Respirazione e sogni onirici

Questo è il seguito della storia di ieri.

Finita la lezione di yoga siamo rimasti io e l’insegnante, dove gli ho spiegato che a me non interessava quel tipo di corso, io volevo imparare a respirare correttamente, il resto non era nelle mie corde.

L’unica soluzione era pagare delle lezioni private, visto il prezzo che mi proponeva accettavo subito. Così la settimana dopo ci siamo visti, prima di fare la lezione ci siamo confessati, io gli ho spiegato i motivi che mi avevano portato là, lei come era diventata insegnante di yoga, e qui dovrei raccontare l’ennesima storia di provincia. Ma questa volta ve la risparmio, dirò solo che dopo anni di matrimonio il marito l’ha lasciata….. Lei si è dovuta reinventare, trovarsi un lavoro a 50 anni, buttare via tutte le sue paure ecc ecc…. Lo yoga è stata la sua salvezza. Dopo anni rincontrando il marito l’ha abbracciato e ringraziato per averla lasciata, era la cosa migliore che avesse fatto per lei. ( dice lei )

La lezione è proceduta con vari esercizi molti dei quali conoscevo già, e i consigli per farli correttamente, poi una serie di esercizi da fare a casa una ventina di minuti al giorno.

Io sono tedesco quando intraprendo qualcosa la porto fino in fondo, quello che non mi aspettavo era quello che mi sarebbe successo…. Ho cominciato a sognare., ma non come si sogna normalmente, ma erano vere e propri storie come se fossi stato al cinema, con immagini chiare, parole chiare , era come essere realmente dentro quel film, sia come protagonista che come spettatore, la cosa incredibile era che tutto mi rimaneva in mente anche dopo svegliato, era come aver vissuto realmente quegli avvenimenti, un mattino ricordo che facevo fatica a credere che fosse stato un sogno tanto era stato reale.

Il caso voleva che in quei giorni venisse a trovarmi persona cara, esperta di queste cose, e mi spiegava gli esercizi di respirazione avevano aperto dei canali che erano chiusi. Mi ha parlato di Charka e spiegato……

Pensavo di far cosa gradita rendendo partecipe la mia insegnante di respirazione, ma in realtà le cose non sono andate così….

Lei è una brava insegnante di yoga, fine, ha ancora troppi problemi personali per essere di aiuto a qualsiasi altra persona, io non avevo bisogno di aiuto ma di condividere e capire, dove mi avrebbe portato quella strada, lei non lo sapeva e si è spaventata, abbiamo fatto un altra seduta, in cui ci siamo di nuovo confessati lei di più, alle mie domande sui sogni ha risposto che lei non credeva che i sogni volessero dire niente, e fossero solo sogni.

La terza volta mi ha abbandonato, per lei le lezioni finivano lì, con una scusa ridicola a cui ho fatto finta di credere, ha detto che non ci potevamo più vedere.

Vero che non c’era molto altro da imparare, ormai padroneggiavo bene le tecniche, ma la verità che l’avevo destabilizzata con le mille domande a cui non sapeva rispondere….

Ero davanti a un mare in burrasca, e lo guardavo ed avevo paura a buttarmi dentro, poi trovavo il coraggio e mi tuffavo e il mare improvvisamente diventava calmo e con acque limpidissime, ed era pieno di pesci anche enormi, ed io nuotavo tra di loro senza nessuna paura…… Questo è l’inizio del primo sogno.

La respirazione corretta cambia la vita, aiuta a trovare un centro, a schiarire i nostri pensieri, ma perché sono quello che sono dirò anche, che aiuta anche nello sport, ho fatto salite in bicicletta riuscendo a non far salire i battiti del cuore oltre la mia soglia aerobica, a trattenere il fiato in apnea oltre le mie possibilità, e non ultimo, anche sessualmente……

Respirate gente respirate.

Battuta del giorno

Quelli che sono seri in questioni ridicole saranno ridicoli in questione serie( Catone il censore)

Coraggio il meglio è passato ( Ennio Flaiano )

Non chiedetemi dove andremo a finire perché ci siamo già (Ennio Flaiano)

La castità è il miraggio degli osceni (Ennio Flaiano)

Lezione di yoga o di erotismo?

Le cose sono andate così. Io volevo imparare a respirare nella maniera giusta, diciamo che volevo essere sicuro di aver imparato nella maniera corretta.

Mi è stato dato il nome di una maestra yoga, l’ho contattata, ma mi ha spiegato che aveva provato a fare un corso, ma era andato deserto, quindi mi diceva di provare ad andare a provare delle lezioni di yoga dove c’erano nozioni di respirazione, le prime tre lezioni tutto gratis. da buon genovese acquisito, sono andato.

La maestra di yoga è sicuramente una buona insegnante, ma non vive esattamente in questo mondo, ma in un mondo tutto suo, ora farmi andare in un corso avanzato molto avanzato non è un idea geniale, è vero che ho letto molto, ed ho una video cassetta, ed un cd con vari esercizi, ma lei questo non lo poteva sapere.

La sorpresa nel vedere che il corso era frequentato quasi esclusivamente da donne e che donne, 15 rappresentanti del sesso femminile e 5 uomini. Donne di ti tutte l’età, ma tutte con fisici invidiabili ed alcune veramente molto ma molto belle. L’unica fatta male era l’insegnante, fuori peso e con una pettinatura degna di Pappagone, un caschetto improponibile, degno di denuncia alla parrucchiera, se mai non se lo fosse fatto da sola, cosa provabile.

Eravamo stipati in una sala piccola, quella più grande era chiusa perché si era rotto il riscaldamento.

Ora vicino, ma vicino, eravamo stipati, mi hanno messo una signora sulla quarantina, con la faccia da stronza ma con due tette e un fondo schiena d’applausi, tutto dentro una tutina aderente, ma proprio davanti mi hanno messo il mio sogno erotico, una ragazza bellissima, senza un filo di trucco, neanche in televisione mai visto una così bella; il viso, il fisico, neanche un difetto, aveva un sorriso spettacolare, doveva essere uscita da qualche fiaba perché non l’ho mai più rivista.

Molte posizioni di yoga sono perfette anche per il Kamasutra, almeno io la vedo così.

Ho passato la lezione a trenta centimetri dal culo o dalle tette della signora accanto, e se guardavo dritto c’era la ragazza, il mio sogno erotico che si metteva in posizioni alquanto conturbanti, mantenere la concentrazione su gli esercizi yoga è stata una missione quasi impossibile,almeno per me.

La lezione è finita, comunque non me la dovevo essere cavata malissimo perché mi hanno fatto i complimenti, ora non so se per educazione o altro.

Il risultato, ho fatto solo quella lezione di yoga, e siamo passati a delle lezioni private con l’insegnante tutte concentrate sulla respirazione, certo che con l’insegnante pensare ad altro era difficile, non dico impossibile ma difficile.

Il respirare correttamente aiuta tantissimo, dovrei raccontare che mi sono aperti i canali di qualche Charka che si era bloccato, e della fase onirica… ma questa è un altra storia.

Battuta del giorno

Non è vero che ho un caratteraccio ! Con le persone che non ho mai conosciuto sono sempre andato d’accordo.

Il mio è un brutto carattere bellissimo. (Ziacoca)

Ho un caratteraccio. Quando devo andare dal dentista è lui che non chiude occhio tutta la notte(Ziacoca)

A volte non m’interessa neanche la mia opinione figurati la tua.

Ho un pessimo carattere.Il migliore tra i pessimi caratteri ovviamente.

Il maltempo si trova così bene qui da noi che ha deciso di restare.

L’ Arpal ha deciso che emetterà avvisi solo in caso di bel tempo.

Viviamo in un allerta continua come in guerra, ogni giorno arriva la nostra dose di maltempo, con temporali, burrasche, mareggiate. Il vento ieri ha fatto tappa qui, si è trovato in un buona compagnia, il tempo di scoperchiare qualche tetto, buttare giù qualche albero, e poi aveva da fare ed è andato via, ma ha detto che torna.

Stamattina il maltempo ha voluto farci un regalo per la nostra ospitalità, verso le 5 del mattino ha voluto donarci di una grandinata spettacolare, due centimetri di grandine, tutto imbiancato, mancavano solo i pinguini per pensare di essere in un altra parte del mondo.

Mentre scrivevo c’era il sole, ma visto il successo della mattinata , col sole ha ricominciato a grandinare…… a diluviare ,ma quella cos’è? Un’ imbarcazione ?

Battuta del giorno

Che tempo

La prossima ondata di maltempo si chiamerà – Mobbastaperò – (Zzgenio78)

Non dico che le previsioni meteo della settimana sono tragiche, dico solo che per non bagnarvi dovete uscire sabato dalle 16 34 alle 16 52. ( Zzgenio78)

Quando leggo precipitazioni “modeste ” immagino le gocce dirsi ” come sei bella “” non è vero sciocchina sei più bella tu ” (Dbric511)

Il tempo è una grande metafora della vita – a volte va bene, a volte va male, e non c’è niente che tu possa fare, se non portarti un ombrello. ( Terri Guillemts)

Cento campane. Il segno del comando.Carla Gravina

Ennesimo diluvio, scooter ai box, automobile e chiavetta con musiche varie. ecco spuntare -Cento campane- di Nico dei gabbiani. Lo so, sto scrivendo di preistoria.

Cento campane è la sigla di uno sceneggiato andato in onda nel 1971, ero bambino, avevo meno di dieci anni, ed adoravo quella canzone, ma non solo….. Carla Gravina la protagonista, adoravo già anche lei… allora non capivo esattamente il motivo, mi piaceva e basta, e non vedevo l’ora di poterla vedere.

Ma andiamo per ordine, Cento campane è una canzone scritta nel 1952, di Fiorenzo Fiorentini e Romolo Grano. Nello sceneggiato c’era sia la versione solo musicale, che quella cantata come dicevo da Nico dei Gabbiani, ma lui non avrà successo con questa canzone, invece poco tempo dopo diventerà la canzone simbolo di Lando Fiorini, che la porterà a Canzonissima , l’ho detto preistoria.

Tanto per capirci, Canzonissima ha superato i venti milioni di spettatori per puntata, e il Segno del comando era sui 15 milioni a puntata, oggi con 4 milioni parlano di successo strepitoso. Certo c’erano solo due canali.

Il Segno del comando, era uno sceneggiato che parlava di magia, di fantasmi , e misteri, era ambientato nella Roma anni 70, il protagonista maschile era Ugo Pagliai, ecco di lui non posso dire lo stesso di Carla Gravina, bravissimo attore, ma io aspettavo di vedere lei.

Sarò sincero, il finale deludente è dir poco, so, per averlo letto, che c’erano 5 finali pronti, la trama fino a quel momento era stata eccezionale. Lo sceneggiato nel suo complesso uno dei più belli mai fatti, con ambientazioni bellissime , ed attori bravissimi.

Ora se fossi capace vi metterei la sigla.