagna e in quella casa, , sembrerebbe una cittadina appena trasferita , non sopporta api, vespe, mosche, lumache, grida ai ragni, se vede uno scorpione o un geco le urla si sentono anche da molto lontano, per i topi urla e grida in quantità industriale , per qualsiasi animale strisciante ha un’avversione senza limiti.

Quindi dolce consorte mi ha dato tutte le indicazioni per non fare entrare più mosche. Certo non è tanto sicura che le seguirò visto che ridevo mentre spiegava…….

Nontirare (cane) gli piace la fava.

Nontirare è un appassionata di fave, crude sono la sua passione.

Come raccontato qualche tempo fa ( sembra un secolo) eravamo alla fine dell’altro anno, ho seminato delle fave, che dopo l’alluvione che avevamo avuto sembravano annegate, quindi in serra avevo seminato altre fave, alla fine tutte erano spuntate fuori, e tutte erano state piantate.

Nel levante ligure è tradizione festeggiare all’aperto il 25 aprile e il 1 maggio con piselli e fave, accompagnati da salame e formaggio (pecorino fresco, o stagionato) e poi chiaramente tutto il resto.

Fave e piselli vengono pagati profumatamente, sono primizie, le persone vengono nell’orto e comprano fave e piselli appena colti, quindi vanno nei prati, o comunque si festeggia all’aperto…

Quest’anno siamo rimasti tutti fregati, tutti a casa.

Abbiamo fave in abbondanza.

Ieri ne ho raccolte parecchie, l’idea è di surgelarle.

Mentre le raccolgo Nontirare non mi molla di un metro, ogni tanto ne sguscio una e tiro una fava al cane che la deve prendere al volo, se sbaglia la prendo in giro.

Chiaramente Nontirare fa di tutto per non farle cadere, io chiaramente le lancio in modo di metterla in difficoltà, e poi prenderla in giro ” neanche una fava sei capace a prendere”

Nontirare chiaramente si offende ” Sono una gnocca di cane, e prendo tutte le fave che voglio ” mi risponde……

Raccolto merda e insulti.

Nontirare l’ha fatta grossa, intendo che ha cagato, dove non doveva, e il vicino Checistiamosulcazzo , ne ha approfittato subito per insultarmi, insultarmi è esagerato, per dirmi di raccogliere la merda.

La merda era ai margini del suo, ma non solo suo viale, non in mezzo ma di lato nell’erba, pochissima roba, eravamo già stati al fiume col cane , ma si vede che qualcosa al cane gli era rimasto…..

Chiaramente l’ho raccolta, e portata via, ma il fatto Checistiamosulcazzo me l’abbia detto mi ha infastidito parecchio. Discutibile o no aveva la ragione dalla sua parte.

” Ma non avevi altri posti ? ” ho detto a Nontirare ” proprio lì ,testa di cazzo di un cane ” non potendomela prendere col vicino me la sono presa con lei.

Nontirare mi ha guardata sbigottita ” quando scappa scappa ” ha risposto offesa ……

Eravamo andati a vedere un pergolato fatto da un vicino, devo piantare dei kiwi , per quello ero in quel viale, e così alla fine ho raccolto merda e insulti, e nessuna idea per il mio di pergolato.

A furia di testate….

Ieri ho zappato, o meglio, fresato sotto le piante da frutto….

Fresare dove non c’è niente è chiaramente più facile, se ci sono gli alberi la cosa si complica per vari motivi. Bisogna stare attenti alle radici delle piante e a cose di questo genere, ma soprattutto ai rami bassi degli alberi per evitare testate.

Dopo che cognato io io io mi aveva dato due dritte su cose che suocero si era dimenticato di dirmi sul funzionamento della fresa – ormai le cose che si dimentica suocero stanno diventando di più di quelle che si ricorda – in effetti il lavoro è diventato più semplice.

Tutti gli animali di casa erano lì a guardarmi, gli si vedeva quel sogghigno… aspettavano il momento di ridere….

Ieri sera figlia passandomi vicina e guardando sulla mia testa ha detto ” papà sei pieno di sangue, ma sei pieno di botte”

Vero, sono andato avanti a furia di testate, almeno una decina quelle di una certa importanza, le altre non le ho contate. Nontirare veniva vicina per controllare con più attenzione quando la testata la prendevo piena, per poi rotolarsi dal ridere nel terreno appena fresato; i gatti ridevano stando lontani.

La percezione dei rami a volte t’inganna, toglierei a volte…..pensavo di essere passato e invece il ramo era ancora lì, o peggio, il ramo non lo vedevo ma lo sentivo abbastanza violentemente.

Lunedì posso tornare al lavoro moderatamente soddisfatto, tutto quello da zappare è stato zappato, le piante da piantare ordinate, arrivano lunedì. Certo ci vorrà qualche giorno perché tutte le cicatrici in testa spariscano….. lo dico sempre, per fare il contadino ci vuole testa.

Lite tra Guardacomeseigrasso e Nontirare. La fase 2

Nontirare è entrata in casa di suocera, la colpa è mia ho lasciato la porta aperta, e si è fiondata sulla cena del gatto spazzolandosela tutta, non è valso a nulla il mio intervento, quando c’è del cibo Nontitrare non capisce nulla, il gatto gridava ” ladra sei una ladra” ” ” sseii ggrasso ti fa bbenne nnon maanggiare ” (Bocca piena )rispondeva il cane, mentre la sbattevo fuori.

Il gatto mi ha guarda male, ma prima che dicesse qualcosa ” Certo che grasso sei grasso, tra un po non esci più dalla porta ” e poi a mia suocera ” lo sta uccidendo questo gatto, con quello che mangia ci sfamano 10 bambini in Africa.”

Uscito dopo che suocera e gatto avevano protestato vivamente…..

Nontirare era fuori ad aspettarmi, rideva ” Non c’è niente da ridere” gli dico ” guarda che stai ingrassando anche tu ” continuo ” ingrassando che dici ?” mi risponde “la colpa è del virus, abbiamo smesso di fare le nostre belle passeggiate, di andare di qua e di là, ma quando finisce questa storia ?”

Bella domanda quando finisce questa storia ?

Ieri dolce consorte ha telefonato ad una sua amica che lavora in una struttura per anziani qui in zona , fino a qualche giorno fa andava tutto bene, poi hanno fatto i tamponi…… Solo due operatori sono risultati negativi, tutti gli altri a casa.

Bella domanda quando finisce questa storia ?

” Tra una settimana si riparte ” ho risposto…

Intanto Comeseigrasso è uscito dopo aver mangiato ” Stai ingrassando anche tu ” ha detto a Nontirare, e gli ha fatto eco Toglitidaipiedi ” in questi due mesi sei ingrassata, hai la pancia “

Nontirare ci tiene a essere una bella gnocca di cane.

” La pancia, che pancia ?” ha detto tutto preoccupata ” Da domani si torna a camminare” ha proseguito”da domani parte la fase 2 ” ha continuato convinta.

” Prima una quarantena di 15 giorni, poi una quarantena di 60 giorni, capisci che questi non capiscono nulla, il problema non è se ci muoviamo, ma se ci abbracciamo con gli estranei.” ha finito di dire.

” Ma se la gente va a lavorare, molti devono prendere autobus, treni, metropolitane, già prima non funzionavano, nelle ore di punta c’era ressa , come faranno le persone a stare a distanza ? Spiegami se non funzionavano prima perché dovrebbero funzionare ora ? Dico

” Infatti non funzioneranno” dice pacifico Levatidaipiedi ” Ho sentito che spalmeranno la giornata lavorativa su 24 ore per l’intera settimana ” continua Comeseigrasso.

“Un mio amico ristoratore mi spiegava che per aprire doveva munire tutti i vetri di plexiglass e mettere i tavoli a distanza, non sa se conviene non avendo un locale grande, era molto preoccupato. E al mare in spiaggia questa estate? Ci pensate tutti distanti un metro e mezzo, compresi bambini che non potranno più giocare…. e il coronavirus nell’acqua si trasmette? hanno detto niente?” finisco di dire

” Ma sono veramente ingrassata? ” dice Nontirare tutta preoccupata. Ognuno ha le sue priorità….

Ultima settimana di fermo totale e poi fase 2 .

PS Da noi è passata la protezione civile ed ha lasciato le mascherine nella buca delle lettere , 2 mascherine in totale, ma noi siamo in 5…. iniziano bene.