Suocera voleva che uccidessi un biscia a sangue freddo.(battuta, per favore ridete)

Ieri suocera mi dice che di mattina era stata assalita da una biscia dal pollaio e che dovevo andare dal pollaio e ucciderla.

Ora le bisce lo sanno tutti non fanno male a nessuno e non sono neanche velenose, la loro unica colpa è di essere dei serpenti, un po’ come i russi oggi, anche se sei una bravissima persona sei discriminato.

In realtà era stata suocera che aveva provata a prenderla a scopate la povera biscia che stava inerme sopra al pollaio a prendersi il sole.

” Si mangia le uova e spaventa le galline ” ha detto suocera vista la mia titubanza nell’intervenire, sa che per le galline andrò subito in loro difesa.

Ora tolto le zanzare e mosche, ma quella è legittima difesa e le formiche se entrano in casa normalmente non uccido animali, normalmente vivo e lascio vivere Certo qualche topo è stato avvelenato, ma la colpa era sempre da considerare loro, erano entrati in casa e dolce consorte ne ha il terrore.

Quindi mi sono avvicinato al pallaio con la zappa , si sa mai che la biscia attaccasse anche me dopo suocera, mi accompagnava Nontirare ” ti difendo io ” mi aveva appena detto per rassicurami.

Arrivati dal pollaio nessuna traccia della biscia, chiesto ad Alcatraz (gallina)” visto qualche biscia?”e’andata via dopo che suocera l’ha presa a bastonate ” mi ha risposto “speriamo che non venga più, ci vorrebbe un cane per serpenti che li tenga lontano ” ha finito di dire ” Non è che posso fare tutto io” ha risposto Nontirare risentita andandosene. ” Ora anche i serpenti devo stare attenta” ha borbottato mentre si allontanava.

Cane da serpenti

Alla signorina qui sopra gli piace il serpente lungo e grosso.

Quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare. Sveglia all’alba per bagnare l’orto.

Domani ve lo dico parlo di riti propiziatori per la pioggia.

Stamattina come detto c’era da bagnare tutto compreso gli alberi e all’alba ero già li. Domani se stanotte non piove la seconda parte dell’orto.

Chiaramente poi nel pomeriggio c’è il delirio (lavoro).

Gli alberi sono pieni di frutta e avevano bisogno di bere, avrei dovuto bagnarli di più ma il tempo è quello che è , respirare li ho fatti respirare e da domani iniziamo i riti magici per la pioggia.

Pesche ormai ci siamo, ne avrò una tonnellata. Posso mettere su una pescheria…

Invece questo è un ulivo in fiore, potato benissimo ci tengo a precisare. Bagnati anche tutti gli ulivi, se tengono i fiori quest’anno faccio l’olio…. se sopravvivo a questi ritmi chiaramente.

” A cosa stai pensando ?” “a niente”” ma non si può non pensare a niente”

Io e Nontirare eravamo a passeggiare lungo il fiume, ora il greto del fiume è pieno di piante e fiori, una cosa straordinaria, quando siamo arrivati a una distesa di papaveri e lì mi sono fermato ad ammirare ” A cosa stai pensando?” mi ha chiesto Nontirare (cane) ” a niente” ho risposto “ma non si può pensare a niente ” a controbattuto Nontirare ” niente d’importante ” ho finito di dire ” perché anche i pirla come te pensano a cose importanti ? ” ha continuato ridacchiando.

Ho riso anch’io e sono rimasto ad ammirare il prato ( foto personali)

Quando è arrivata un’ apona come la chiamava il figlio di una mia amica mentre urlava e scappava terrorizzato. “

” A cosa penseranno le apone?” ho chiesto a Nontirare,quando l’apona si è fermata su un fiore “di sicuro non abbiamo le vostre paranoie, pensiamo a vivere e basta” mi ha risposto ed è volata via.

Alcatraz (gallina filosofa) risponde ad alcune domande : è nato prima l’uovo o la gallina? “Di certo non il gallo”

Ma esiste l’inferno ? ” Certo, mai sentito parlare del pollo alla diavola? ”

Cosa risponde a chi dice : sei stupido come una gallina ? “Mi offenderei di più se mi dicessero sei intelligente come un parlamentare italiano. Agli italiani che sono favorevoli a mandare armi agli ucraini per fare la pace…. e i polli saremmo noi ? “

Articolo veramente pirla se ne sconsiglia la lettura a tutti. Parliamo di Boantropia quando ci si sente vacca o un toro a seconda del sesso, del terzo genere non ne parlano, ma il PD sta facendo pressioni.

Ieri al delirio (lavoro) la radio nelle varie rubriche di curiosità raccontava di questa malattia mentale di donne che si sentono vacche e uomini che si sentono tori.

Ora direte cosa c’è di strano ? Si è sempre detto di alcune donne “è una gran vacca ” è lo stesso vale per gli uomini ” è un gran toro”

Bisogna riconoscere che per le donne è dispregiativo, mentre per gli uomini è un complimento, non sempre se si considerano le corna, ma quelle sono dei buoi.

Tornato a casa sono andato a curiosare….

Ti è mai capitato di vedere un campo d’erba bella fresca e provare una certa attrazione al punto da volerla mangiare come fossi una vacca? Non è follia, è solo un disturbo mentale conosciuto ma ancora poco esplorato a causa dei casi sino ad ora davvero rari.

Può arrivare un disturbo mentale a farti ingerire qualcosa che normalmente ti sembrerebbe disgustoso? Si, se si prende la geofagia per esempio viene logico pensare come la maschera per il viso, composta principalmente di argilla, possa diventare un pasto gustoso e irresistibile per chi soffre di geofagia. ( ho visto in rete gente mangiare la merda)

Se ami l’erba e senti di essere una vacca, non far caso agli altri, è solo una forte attrazione per la Boantropia.

Se ti piace fare sesso e ti senti un po’ vacca è un’altra cosa.

Da NOVABBE'(goditi una curiosità al giorno) e wikipedia

Foto stock – Donna che fa posa mucca in yoga all’aperto : immagini royalty-free

Ricetta: gatto in cassetta, dalla trasmissione i quattro ristoranti.

In questo momento, ora di guerra e prima di pandemia, a volte per distrarsi guardare qualche programma culinario è l’ideale. Culinario intendo programma di cucina, per i maldicenti sul mio conto che hanno pensato subito ad altro.

Ora c’è un programma molto simpatico quello dei 4 ristoranti.

4 ristoratori per farsi pubblicità accettano di sfidarsi, la cosa simpatica è che i voti li danno loro dopo aver mangiato dal collega.

Ora, ti aspetteresti del buon senso… invece spesso le persone mostrano il peggio di loro stessi pur di vincere o di vendicarsi per qualche commento poco piacevole ai loro piatti

Il voto va da 1 a 10 con motivazione, la motivazione di certi voti è demenziale e dimostrano quanto ci sia in giro brutta gente.

I 4 ristoranti in gara sono tutti della stessa zona e spesso cucinano gli stessi tipi di piatti.

Il bello è che spesso ognuno dichiara che la sua è la ricetta tradizionale e chiaramente da un voto basso all’avversario.

Il programma in se è simpatico, un po’ perché fa conoscere varie zone d’Italia e piatti tipici, ma soprattutto perché mostra quanto siano delle merde certe persone che vi partecipano.

Infatti il momento più bello è quando scoprono cosa pensano uno dell’altro e vedono i voti….

La mia ricetta del gatto in cassetta è quella originale tramandata da generazioni in generazioni.

Prendete un cassetta piccolina e mettetela per terra e aspettate che il gatto ci s’infili a quel punto scattate la foto.

Guardacomeseigrasso vi saluta e vi augura buon appetito che a lui non manca mai.

Nontirare (cane ) ” Ti vedo stanco” mi ha detto ieri mattina

Obbiettivamente anche per un fenomeno come me un tantino di stanchezza si sta palesando.

Ora vuoi che al delirio con la scusa prima della pandemia ed ora della guerra non assumono nessuno e chiedono ai soliti pirla di sopperire alla mancanza di personale…Vuoi che c’è anche l’orto e il giardino da tenere…. Vuoi tutti gli altri impegni compreso Nontirare che vuole andare a spasso….ultimamente sono leggermente stanco.

La prossima settimana settimana sarà anche peggio, io e il collega balordo guardavamo preoccupati l’orario di delirio, altro che flessibilità , dei giorni 12 ore fuori di casa causa delirio.

Hanno promesso di assumere a maggio, speriamo perché così non reggiamo ne io nel collega balordo. Siamo quasi anziani, altro che spazio ai giovani.

Comunque oggi ho comparto altre piante da piantare, e prossimamente altre galline arriveranno.

Sono stanco ma non abbastanza da fermarmi. ( toccandomi forte lì con tutte e due le mani) sia mai che me la tiro da sola la sfiga.

Deliro attende, buon sabato pomeriggio e se potete riposatevi.

Guardacomeseigrasso è stato ingaggiato per fare Sancio Panza racconta in giro Nontirare.

Ieri mattina eravamo io e Nontirare quando sono a casa non mi molla di un metro, quando abbiamo visto Guardacomeseigrasso a difesa del pollaio dai topi che lo bazzicano.

Io e Nontirare ci siamo guardati e abbiamo cominciato a ridere.

” Ma è vero che ti hanno preso per fare la parte di Sancio Panza ? ” ha detto Nontirare ridendo , lo ammetto ho riso anch’io.

Guardacomeseigrasso ha fatto finta di non sentire girandosi verso il pollaio facendo credere di aver visto un topo. ” Sei adatto per la parte chi meglio di te potrebbe fare Panza ” ha continuato Nontirare sbellicandosi dal ridere .

A quel punto Guardacomeseigrasso si è girato verso Nontirare ” Vedi di finirla se non vuoi fare la fine del protagonista del film: Quel pomeriggio di un giorno da cani. “

” Guarda che non sei come il protagonista di: il gatto a nove code, al massimo a nove pance”

E’ finita in guerra come succede tra cani e gatti.

Comunque si nota che entrambi seguono con passione la rubrica Non solo cinema di Raffa.

Lo riconosco non sono un filosofo e Nontirare (cane) lo conferma.

Cosa vuol dire prendere la vita con filosofia? Chi è un filosofo ?

Persona di sperimentata saggezza, che prende la vita con sereno distacco o stoica rassegnazione.

Se questa è la definizione di certo non lo sono e non mi avvicino nemmeno ad essere un filosofo.

Certo che se lo dicevano di Rocco Buttiglione che era un filosofo ( da non credere, non è che se ti laurei in filosofia sei un filosofo. ) chiunque, compreso io potrebbe esserlo.

Per i più curiosi sulla fine di Rocco Buttiglione

Dopo 24 anni di presenza ininterrotta in Parlamento, non si ricandida alle elezioni politiche del 2018, lasciando la politica e tornando all’attività accademica; assume successivamente la direzione della Cattedra di filosofia presso la Pontificia Università Lateranense nella Città del Vaticano…. Diciamo pure che era un filosofo ottuso.

Stamattina alla TV c’era una demente, pare giornalista di Repubblica, non ricordo il nome, altro si…. ma non il nome, che mi dava a sua volta del demente, argomento guerra in Ucraina, ma credo su tutto abbiamo idee diversissime.

Nella trasmissione c’era anche Fratoianni notissimo politico, segretario di sinistra italiana (finisce che gli do il voto, mi è particolarmente simpatico, peccato i suoi trascorsi di amicizia con quelli del PD) lui si FILOSOFO ( laureato a Pisa ) che invece che insultare la demente dall’altra parte, avrebbe fatto solo bene, chiedeva rispetto per le sue idee e diceva che si possono esprimere opinioni contrastanti senza bisogno d’insultare. Certo lui è filosofo. La demente dall’altra parte mostrava quel sorrisetto da stronza incallita che dev’essere. (si capisce che non sono un filosofo ?)

Stamattina stavo facendo la consueta passeggiata con Nontirare nonostante piovigginasse. Le avevo detto ” Una cosa veloce che piove ” Ora quando liberata sul fiume invece che rimanere accanto a me si è allontanata e a nulla sono valsi i miei richiami e nel mentre ha ricominciato a piovere… Sono dovuto andarla a recuperare, Nontirare era incurante delle mie urla di minaccia, e di tornare subito indietro.

La stronza, Nontirare non la giornalista di repubblica, faceva finta di non sentire, e continuava imperterrita a fare i fatti suoi sotto la pioggia più copiosa.

Quando si è infilata nel fiume per evitare atti di rappresaglia, mi ha detto ” ma cosa gridi per due gocce d’acqua, non eri tu quello che volevi che piovesse ?” Poi sorridendo ” goditi la pioggia”

A quel punto ho raccolto delle pietre e invece che giocare come al solito, ho preso bene la mira e l’ho tirate contro Nontirare ” Ma sei scemo? ” mi ha chiesto incredula ” ma non eri un pacifista ?” ha finito di dire al lancio di un’altra pietra, cercando di non farsi colpire. ” Un pacifista armato ” ho risposto mentre le lanciavo un’altra sasso.

No non sono un filosofo.

Le corse dei cavalli e il totip

Carissimi amici del blog solo per voi seguo i programmi dopo il 60.

L’altra sera a canale 151 ecco spuntare un programma basato solo sulle corse dei cavalli.

Il programma era un susseguirsi di corse dai migliori ippodromi italiani, sia di trotto che che di galoppo con relative quote.

Chiaramente dolce consorte sbuffava ” ma che te ne frega dei cavalli ” mi chiedeva. L’importante in questi casi è ignorare la domanda e tenere bene saldo il telecomando in mano.

Prima della partenza dei cavalli c’era la lista dei nomi…. scelto il nome che mi piaceva di più, partiva il tifo per la gara… tutte rigorosamente registrate, alla fine c’erano le quote sia per il vincente che per i piazzati.

In Italia per anni si è giocato al TOTIP dal 1948 al 2007. Certo i giocatori erano meno del totocalcio, ma in ogni caso numerosi.

Per un certo periodo era stato abbinato a Sanremo si poteva votare anche la canzone vincitrice.

Poi l’arrivo delle scommesse ha fatto chiudere i battenti al Totip, Sanremo continua imperterrito alla faccia di chi gli vuole male.

I cavalli sono spariti dai programmi della RAI, una volta c’era anche la corsa in diretta dagli ippodromi.

Come tutte le cose che non vengono più trasmesse finiscono nel dimenticatoio.

Pensate al pugilato, prima famosissimo, poi perché troppo violento secondo alcuni dementi , prima fatto passare in seconda serata e poi sparito definitivamente. Sostituito da film con almeno trecento morti ammazzati a pellicola, pieni di stupri e violenze continue. E vogliamo parlare delle dirette di guerra di questi giorni con notizie date alla cazzo ” 500 morti sotto il teatro bombardato” In realtà zero.

30 mila soldati russi morti o prigionieri, tenuti in camion frigo dicevano stamattina.

Oggi discutevano di cosa fare di Putin visto la sua imminente sconfitta, e discutevano anche dell’imminente invasione dell’Ucraina della Russia appoggiata da Biden.

Bene sono aperte le scommesse come con i cavalli.

Vittoria Putin (pagata in rubli) 1,20

Vittoria Ucraina pagata a 200 in dollari

Pari pagata a 20 dagli ucraini con tanto sangue e dolore e tanta distruzione.

Ma vi lascio con una speranza.