Battuta del giorno Marcello D’orta.

Marcello D’orta insegnante scrittore – Io speriamo che me la cavo – Temi di bambini della periferia di Napoli. Divertentissimo.

Ora io lo so già che tutti diranno che non è giusto, ma io invece dico che è giusto. Infatti credo che tutti gli uomini non sono tutti uguali, ci sono i belli, i brutti, gli alti, i bassi, gli intelligenti, i scemi. Così pure ci sono i popoli diversi.

Al nord il maltempo è sempre cattivo, piove e nevica sempre, le persone si svegliano umide.

Maternità voluta, paternità non voluta.

A qualche donna ogni tanto piace forzare la mano.

Luana nome di fantasia lavora in una cooperativa per la mia ditta, non è di questi posti è venuta qui da due anni, dietro a quello che avrebbe dovrebbe essere l’amore della vita.

All’inizio tutto bene, finché lui non ha saputo del passato libertino, molto libertino della ragazza. Ora quello che scrivo non so assolutamente sia vero o no, così come mi è stato raccontato racconto, diciamo che la voce è abbastanza attendibile, magari ha calcato un po la mano.

La ragazza qualche tempo fa era arrivata al lavoro piangendo, perché il suo uomo(informato da qualcuno) la voleva lasciare per una storia precedente alla loro relazione stabile, di pompini fatti ad un testimone di Geova , che per via di questa storia era stato lasciato dalla moglie. Luana si dichiarava colpevole, ma cambiata, pentita ormai un altra, le vie del Signore delle volte sono veramente infinite.

Il risultato era che dal matrimonio annunciato a breve termine, si era rimasti ad una convivenza travagliata.

Luana è incinta ma non è felice, diciamo che il suo uomo non l’ha presa bene, sembrerebbe che non sia stato avvisato della bella pensata di avere un figlio da parte di Luana.

Di umoristico tolto i pompini al testimone di Geova che per qualche strano motivo a me fanno ridere, in effetti non c’è molto.

Se ci saranno novità vi farò sapere.

Battuta del giorno Nathaniel Hawthorne

Nathaniel Hawthorne scrittore – La lettera scarlatta- il suo libro più famoso. Il libro è bellissimo, molto più dei film, il finale della storia tra l’altro è diverso.

In verità come io ho cercato di mostrargli l’onta risiede nella consumazione del peccato, non nella confessione.

La castità di una donna è fatta come una cipolla, di involucri sovrapposti.

Nessun uomo può, per un tempo considerevole, portare una faccia per se e un altra per la moltitudine, senza infine confondere, e non sapere più quale delle due sia vera.

Femmina

Finalmente dopo quaranta giorni il veterinario mi ha dato il via libera, ho potuto sciogliere dalla catena il mio cane.

Siamo andati sul lungo fiume come il nostro solito, e dopo quaranta giorni di catena o guinzaglio ininterrotti, libera.

Mi sarei aspettato che cominciasse a correre all’impazzata, invece a cominciato ad abbaiarmi, come se se stesse protestando per qualcosa, poi a passo lento a cominciato ad andare verso il fiume, e continuando ad abbaiarmi si è tuffata in acqua, qui a continuato ad abbaiarmi, quindi ha giocato al suo gioco preferito la lotta col sasso grosso, continuando di tanto in tanto ad abbaiarmi, quindi al mio richiamo è uscita e sempre libera mi ha seguito fino a casa, qui l’ho legata nuovamente ( altri 10 giorni) libertà vigilata.

Ora perché mi ha continuato ad abbaiare giuro che non lo capisco, ma considerando che è femmina c’è poco da capire.

Battuta del giorno Grazia Deledda

Grazia Deledda scrittrice premio nobel per la letteratura -canne al vento- il suo libro più famoso, bellissimo.

Tutti siamo impastati di bene e di male, ma quest’ultimo bisogna vincerlo, Antonio. L’acciaio che è l’acciaio viene temprato e ridotto a spada, da chi vuol vincere il nemico.

La vita passa e noi la lasciamo passare come l’acqua nel fiume, e solo quando manca ci accorgiamo che manca.

Domenica lunedì martedì a Roma.

Alla fine ho ceduto,la mia dolce consorte ha un congresso a Roma zona eur lunedì e martedì, doveva andare con la figlia tutto prenotato, ma la zia suora è peggiorata, visto che vive nella zona dei Castelli romani venti minuti di treno da Roma, la domenica andiamo a trovarla per l’ultima volta, questa è già la quinta ultima volta, con la zia non è mai detto, otto mesi fa ci aveva espressamente chiesto di andare, era suo desiderio vederci prima di dipartire, dopo la zia eravamo andati a Viterbo con le sue terme, lo splendido palazzo Ruspoli a Vignatello e il suo bellissimo giardino, e lo straordinario parco dei mostri a Bumarzo, dove l’imbecillità di alcuni turisti è pari sola a quelli che gli permettono di esercitarla senza pensare a quale fantastico patrimonio culturale siano di fronte.

Zona eur guardato sul pc cosa c’è da vedere in zona. Il più grande acquario di europa, peccato dicevano due ragazze che per ora dell’acquario niente ( inaugurazione aprile erano lì qualche giorno fa) c’erano solo i posteggi, con la crisi dei posteggi che c’è è già qualcosa.

Poi parlava di un palazzo fatto dall’architetto che credo Crozza prenda in giro, un incompiuta a quanto pare.

Un laghetto e poco altro.

L’unica cosa che funziona benissimo è il quartiere a luce rosse, solo che la mia dolce consorte non ritiene opportuno che lo visiti.

Consigli per la mia due giorni zona eur, mentre moglie è al congresso ?