La figlia di nipote ex indemoniata ha le idee chiare di cosa fare della sua vita. Trovare un marito ricco.

La nipotina figlia di nipote ex indemoniata ormai nipote rassegnata ha le idee chiare sul suo futuro, finiti gli studi compresa università è trovare un marito ricco che le permetta un tenore di vita molto alto, niente inutili sentimentalismi, si sa che poi l’amore finisce, sa cosa hanno combinato i suoi genitori per sposarsi, hanno fatto fuoco e fiamme, cognato non era assolutamente d’accordo, ma sa soprattutto sa com’è finita….. male malissimo, anche per lasciarsi hanno fatto fuoco e fiamme e fuochi d’artificio, alla fine c’era solo cenere.

La ragazzina è dotata di molta intelligenza, a me fa un po’ paura….Già da piccolina aveva idee chiarissime su come manipolare le persone ed era impressionante la sua capacità di saper condizionare gli altri con le parole, considerando che non è una chiacchierona, formidabile la sua abilità di scegliere le persone a seconda delle sue necessità e saper tenere le distanze da chi non è manipolabile. Una predatrice.

“Tutti stupidi i ragazzi che conosco” ha detto convinta.

La ragazzina c’è stato un tempo che la volevo prendere con me per darle l’opportunità di studiare in scuole migliori e toglierla dall’ambiente mal sano dove stava crescendo, in famiglia eravamo tutti d’accordo…. ma questa è un’altra storia e non so se la racconto.

Domani arrivano tutti, cognato lontano con la figlia indemoniata e con la figlia di lei Appenapossomenevadodicasa. Fratello vicino e nipote, tutti invitati a pranzo da me.

Dolce consorte voleva andare al ristorante, ma io mi sono opposto, se devo soffrire preferisco soffrire a casa e a gratis o quasi.

Cucinare per me è l’ultimo dei problemi, andare in giro il primo.

Dolce consorte si è lamenta che poi bisogna mettere a posto, ho allargato le braccia, la lavastoviglie c’è, tovaglia e tovaglioli di carta, si mangia in terrazza all’aperto, la fatica è molto poca, tanto in casa sarebbero prima o poi arrivati e quindi mettere in ordine sarebbe stato necessario in ogni caso. Quindi di mettersi il cuore in pace che io di andare al ristorante non ci pensavo nemmeno, se volevano andare loro non avrei avuto nulla in contrario anzi…..

“Sono parenti tuoi ” ha detto ” ma sono simpatici a te ” ho risposto.

Alla fine dolce consorte si è arresa e domani a pranzo e mi sa anche a cena tutti da noi.

Per la nipote indemoniata ho preso tanto aglio e terrò invece che il libro di cucina una bibbia vicino a me .

segue….. sicuramente

Voi donne avete il privilegio di fare i figli e vi lamentate che non vi assumono al lavoro non siete mai contente. Delirio (lavoro) ha scelto un sistema intermedio, le donne solo a tempo determinato.

Ieri l’ennesima ragazza in lacrime, era convinta che gli sarebbe stato rinnovato il contratto, Scricciolo è andata via, si va verso più lavoro quindi tutto faceva supporre il rinnovo….

Invece è stato rinnovato a due maschietti… ora la ragazza era molto più brava di entrambi, ma il merito non c’entra più.

Da noi al delirio assumono molte donne tutte a contratto determinato e finiti i vari contratti vengono lasciate a casa.

L’ultima assunzione a tempo indeterminato di una donna risale ( ieri abbiamo fatto una ricerca) a qualcosa come dieci anni fa. Mentre dei maschietti, uno ieri ( se la meritava tutta l’assunzione era tre anni che era in ballo )

Le donne giovani e non solo rimangono incinte diciamoci la verità.

Al delirio due neo mamme sono tornate dopo due anni tra gravidanza e svezzamento, una finito il tirocinio le è stato già detto che rimarrà a casa, se la sono legata al dito che un mese dopo averle fatto il contratto la ragazza abbia deciso di fare un figlio. L’altra è alla seconda maternità ed è l’ultima donna assunta a tempo indeterminato praticamente in 10 anni 4 anni sono stati di maternità.

Ora una grande azienda se pur delirante come la mai regge il colpo, ma dove ci sono poche persone e specializzate è un grosso problema se non dire enorme.

Dolce consorte ha avuto un’impiegata che ha fatto tre figli, al di là della difficoltà di sostituirla, non è che prendi una e la metti lì e va…. la devi formare, insegnargli e ci vuole tempo e non tutte sono capaci…. .Inoltre quando l’impiegata è tornata un giorno si e un giorno anche era a casa per via dei bambini….

Alla fine la stessa impiegata ha scelto di restare a casa, non proprio vero, aveva trovato un lavoro meno impegnativo.

La maternità è una cosa importante, ma se uno si mette dalla parte dell’azienda e non paliamo di lavori generici dove è facile la sostituzione, ma di lavori dove ci sono voluti anni a formare una persona e soprattutto e se la ditta è piccolina la maternità diventa un grosso problema.Questa è la verità e da qui bisogna incominciare a ragionare.

Al delirio non esistono donne al comando i quadri sono tutti uomini e questa la dice lunga. Uno più pirla dell’altro ma al comando.

Articolo tristissimo, il vicino di casa nel momento che ha scelto di cambiare vita, gli hanno trovato un tumore…. il rischio è cambi vita definitivamente.

Ho un vicino di casa che ha più o meno la mia età lui ha superato i 60 anni.

I nostri rapporti sono basati sulla cortesia, troppe liti tra la sua famiglia e i miei suoceri perché si potesse diventare amici.

Il vicino è famoso per le palle che racconta, e per le cattiverie a volte gratuite che va a dire in giro. Quindi quando un anno fa ha detto che avrebbe venduto casa e terreni e se ne sarebbe andato nessuno l’ha preso sul serio….

La madre morta da poco, pessima persona, quando la vedovo passare mi toccavo con tutte e due le mani, la faccia era da portatrice di malocchio.

Il padre è morto da tempo mai conosciuto, ma so che era un violento e un prepotente oltre che ignorante.

Per il vicino non è stato facile crescere con due genitori così, infatti di problemi ne ha sempre avuti tanti raccontava cognato io io io, frequentavano le stesse compagnie.

Il vicino non si è mai sposato, ma di donne ne ha avute e anche di molto carine, ma si vede che quando vedevano la madre scappavano.

Sta di fatto che lui era succube della madre che gli ha rovinato la vita.

Morta si è ritrovato libero di fare quello che voleva, ed ha scelto di andarsene dalla sua bellissima casa, ma piena di brutti ricordi e di metterla in vendita.

Sulla destinazione ha cambiato versione una decina di volte, una volta in Portogallo, una volta in una cittadina qui vicina, una volta in Spagna, una volta a 50 metri da qui… avete capito il tipo….

La casa è stata venduta, ma dove abbia deciso dove andare non si sa ancora, si sa che in settimana si deve ricoverare. Qualche tempo fa ha preso il covid ed è stato ricoverato e si sono accorti di alcune macchie che non promettono niente di buono.

Ora la cosa mi dispiace sinceramente, immagino che crescere con due pessimi genitori non dev’essere facile per nessuno. Ora che aveva trovato il coraggio di abbandonare tutto è arrivata la malattia.

Spesso si rimandano i cambiamenti pensando che poi avremo tempo…. ma come dico sempre: il destino decide ciò che vuole a prescindere dalla nostra volontà.

Ora pare che la cosa sia molto seria, il tipo di macchia è situata in un posto che lascia poche speranze… ma non è detto, di sicuro c’è che la vita gli sta cambiando.

Auguri sinceri.

Quando ero un pirla pirla col pollice verde. ( chiaramente la foto sparisce domani)

Ho ritrovato questa foto è dei primi anni di matrimonio.

Siamo veramente tante cose nella vita. Ora anche se mi pagassero, il terrazzo non so se lo terrei ancora in questa maniera, ma all’ora c’era l’entusiasmo.

Chiaramente a prenderci cura delle piante eravamo io e suocera.

In più c’era anche il giardino prossimamente qualche foto.

L’orto era tutto del suocero….. bei tempi.

Fiori in libertà, quando la natura fa quello che vuole nonostante dolce consorte. ( Articolo destinato a sparire domani)

Sul fatto che ho il pollice verde non si discute, mentre dolce consorte sembra seccare tutto quello che tocca. Ho visto piante toccarsi quando si avvicinava.

Qualche giorno fa ho visto due cadaveri, erano due piantine che aveva detto che ci pensava lei, infatti sono seccate.

La particolarità di queste piante qua sotto è che hanno fatto tutte da sole, esclusa quella in mezzo che durante la ristrutturazione era stata eliminata, ma si vede che era ben radicata perché è tornata alla grande gli altri fiori hanno deciso da soli di mettere su casa lì, certo nessuno li ha mandati via anzi…..

Qui invece la rosa è passata attraverso i rami del mandarino cinese e fa capolino in tutta la sua bellezza.

Io sono per il convivere in pace, si può stare insieme anche se diversi, certo ognuno ha bisogno del suo spazio…..

Domani come detto le foto spariranno troppo riconoscibile, ma per oggi volevo condividere con voi la bellezza di questi fiori.

Un saluto a Debby che so che ama chi mette foto di fiori sul blog.

Pettegolezzo hard su il nipote con la palmetta lunga e grossa e la nuova collega al delirio (lavoro)seconda parte.

Sabato arrivata figlia ed è iniziata l’indagine…

Io oltre il blog non seguo altri social e anche sul blog sono molto limitato, come dico sempre sono un diversamente Blogger, quindi uso figlia per carpire informazioni.

Entrati nel profilo della ragazza, figlia si è sorpresa di avere tante amicizie in comune nonostante non la conoscesse. Anche un pirla che figlia sosteneva di non avergli mai dato l’amicizia. Sta di fatto che in comune avevano soprattutto nipote.

Il nipote tra qualche mese va a convivere quasi a sua insaputa… chiaramente con la nuova fidanzata, ma questa è veramente un’altra storia…

Voglio avvisare che le foto in rete sono ingannevoli…. la ragazza è carina ma in foto sembra una mega figa.

La collega non è mai stata la sua fidanzata. La collega non è mai stata una da una botta e via diciamo una tromba amica termine che va di moda.

Si sono incontrati in un momento particolare della loro vita, appurato che non erano adatti uno all’altro, ma che erano e sono buoni amici, mentre aspettavano di trovare l’anima gemella, si sa ogni tanto bisogna sfogarsi….. oggi funziona così.

La collega continua a vedere regolarmente nipote, ma solo come amica, hanno delle passioni in comune , entrambi nel frattempo si sono sistemati in altro modo, così è stato dichiarato e non ho motivo di non credere a questa versione.

Chiaramente queste è la versione della collega. Nipote l’aveva avvista, erano stati pranzo insieme , si vedono regolarmente come detto, che al delirio (lavoro) c’era suo zio.

Certo la collega non ha mai detto di averci fatto sesso con nipote , ma da come ne parlava s’intuiva che oltre l’amicizia c’era stato qualcosa di più, tipo una palmetta di mezzo secondo il collega pettegolo.

Articolo di pettegolezzo hard.La ex del nipote con la palmetta lunga e grossa. Dal contenuto molto pirla se ne sconsiglia la lettura.

Al delirio (lavoro) è arrivata una nuova ragazza…..

La ragazza è carinuccia, certo non come scricciolo, ma carina lo è. Inoltre è molto simpatica.

Dopo qualche giorno vengo a sapere da un pettegolo….. che è stata una ex di nipote figlio di cognato io io io

Ora nipote di ex ne ha avute tante, infatti vanno classificate con che tipo di ex.

La premessa che nipote è stato dotato di una palmetta lunga e grossa, mettiamoci che lui è proprio belloccio ed è anche simpatico e disponibile capirete che di ex è pieno.

Il difetto del nipote è di sputtanare quelle con cui è andato, nessuno è perfetto.

Ora ci sono le ex ufficiali,le fidanzate che sono venute in casa, parecchie anche queste, alcune molte carine , diciamo che con tutte è finita con le ragazze che l’hanno tradito e lasciato, la palmetta anche se lunga alla lunga non basta a tenere SU una storia.

Poi ci sono state le quasi fidanzate, parecchie anche queste, qui si navigava in rapporti non molto esclusivi, di nipote sicuramente.

Poi ci sono l’ex di una scopata e via, ora la fama di nipote in zona è grande, e così molte ragazze si sono rese disponibili alla botta e via.

Ora avercelo grosso non è sinonimo di buon funzionamento, ma è vero che alla vista fa il suo bel effetto. Un po’ come vedere una donna con un bel seno e una piatta volete mettere, poi non è detto, ma alla vista e non solo alla vista fa un certo effetto. Credo che funzioni così anche per una donna.

Per i mie detrattori( tanti) io nelle misure sono nella media nazionale, ma di quelli ancora funzionanti.

continua…..

Aiuto arrivano due nipoti figlie di sorella lontana, una è l’indemoniata.

Ora che una nipote dovesse arrivare si sapeva da tempo, deve fare delle visite mediche e in meridione tolto qualche sporadico caso hanno delle difficoltà per un certo tipo di visite specialistiche e così ci sono i famosi migranti sanitari. Mandare sola la nipote neanche a parlarne, la trattano come una deficiente nonostante non lo sia, non che sia un fulmine di guerra ma neanche l’imbranata che pensano loro.

Sta di fatto che prima doveva venire con cognato lontano, poi sorella lontana alla fine hanno deciso per la sorella indemoniata. Togliersela dai piedi per qualche giorno è una benedizione per tutti loro…. ( sulla nipote indemoniata ho scritto più volte nel blog)

Uno dei motivi che non voglio più andare da sorella lontana è la nipote indemoniata, non ci sopportiamo a vicenda è maligna nell’animo, figlia sicuramente di cognato lontano.

Fratello è preoccupato tocca a lui ospitarle e soprattutto sopportarle.

Io con la scusa del delirio (lavoro) dovrei solo intravederle. Figlia non viene nel fine settimana ha da studiare ha detto appena saputo che arrivavano. Parente cara ha da fare avrebbe dichiarato, va all’estero per quattro giorni gli stessi giorni che le due staranno qui.

Ora capisco la benedizione del prete dell’altro giorno… una protezione contro la nipote indemoniata. Nulla è per caso.

Il camionista, il navigatore e la strada sbagliata e molto altro quando il lavoro diventa una condanna.

Ieri al delirio( lavoro) è arrivato un camionista, è arrivato in ritardo ed ero l’unico pirla che poteva scaricarlo.

Ora sarò sincero i camionisti sono fonte d’ispirazione per il blog, fanno vite di merda ma piene di racconti interessanti. Poi diversificare sul lavoro fa bene .

Il camionista era un siciliano arrivato da poco dalle nostri parti. Con una storia alle spalle di grande intensità.

Appena arrivato qua dalle nostre parti e trovato lavoro, la moglie ha chiesto la separazione dopo vent’anni di matrimonio e 4 figli.

Ma partiamo dall’inizio, il camionista sbadigliava e faceva fatica a stare sveglio……

Era partito alle tre del mattino da casa ed erano le 5 del pomeriggio….. e ci sarebbero volute altre due ore perché si concludesse la giornata lavorativa.

Per arrivare da noi ha sbagliato strada, lui dava colpa al navigatore, secondo me era nel dormi veglia e non ha capito… poi chiaramente il navigatore gli ha fatto fare una strada alternativa, venti minuti di più in una strada stretta stretta non certo adatta ad un camion…

Il camionista aveva bisogno necessariamente di dormire o di qualcosa per cercare di non addormentarsi.

Un caffè è stata la mia idea.

Il camionista mi ha raccontato della sua vita, la vita sui camion è passione ma anche una condanna. Ammetteva di aver visto poco i figli e di conoscerli appena.

Certo non si aspettava la separazione con tutte le conseguenze del caso, mantenimento e via dicendo.

Era andato via dalla Sicilia per trovare più tempo per la famiglia e un lavoro migliore e senza ricatti….

Il risultato è che oggi domenica sarebbe stato di nuovo sul camion…

” Basta ricatti ” però mi ha detto

Gli ho spiegato la strada giusta da fare e ci siamo salutati.

Ho guardato stamattina nelle notizie locali, nessun incidente stradale per fortuna.