Demenza senile.

Ieri sera ho telefonato ad una persona cara ” come va?” ho chiesto ” l’ho appena accompagnato in bagno ” mi ha risposto ” ho la porta aperta del bagno controllo che la pipì la faccia dentro il water, ormai sono di più le volte che la fa fuori”

Stiamo parlando di un uomo di 90 anni, è il marito della persona cara, certo anche lui è una persona cara, ma non c’è più, e due anni che non c’è più, certo il corpo è lì ma lui piano piano se n’è andato.

Io ci sono passato con mio padre, e di tutte le cose peggiori che mi sono capitate nella vita quella la metto in cima alla lista. La trasformazione in breve tempo di una persona, in un altra, ma proprio un altra.

La persona cara nella sfortuna , ha la fortuna che il marito è rimasto bravo, dolce, e fa quello che lei dice, con mio padre è stato il contrario è stato una guerra.

I mie fratelli lo volevano mettere in un ricovero, io mi sono opposto, con loro o senza loro mio padre sarebbe rimasto a casa sua, e così è stato.

Certo ho dovuto prendere una badante che mi aiutasse, è stato un periodo della mia vita durissimo, tra lavoro, figlia piccola e mio padre ho vissuto più di un anno come una scheggia impazzita , volando da una parte all’altra.

Mio padre voleva solo me, anche da prima della malattia, sono il più piccolo dei fratelli, quello che è rimasto di più in casa, anzi che non è mai andato via di casa, non perché abitassi ancora lì, ma perché tutti i giorni ero lì a prendermi cura di loro, anche 10 minuti ma ogni giorno passavo da casa dei miei.

Mio padre adorava dolce consorte, e fino alla fine è stata una delle poche persone che ha continuato ad amare.

Ha cominciato col dimenticare le cose appena successe, poi a confondere i ricordi, poi a diventare cattivo, poi aveva il terrore dei ladri, ricordo le sedie messe contro tutte le porte , una volta che dormivo da lui, alle tre di notte è arrivato dicendo che sotto il letto c’era un ladro , e col bastone lo voleva picchiare . Quando si svegliava alle due, veniva e mi diceva ” oggi non si mangia ?” Le gocce date dal neurologo per farlo dormire la notte, che hanno fatto l’effetto opposto,è stato tre giorni senza chiudere occhio, gridando giorno e notte.

Certo avesse continuato così non avrei resistito, ne io ne la badante, una rumena, una splendida persona, una quintalata di badante, scelta da dolce consorte per non correre rischi di altro tipo, come mi diverto a raccontare,. Le cose effettivamente non sono andate così , ma è divertente raccontarla in questo modo. Ricordo però perfettamente le sue lacrime alla morte di mio padre.

Mio padre è morto tra le mie braccia una mattina, avvisato dalla badante che stava male, sono arrivato di corsa e mentre aspettavamo il 118 è spirato tra le mie braccia.

Per anni questo l’ho considerato il periodo più brutto della mia vita , poi come in tutte le cose, anche nelle peggiori c’è il rovescio della medaglia, in questo periodo ho conosciuto persone stupende, sono cresciuto come uomo,ed ho sempre avuto dolce consorte e figlia al mio fianco e questo ci ha legati ancora di più.

La persona cara è al telefono , mi racconta di quello che combina il marito, un bambinone di due anni nel corpo di un novantenne.

La morte non è la cosa peggiore che ci può accadere.

Ma non voglio finire con una cosa triste, non è il mio stile. Quando dovevo fargli fare delle cose che mio padre non voleva, diceva ” no no no no no no no “, ora a distanza di anni quando dolce consorte mi chiede di fare cose a me non gradite imito mio padre nel “no no no no no no ” ed ora riusciamo anche a ridere.

Primo giorno di ferie. Spiagge e barracuda.

Io ho la mia spiaggia preferita, dove conosco tutti, e tutti mi conoscono, compresi i sassi, e lì sono a casa, anche in acqua conosco tutto il fondale palmo palmo, e ho fatto amicizia con tutti i pesci.

Poi ho una seconda spiaggia, che evito accuratamente nel periodo che ci sono più persone, non amo i carnai, e che frequento fino a metà giugno , e poi da metà settembre, solo se il mare è calmo.

Inoltre c’è una terza spiaggia che si ci va solo di mattina, per via del sole, al pomeriggio il monte fa si che il sole vada via presto.

In realtà volendo avrei altre spiagge che meritano, ma mi fermerei qui.

Per fare immersione, le due seconde spiagge sono assolutamente le più belle, dopo qualche bracciata ci sono gli scogli e il mare finisce contro il monte, qua e là qualche spiaggetta, dove si ci arriva solo a nuoto o in barca a remi, per via degli scogli.

Nella seconda spiaggia c’è il barracuda che mi aspetta, ormai siamo diventati amici. Certo la prima volta che ci siamo incontrati, ci siamo spaventati entrambi, era un fine settembre, in acqua di umani da quelle parti c’ero solo io, ero abbastanza al largo e stavo svoltando lungo una roccia che fuoriesce dall’acqua, quando ci siamo trovati faccia a faccia. lui si è spaventato e fuggito, io mi sono solo spaventato. Superava il metro e la maschera ingrandisce, ne avevo già visti ma così grossi no.

Il barracuda nostrano non attacca l’uomo, almeno spero.

I giorni successivi ci siamo rincontrati, sempre a debita distanza, lui mi seguiva con curiosità ma senza mai avvicinarsi, certo è un po inquietante essere soli in acqua con un barracuda che ti pedina.

Il barracuda quando ci sono molte persone non si fa vedere, così come quasi tutti i pesci o polpi di una certa dimensione che se ne stanno rintanati o al largo.

Ormai il barracuda è qualche anno che staziona in zona , in realtà potrebbe essere anche un altro , ma mi piace pensare che sia lo stesso. Anche lui, man mano che gli umani diminuiscono si presenta sempre più frequentemente nelle zone dove nuoto io, e come se ci dessimo appuntamento.

Ora vado, sole, mare calmo, vada per la seconda spiaggia. Se incontro il barracuda ve lo saluto.

Storia triste molto triste epilogo.

Il mio amico e la moglie dell’amante si sono incontrati. Niente sesso tranquilli.

La moglie dell’amante ha messo fine alla sua storia, e detto al mio amico cose che non sapeva, gli uomini sono veramente degli sprovveduti certe volte.

La storia andava avanti da mesi e mesi, lei lo sapeva perché la figlia grande l’aveva avvisata, non la sua ma. quella del precedente matrimonio del marito, infatti l’amante era al secondo matrimonio, dal primo matrimonio aveva avuto due figlie, e dal secondo altre due, ora essendo che la ormai ex moglie del mio amico è ancora fertile si spera che non si riproduca ancora.

La figlia del marito l’aveva avvisata, ora perché l’ha detto a lei non mi è chiaro, e proverò a fare delle ipotesi.

Prima ipotesi . La madre della ragazzina gli avrà detto di dirglielo, le vendette si servono fredde, quale piacere nel sapere che la donna che ti ha portato via il marito ora è nella tua stessa situazione di allora.

Seconda ipotesi. La ragazzina è sinceramente affezionata a questa donna, madre delle sue due sorelle più piccole, e vede il rischio di una nuova rottura con tutte le conseguenze del caso.

Terza ipotesi. Se la sarà lasciato scappare per sbaglio. Di sicuro al padre non ha detto niente.

Sta di fatto che lei lo viene a sapere, e per mesi ha fatto finta di niente sperando che la storia si esaurisse, fino a quando il tutto è uscito fuori, e quel punto non ha più potuto fare finta di niente, ha chiesto al marito di troncare la storia, lui ha promesso di farlo, ma nella realtà non l’ha fatto, e la fine è stata inevitabile.

Il finale è abbastanza disastroso soprattutto per i figli, e inoltre il lato economico non è da poco conto, come si sa il divorzio è solo per i ricchi.

Considerazione finale. Mi domando : ma questi due, potranno mai essere sinceramente felici dopo aver provocato tutto questo dolore intorno a loro. ? Ma la nostra felicità può nascere dal dolore provocato a gli altri ?

Diete fai da te.

Nel delirio ( lavoro) come detto ci sono varie cooperative, in una di queste c’è Alfio ( nome di fantasia ).

Alfio è tre anni che lavora in questa cooperativa e siamo diventati amici, e quindi quando faccio la pausa caffè si aggrega.

Circa un mese fa ha detto che si era messo a dieta, tra lo stupore generale, e le prese in giro di tutti, nessuno, compreso me credeva che ce l’avrebbe fatta.

Niente più merendine, bibite gasate, il caffè da il massimo dello zucchero a zero. Alfio si ci si è messo con una costanza incredibile, con la moglie avevano trovato questa dieta su internet e avevano deciso entrambi di seguire.

Dopo un mese da 89 kg per 180 è sceso a 77 kg, solo un po di pancetta, ma si sa per quella ci vogliono esercizi mirati.

Ieri eravamo a bere il caffè, lui l’ha preso amaro, si parlava di mogli, quando gli ho chiesto ” ma tua moglie quanti chili ha perso?”

Premessa : sua moglie l’ho vista una sola volta, tre anni fa, ed era bene in carne, ma aveva partorito da poco, era obbiettivamente grassa, cosa che si notava parecchio perché alta 155 cm al massimo, ma di sicuro non pesava più di 90 chili.

” Quattro chili ” ha detto Alfio ” da quanto partiva ” ho chiesto ” 137 kg ora è 133″ ha detto ” .

Ora dirò tutte le cattiverie che ho detto. Che se fosse stato un investimento in borsa sarebbe stato un affare eccezionale, avrebbe preso più del 40% . Che ora era lui la sua metà, chilo più chilo meno.

Lui ha provato a giustificarla dicendo che si muove poco perché deve stare dietro al bambino,” certo se gli sta davanti gli oscura la vista”ho detto tirando fuori il peggio di me. Lui ha detto altre cazzate di questo genere, che ora andava in ferie e l’avrebbe fatta camminare. ” all’inizio rotolare “ho detto io.

IL dirci cattiverie fa parte del gioco, io le dico a loro e loro le dicono a me, l’importante che non si dicano mai alle spalle.

Poi il discorso è diventato serio, ed ho spiegato ad Alfio che la moglie ha un problema serio che non si risolve certo con una dieta presa da internet, che deve farla vedere urgentemente da un medico, che 140 kg per un metro e 55 vuol dire che ci sono problemi molto seri che vanno al di là del cibo, che c’era di mezzo la salute della moglie, un conto è essere grassi, ma la moglie andava oltre.

Alfio ha promesso di portarla da uno specialista.

Ps Chiedo scusa per le cattiverie che ho detto. Ma chi mi segue sa che ho una sorella a cui voglio un mondo di bene con grossi problemi di peso e so perfettamente le difficoltà e la frustrazione delle persone che hanno questo problema. Questo però non mi impedisce di essere scemo.

Figlia e l’amore.

Era più di un anno fa ad una serata di ballo (caraibici) un uomo, oggi si dice ragazzo, ha superato i trent’anni chiede a figlia di ballare, ballano e succede la magia, come nei film nasce tra di loro un alchimia perfetta. Ballano, parlano, ridono, scherzano come si conoscessero da sempre.

Figlia il giorno dopo ci racconta di questo incontro, e di come non gli fosse mai successo di aver provato un emozione così forte.

Lui dopo qualche giorno si fa sentire, le chiede di vedersi.

Iniziano a vedersi quasi tutti i giorni, nella pausa pranzo di lui, mangiano insieme, passeggiano, parlano tanto, ma non succede altro.

Figlia ha meno di 22 anni lui ne ha 34. Figlia ha mille progetti nella vita, lui è un uomo, che sta cercando(forse) la persona giusta.

Figlia viene avvisata che è un donnaiolo, un gran donnaiolo, lui in realtà gli ha raccontato di aver avuto molte donne.

Ad una serata figlia incontra una sua ex di lui, di sicuro ancora innamorata , che gli racconta che ogni tanto si vedono ancora…..

Figlia non vuole storie con donnaioli, decide a malincuore di non iniziare la storia.

Tutto finito ? Per qualche mese sembrerebbe così. Lui evita di andare alle serate dove c’è lei.

Poi dopo qualche mese per caso ad una serata si rincontrano, ballano, parlano, e cominciano a rivedersi, ma la loro rimane un amicizia senza mai andare oltre.

Nel frattempo lui gli presenta altre due sue conquiste, storie durate poi solo qualche mese.

Ora col gruppo di ballo hanno formato una compagnia , dove si incontrano e fanno molte cose insieme anche al di fuori del ballo, e loro due ci sono sempre.

Lui è geloso e protettivo nei confronti di figlia, a lei piace, ma volte disturba quando esagera.

Qualche giorno fa stavano ballando, quando una signora a loro sconosciuta, si è avvicinata e detto ” siete una coppia bellissima, ballate in maniera fantastica ” Loro hanno sorriso e ringraziato.

Dopo figlia ballava con un altro ragazzo sempre della compagnia, la signora a fine ballo si è avvicinata di nuovo, e ha detto ” questo stringe di più , ma l’altro è meglio “

La verità è che entrambi sono presi , ma non sanno come gestire la storia, nessuno dei due vuole rovinare tutto, certo continuare così è sempre più difficile per entrambi.

Incontrarsi al momento giusto è importante, ma si può chiedere al cuore di aspettare ?

Ieri ero al telefono con figlia, alla domanda di come andavano le cose col tipo. ” Scusa ma devo andare” ha detto e ha interrotto la conversazione.
Mi sa che mi devo preoccupare.

La nipote lontana e grossi guai in arrivo.

Dolce consorte mi ha fatto sentire l’ultimo messaggio vocale nipote lontana, io non volevo, ma dole consorte mi ha obbligato ad ascoltare.

La nipote tra l’altro mia, una delle tante figlie di sorella lontana che cercava un maschio mai arrivato. Ieri ha mandato questo messaggio disperato : o la salviamo o si uccide.

Ora che si uccide buttandosi dal balcone è anni che lo dice, certo che ieri il tono mi ha inquietato. Riconosco che con figlia in passato abbiamo spesso scherzato e riso su questa sua minaccia, ma ieri il modo mi ha spaventato.

Ora se morisse sarebbero veramente in pochi a piangerla, è obbiettivamente una delle persone più insopportabili che conosco, ho conosciuti filantropi dopo un ora mandarla a quel paese, il mio problema è che dolce consorte è diventata l’unica nelle intera galassia a sopportarla, e a volerle sinceramente bene, purtroppo un bene corrisposto.

Stamattina erano le 5, dolce consorte mi ha chiesto cosa avevo pensato di fare, guardato l’orologio ” dormire ancora un po” ho risposto.”