Attacco congiunto di api e vespe alle mie pesche. Le vespe si sa che sono stronze, ma le api è stata una brutta sorpresa.

Stamattina di buon’ora nonostante fosse domenica sono andato a raccogliere le pesche da portare al negozio.

Ho due alberi che hanno delle pesche bellissime, enormi, erano ancora un po’ acerbe due giorni fa. Quando sono arrivato dagli alberi la sorpresa è stata tantissima, miglia di api e vespe si accanivano sulle pesche.

All’inizio ho pensato solo alle vespe le api di solito non toccano la frutta.

Incurante del pericolo, noi diversamente contadini colti da incazzatura siamo capaci di tutto. Ho raccolto tutte le pesche dai due alberi, non è vero solo le più grandi sperando che non si spostassero poi sugli altri alberi. Le mani sfioravano api e vespe nell’affannosa raccolta delle pesche sperando di salvare il salvabile, chiaramente non avevo nessuna protezione.

Raccolte le pesche anche se ancora acerbe, la voglia di sterminare tutti sia vespe che api è stata grandissima.

Il caso ha voluto che sia venuto a trovarmi un amico….

“Le api non trovano fiori è tutto secco” mi ha detto “e allora vanno sui frutti “ha finito di dire.

” Le mie pesche ” ho precisato……

Le api non si toccano pesche o no, sono troppo importanti per l’eco di sistema, io non ci vivo con le pesche, solo qualche euro di meno da rinvestire nell’orto e nonostante il giramento di palle le api sono state lasciate in pace di rovinarmi le pesche.

Vita dura quella del contadino……

Scherzo bellissimo a Nontirare (cane) le ho dato da mangiare una cosa piccantissima e ancora lì che beve acqua.

Cognato lontano essendo un pirla, quando è venuto l’ultima volta in dono ci ha portato una cosa immangiabile. Io sono vegetariano e non mangio carne, e dolce consorte e suoceri non toccano cose piccanti, quindi ha pensato bene di portare un salume ricoperto di peperoncini frantumati, spezie e pepe.

Chiaramente nessuno l’ha toccato, figlia aveva detto che lo avrebbe preso lei….

Passato ormai molto tempo e il salume era ancora lì, figlia si era scordata di portarselo via.

L’altra sera con dolce consorte l’abbiamo scartato e la muffa cominciava a ricoprirlo…..” buttalo via ” mi ha detto dolce consorte.

Ieri sera stavo preparando il cibo per Nontirare ed è stata illuminazione…

Invece della solita carne in scatola, ripulito dalla muffa ho tagliato dei pezzi del salume piccantissimo e l’ho infilato insieme al resto e consegnato a Nontirare.

Nontirare quando mangia non capisce niente, potrebbe succedere qualsiasi cosa intorno a lei che in quel momento non se ne accorgerebbe.

Ha inghiottito i pezzi di carne…. dopo qualche secondo si è fermata e mi ha guardato, stavo cominciando a ridere…..

“Ma cos’era quello che mi hai dato? Mi prende fuoco la bocca” ha detto cercando disperatamente dell’acqua .

Io stavo chiaramente ridendo…. Lo so hai cani non va dato il piccante gli fa male malissimo, ma una volta per fare uno scherzo si può.

Nontirare lasciava la ciotola in cerca di acqua mentre mi insultava ” sei proprio un pirla” continuava a ripetere mentre beveva ” ma ti sembrano scherzi da fare imbecillone che non sei altro” Chiaramente ero troppo intento a ridere per risponderle.

“Mi va a fuoco la bocca ” mi diceva ” sei un candragomen ” le ho risposto” guarda di non dar fuoco alle sterpaglie, che con questa siccità non si sa mai “ho finito do dire tra le risate.

Solo a cognato lontano poteva venire in mente di portarci quel dono.

Cognato lontano va detto che si mangia i peperoncini piccanti cosi come le persone normali mangiano i biscotti. Almeno tre durante il pasto, è un rito ormai ” che buoni “dice “che bella bocca fresca mi lasciano ” cercando di convincere i più dubbiosi a seguirlo nella sua usanza.

Nontirare (cane) rissa per strada. Urla, grida e minacce. Colpa di dolce consorte che ha lasciato il cancello aperto.

Il cane aggredito, è un cane buonissimo, bravissimo e intelligentissimo a differenza di Nontirare e del cane maschio di cognato io io io Tontolo di 50 kg d’imbecillità.

Nonostante che sia un cane buonissimo, bravissimo e intelligentissimo per noi umani, per gli altri cani invece ispira sentimenti non proprio benevoli. Tutti indifferentemente l’attaccano nonostante lui non faccia veramente nulla per provocarli. La proprietaria del cane ha già litigato con tutti i proprietari di cani del circondario, quelli che lasciano liberi i propri cani di passeggiare tranquillamente senza essere controllati. ( da noi usanza molto frequente)

Nontirare non può uscire sola, è tutto ricintato… ma a volte capita che qualcuno lasci il cancello aperto, ieri è toccato a dolce consorte.

Il cane buonissimo, bravissimo e intelligentissimo era al guinzaglio con la sua proprietaria e il compagno di lei un omone buono come il pane 120 di bontà sono passati davanti al nostro cancello, quando Nontirare e Tontolo si sono accorti che il cancello era aperto e sono usciti ad attaccare rissa.

Urla grida di aiuto, un abbaiare forsennato, uscito di corsa di casa ho trovato quei due deficienti di cani alle prese col povero cane buonissimo, bravissimo e intelligentissimo, un attacco concentrico tipo i russi in un Ucraina, l’omone buono cercava coraggiosamente di difendere il cane della compagna, al mio arrivo la storia si è conclusa con i due cani deficienti che rientravano precipitosamente dentro.

Chiesto mille volte scusa , l’omone buono come il pane mi diceva di non preoccuparmi, la compagna invece aveva giustamente da ridire si era molto spaventata e io la lasciavo dire e continuavo a scusarmi.

Rientrato Nontirare stava a distanza di sicurezza e se provavo ad avvicinarmi si allontanava ” Si scherzava ” ha provato a dire ” vienimi vicino che scherzo anch’io ” ho provato a rispondere “Sono mica scema ” mi ha risposto allontanandosi ancora un po’.

Tontolo intanto richiamato da cognato io io io era tornato a casa sua.

Quando è stata ora di cena la deficiente si è presentata sperando che mi fosse passata. ” La vedi la ciotola? ” Le ho detto “stasera ridendo e scherzando rimane vuota” ed ho chiuso la porta.

Per una settimana Nontirare in punizione, si esce solo al guinzaglio così per scherzare.

Ho calpestato una merda ma non era Di Maio, era la merda del cane di cognato io io io. Comunque si assomigliano. Ho sporcato mezza casa prima che me ne accorgessi

Erano quasi le dieci di sera ero appena tornato dal delirio (lavoro).

Salutato Nontirare che mi aspettava dal cancello, salutato dolce consorte che invece mi aspettava tranquilla in casa, Nontirare mi faceva un sacco di feste, dolce consorte no.

Sono uscito di nuovo di casa per andare a raccogliere delle prugne, ormai il sole era sceso ma si vedeva ancora.

Rientrato col cestino di prugne pronte per essere mangiate, mi sono cambiato, ma prima sono passato dalla sala, poi sono andato in bagno a lavarmi le mani, poi in cucina, poiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii mentre mi cambiavo ho visto che avevo lasciato una scia di merda.

Guardo le scarpe c’era un kg di merda del cane (quasi 50kg ) di cognato io io io che al quasi buio non avevo visto.

Ora cognato io io io e i suoi cani se ne dovrebbero andare a fanculo.

Cognato io io io e cognata rombo di tuono (per via della voce) da loro tengono pulitissimo, un metro fuori dai loro confini sporcano che è un piacere. Il cane quando lo seguono non aspettano altro che arrivare da me per cagare, esattamente dove manderei cognato io io io che si guarda bene dal pulire cosa che invece fa da lui.

Finché ci sono i suoceri nessuna lite…. gli è già stato detto e ridetto dice” va bene” ma poi continua a fare i cazzi suoi. Oltre che cagare rompono anche quello che ho seminato e lì sono stato un po’ meno delicato nel rimarcarglielo, ma ormai i rapporti con cognato io io io sono molto ma molto compromessi, ma ripeto finché ci sono i suoceri niente liti.

Ritornando alla giornata di merda dopo essermi alzato alle cinque, bagnato orto, raccolto frutta, essere andato al delirio ho finito la giornata a pulire tutta la merda che avevo sparso per casa.

Ora mentre pulivo qualche accidente e molti insulti li ho mandati a cognato io io io e al suo cane e a tutti quelli che non gli dicono che è un cretino. A proposito di cretini avete visto e sentito gli infami dei cinque stelle che se ne sono andati via con scuse ridicole. Lo stipendio da deputati e senatori di 12 mila euro al mese fino alle prossime elezioni sono i valori che si sono dati. Insieme per un futuro… si fino alle prossime elezioni poi infami che non siete altro si spera che di voi non si abbia più nessuna traccia, come della merda del cane….

Primo giorno di mare. Sveglia alle 4 e 30 bagnato orto e poi in bicicletta in spiaggia.

Stamattina aperto gli occhi e prima che il cervello si collegasse ero in piedi erano le 4 e 30.

Quando il cervello si è collegato ” che cazzo ci facciamo in piedi a quest’ora?” Ha domandato.

“Non ti ricordi che ieri sera siamo andati a letto prima ? ” ” Prima ? mancava 10 a mezzanotte” “Di solito andiamo dopo mezzanotte, dobbiamo bagnare l’orto e poi andiamo al mare ” Ma poi andiamo anche al delirio (lavoro)? ” ” Certo che tra malati (covid ) e quelli in ferie non c’è nessuno” ” bene quando pensi di riposarti ? ” ” stasera andiamo a letto prima, alle 23 e 45 salvo contrattempi” ” E domani a che ora ci alziamo?” verso le 6 c’è da raccogliere pesche e prugne ” E poi andiamo al mare ?” ” Magari, abbiamo delirio tutto il giorno, sabato andiamo al mare dopo aver bagnato” ” io vado a dormire e tu fai quello che vuoi”

In spiaggia c’era pochissima gente, il mare calmo e limpido e solo per voi qualche foto

cefalo
mormore
Pesciolini che stanno scappando dai predatori non sono riuscito a fotografarli troppo veloci.
mormora in primo piano.

Si è rotto lo schermo e non ha mirino foto fatte a sensazione .

Suocero è depresso secondo quel coglione del fisioterapista.

Suocero peggiora di giorno in giorno, dolce consorte però non si arrende.

Dopo avergli fatto fare dei nuovi esami e nuove visite è partita alla carica.

Tra le tante cose un fisioterapista per i muscoli che si stanno man mano indebolendo e sparendo.

Il mio fisioterapista era occupato, e dolce consorte si è affidata ad uno consigliato da nipote, figlia di cognato io io io. Questo fisioterapista si con la faccia da depresso cronico, un asociale e con la faccia neanche tanto sveglia.

Miracoli non ne fa nessuno e nessuno ne pretende, ma un sorriso, una risata , due parole quelle sarebbero servite più dei massaggi.

La prima volta che l’abbiamo visto con Nontirare, eravamo appena tornati da una passeggiata, sto coglione neanche buon giorno ha detto, l’unica cosa ha guardato male Nontirare. Faceva camminare da una sedia all’altra suocero, eravamo all’aperto e stava con la mascherina ….

Dopo la terza volta, ha sentenziato ” secondo me suo padre è depresso, dovrebbe prendere qualche farmaco ” ha suggerito a dolce consorte.

Certo un uomo di quasi 90 anni praticamente sordo, in demenza, che fa fatica a muoversi e non riesce più fare niente un po’ depresso lo è per forza. Aspettavamo lui per sentircelo dire.

Il mio consiglio cambiare fisioterapista, anzi la mia proposta era più rivoluzionaria….

Ho ricordato a dolce consorte dei tanti pomeriggi passati con mio padre a giocare a carte, delle passeggiate ai giardinetti dell’alternanza pretesa con i mie fratelli, oltre una donna al suo servizio giorno e notte che lo portava fuori e lo teneva impegnato.

Ora se tutti facessero il loro dovere, figli nipoti e nuore e un’ora al giorno (non dico tutti tutti i giorni ma alternati) e gli facessero compagnia e lo tenessero impegnato forse le cose andrebbero meglio.

Ma si sa sono tutti troppi occupati a fare cose più importanti.

La mia proposta: un’amica di dolce consorte ( sarebbe disponibile) una signora ancora piacente, a suocero sono sempre piaciute le donne, che parla sempre e ride che gli dovrebbe fare un po’ di compagnia…. ma si sa le buone idee non vengono accettate, meglio un fisioterapista triste che non serve a niente.

Figlia ha detto che per me la sceglie lei una bella badante…..

Dolce consorte sostiene di essere stata attaccata da una lucertola.

Dolce consorte è arrivata in casa tutta agitata dicendo che c’era immediatamente da fare un lavoro da uomo , una lucertola l’aveva aggredita e andava punita. La lucertola aveva invaso il lavandino della cantina e dolce consorte ignara della cosa andata per lavare uno straccio ed era stata attaccata a suo dire dalla lucertola sicuramente putiniana .

Sceso in cantina ho trovato la lucertola nel lavandino sfinita, era un’ora che cercava di uscire, ma visto le pareti lisce continuava a ricadere giù.

La lucertola Ludmilla ( origini russe) al mio arrivo si è spaventata ha pensato che fosse la fine per lei, non sapeva che aveva da fare con un vero pacifista, non come quei coglioni che stanno al governo italiano , all’unione europea, in Inghilterra e negli Stati Uniti.

“Che ci fai qui ?” ho chiesto con tono calmo. la lucertola mi ha guardato intimorita ” sono entrata per errore nel lavandino e non c’è verso di riuscire ad uscirne ” mi ha risposto ” non volevo invadere il tuo lavandino, dammi una mano ad uscire da qui e me ne vado via per sempre” ha finito di dire.” ma dolce consorte dice che l’hai attaccata ” ho domandato ” ma che attaccata e attaccata, mi sono spaventata e non sapevo da che parte scappare ” ha finito di dire. Non era una lucertola putiniana ma solo di origine russe e per questo non andava punita.

Così con uno straccio ho preso Ludmilla e le ho dato una mano ad uscire dal lavandino.

Felice di aver ritrovato li libertà non faceva che ringraziarmi ” grazie della sua bontà” continuava a dirmi.

Liberato il lavandino dalla lucertola Ludmilla non putiniana ho detto a dolce consorte che poteva tornare alle sue attività.

La morale della storia ? Che gli idioti che se la prendono a prescindere con tutti i russi sono veramente dei coglioni.

Nontirare (cane ) si rifiuta di dormire nella nuova brandina comprata da dolce consorte e per protesta dorme per terra davanti a casa sotto la tettoia delle moto.

Nontirare l’ha detto da subito” io lì sopra non ci dormo” ma si sa com’è dolce consorte è bravissima nelle scelte unilaterali, cioè le sue.

Non che dolce consorte avesse tutti i torti, la cuccia di prima era un ricettacolo di pulci difficile da pulire.

Nontirare è un cane che non vuole dormire al chiuso non c’è verso. Ha una cuccia enorme bellissima in legno , mai voluto entrarci. Guardacomeseigrasso e le galline invece apprezzano, Alcatraz aveva anche iniziato a farci le uova dentro, Nontirare quella cuccia l’ha sempre guardata con disprezzo.

Si vede sotto la nuova brandina , sopra la mia camicia per convincerla…

Nontirare non ha mai voluto neanche dormire in casa, temporali, burrasche, cataclismi, fuochi d’artificio lei sempre fuori. Indubbiamente un cane da esterno.

Ora Nontirare è una settimana che dorme per terra sotto la tettoia delle moto davanti casa e appena dolce consorte esce al mattino per andare a lavorare non le fa più le feste ma la guarda in cagnesco. Dolce consorte va da lei e l’accarezza e le dice di andare a dormire nella nuova brandina. ma si sa come sono le femmine testarde e quando decidono una cosa è difficile farle cambiare idea.

Io a Nontirare le ho detto di lasciarmi fuori da questa storia e che posti per dormire al coperto è pieno. Voleva che convincessi dolce consorte a tornare all’antico. Le ho spiegato che le femmine sono esseri strani ed irrazionali con cui è difficile discutere “la brandina è nuova, la camicia è la mia, non rompere e vai a dormire giù di sotto” le ho detto. ” No ” ha detto convinta e si è sdraiata a terra per protesta.

Inutile discutere con le femmine….

Trappole fai da te per la mosca da frutta. I politici insegnano.

Le trappole per le mosche da frutta fai da te non sono difficili da fare. Lo stesso vale per le trappole che fanno i politici a noi poveri cittadini.

Ora per tutti gli alberi da frutta uso dei prodotti specifici ammessi nell’agricoltura biologica con discreti risultati, ma sul noce albero altissimo col piffero che arrivo fino in cima con la pompa irroratrice.

A grande (nessuno) richiesta vi spiego il mio sistema fai da te, che vale anche se fate un movimento politico.

Ora io sono genovese ( parsimonioso) e tolto l’ammoniaca 40 centesimi il resto è tutto gratis.

Si prendono delle bottiglie vuote di plastica e si fanno due buchi, uno da una parte l’altro dall’altra tanto che possa passare comodamente una mosca, quindi si mette mezzo litro di acqua e 100 cl di ammoniaca e qui il trucco 30 40 grammi di acciughe andate a male, più puzzano e meglio è che vi siete fatti chiaramente regalare….

Ora legate la bottiglia così com’è al noce o a qualsiasi albero da frutta, se è grande come il mio almeno tre bottiglie.

La mosca attratta dal fetore incredibilmente ne viene attratta, uguale a noi con i partiti o movimenti . Entra nella bottiglia e poi un po’ l’ammoniaca, vuoi il fetore annega , la mosca entra nella bottiglia ma non riesce più a trovare l’uscita, esattamente come noi poveri cittadini che chi voti voti sempre nel culo la prendiamo. (scusate l’eufemismo)

Perché la cosa funzioni la bottiglia va cambiata ogni 20 giorni, 5 anni come questa banda di puzzolenti politici sono troppi.

Ora tra un po’, prima o poi torneremo a votare, stiamo attenti a non fare la fine delle mosche che attratte dal fetore, promesse mai mantenute finiamo per l’ennesima volta dentro la trappola.

Il sistema più o meno è questo
Il mio stupendo noce se guardate bene ci sono già le noci, sono verdi.

PS Ci va il pesce perché le api non sono attratte da questo odore. A tutto c’è un perché, escluso Speranza ministro della salute per questo non c’è veramente nessuna spiegazione.

La suocera selvatica non vuole nessuno che l’aiuti in casa, lite con dolce consorte.

Suocera è anziana e tendenzialmente grassa ,quasi il doppio di quello che dovrebbe essere, chiaramente non riesce più a fare certi lavori di casa. Tra lei e Guardacomeseigrasso (gatto ) è una bella battaglia, vivono in simbiosi li trovi spesso davanti al televisore a sgranocchiare qualcosa.

Dolce consorte si è data anima e corpo al lavoro e quando è a casa, praticamente mai, tende ad addormentarsi su qualsiasi cosa si appoggi, sedia, sdraio, poltrona ecc ecc… quindi il suo poco tempo libero non ha intenzione di passarlo a pulire anche casa di sua madre.

Decisione unilaterale, si prende una donna (amica di dolce consorte) che una volta alla settimana metta a posto la casa di suocera.

La preoccupazione di dolce consorte è che arrivi in casa dei suoceri qualcuno, sono anziani e in non perfetta salute, medici, infermieri, barellieri, becchini, e trovino la casa sporca. Da qui la sua scelta.

L’amica di dolce consorte è già venuta qualche volta, ma erano pulizie straordinarie…..

L’altro giorno è arrivata, con dolce consorte si sono accordate per una volta alla settimana, ma suocera selvatica si è rifiutata di farla entrare in casa sua ” la casa è pulita ” le ha detto convinta “vada su di sopra che mia figlia ne ha più bisogno ” le ha risposto.

Chiaramente l’amica di dolce consorte le ha telefonato per sapere cosa fare…

Bene, sono stati fatti dei lavori su da noi che era da un po’ che andavano eseguiti.

Alla sera dolce consorte era arrabbiata, quando è entrata in casa sei genitori era pronta allo scontro, invece suocera era tranquilla e non ha detto una parola su quello successo nel pomeriggio.

Chiaramente dolce consorte si è sfogata con me….. ora io di mio sono molto simile a suocera, non come peso chiaramente, come essere selvatico, quindi ho preso per quello che potevo le difese di suocera, non l’avessi mai fatto, quello che non ha detto a sua madre l’ha detto a me.

Continua sicuramente….