Modi di dire

Mi rifiuto di parlare del mio lavoro oggi farò una mezza eccezione.

Faccio parte di quelle persone che hanno passato tutta la loro attività lavorativa con la stessa azienda ( privato ), ormai i panda sono di più.

Finché è stata la proprietà a gestire tutto andava magnificamente, quando man mano si è ingrandita e sono arrivati quei disadattati che l’unisco scopo è di rendere infelice la vita a gli altri i cosiddetti manager chiaramente le cose sono peggiorate non tanto per me ho un vecchio contratto, quelli di quando i lavoratori erano tutelati nella loro dignità, non come adesso che sono carne da macello nelle mani di questi malati mentali. ( fine della filippica)

NON C’E’ LIMITE Al PEGGIO. ( da me coniata )

Nata dopo l’arrivo del secondo dei suddetti disadattati.

I fatti mi hanno dato ragione dopo è stato sempre peggio. ( cambiati una decina )

NON CE LA POSSIAMO FARE.(da me coniata )

Gente che non sa lavorare che spiega a chi sa fare il proprio lavoro come dovrebbe farlo. Il sarcasmo e l’umorismo non bastono sono tendenzialmente ottusi e permalosi.

E’ UNA GUERRA PERSA (da me coniata)

E’ inutile ogni discussione, un capo intermedio diceva ” l’asino va dove tira il padrone.

E’ ANDATA COSI’ (da me coniata)

In tanti anni ho visto veramente di tutto, mi sono sentito dire tutto e il contrario di tutto. Una volta le persone con esperienza erano un valore aggiunto all’azienda, oggi secondo i disadattati siamo solo un costo, peccato per loro che la mia e dico mia azienda perché ci sono da una vita, grazie a quelli come me ha prosperato nonostante il danno dato da queste menti fini che stanno qualche anno e poi vanno a fare danni da altre parti.

Televisore e radio particolari

Nella mia azienda non assumono più nessuno, anzi quando uno se ne va fanno salti di gioia. Ormai come molte aziende usano le cooperative, persone sottopagate, con zero tutele. Ma questi sono argomenti tristi, e seri, lasciamo quindi perdere.

Nel mio lavoro c’è anche di gestire alcuni di questi ragazzi.

Avrete capito che sono diventati tutti amici nel termine largo della parola.

I patti sono chiari , fate il vostro ed io non rompo. Se mi prendete per il culo sono cazzi vostri. ( scusate i termini, ma sono quelli che si usano sul lavoro )

Riconosco che nella quasi totalità delle persone il sistema funziona.

Il rapporto è improntato sull’allegria, se ridi e ti diverti il lavoro ti pesa di meno.

Abbiamo diritto ad una pausa di dieci minuti per un caffè, loro i miei sottoposti no, avrete capito loro che vengono con me a prendere il caffè.

Questo è diventato un momento di vero divertimento visto che ormai altri ragazzi di un altra cooperativa si aggregano.

Alfio ( nome di fantasia ) è folle e divertente, di un ignoranza mostruosa, dice cose che non si capisce nemmeno dove le possa averle sentite.

Ieri notte si parlava della tav , ed è uscito ” si quella strada fatta per fare passare i carri armati, in caso di guerra”

Le risate sono state molte ” l’ ho sentito al telegiornale ” ha detto.

Ho chiesto se mi imprestava il suo televisore per vedere che tipo di telegiornale passava, e che notizie dava.

Questo mi ha ricordato mia madre che era stata in Argentina a trovare la sorella, e mi aveva portato una radio in regalo, quando l’ho accesa e passavano chiaramente le nostre canzoni ” strano ” ha detto mia madre ” là si sentivano delle belle canzoni ”

Ho riso non so quanto, ( perdono mamma) era convinta che comprando la radio in argentina avremmo sentito le loro canzoni.

A scusante della mia povera mamma, terza elementare, non ha mai detto una parola corretta in italiano, ma a sei anni lavorava già nei campi, ed ha sempre lavorato per dare il benessere a me e ai mie fratelli. Grazie mamma, tengo ancora gelosamente la radio regalata.

Suocera e suocero

La suocera incubo per molti.

Mia suocera e mio suocero sono fantastici, e non lo dico magari perché vivo a centinaia di chilometri da loro, no noi conviviamo dal primo giorno di matrimonio.

In realtà abbiamo due appartamenti separati, ma le porte sono state sempre aperte, noi possiamo andare da loro, e loro possono venire da noi come se il tutto fosse un solo grande appartamento.

Noi ci prendiamo cura di loro, e loro si prendono cura di noi, semplice.

Certo ho la fortuna di avere due suoceri che non hanno mai interferito tra me e la mia dolce consorte, a loro volta avevano convissuto con i genitori di mia suocera.

La famiglia nella mia cultura è qualcosa di più ampio.

Certo in certi momenti bisogna sacrificarsi, ma amore è anche sacrificio.

Mia figlia è cresciuta con l’amore dei suoi nonni.

Ultimamente, loro si che sono anziani, hanno avuto parecchi problemi, e gli dispiace che dobbiamo dedicare sempre più tempo a loro e si scusano sempre, ma la famiglia è questo prendersi cura delle persone amate.

Il giorno del mio matrimonio mio suocero piangeva come un bambino, il motivo gli portavo via la figlia , il portare via significava che la mia dolce consorte sarebbe rimasta esattamente nella stessa casa dove era cresciuta, e dirò di più avrebbe continuato a dormire nella stessa camera da letto dove era cresciuta. Ma si sa come sono i padri con le loro figlie femmine, esagerati.

Idea balorda del mio collega giovane di lavoro.

Il mio collega giovane di lavoro, quello fidanzato , mi ha detto che il suo sogno e quello della sua ragazza sarebbe quello di sposarsi e di avere figli. (L’ idea balorda )

Il loro problema, ma non solo il loro è di trovare sempre lavori precari e sottopagati, da qui l’impossibilità di coronare il loro sogno.

Il giovane( diplomato) lavora per la mia ditta tramite una cooperativa che lo paga netto meno di sei euro all’ora. La ragazza(diplomata )non trovando altro va a fare le faccende domestiche in casa di privati.

Per consolarlo gli dico che le donne dopo sposate tendono a non fare più sesso (almeno col marito ) che per questo gli conviene rimanere fidanzato, e dopo aver avuto un figlio l’astinenza sessuale diventerà la regola. Certo esagero, ma dovrò in qualche modo consolarlo.

Sempre per consolarlo gli dico che l’amore finisce, e poi c’è la separazione, tanto vale non sposarsi. Certo lui mi fa notare che io sono sposato da un trentennio, altri tempi gli faccio notare e poi io e la mia dolce consorte siamo portati al martirio.

Da qualche mese sta lavorando in prova in un’altra azienda, e grazie a quello che ha imparato con me, pare e dico pare lo vogliano assumere a tempo indeterminato.

Ho due sentimenti contrastanti, se lo assumono lo perdo, e la cosa mi dispiacerebbe molto, e in più va finire che si sposa con tutti i guai del caso. Quasi quasi spero che non lo prendano ( scherzo )

Un augurio a tutti i bravi ragazzi, e sono tanti che hanno principi sani, voglia di lavorare, e voglia di famiglia.

La signora intollerante

Ieri ho conosciuto una signora ed ha cominciato a raccontarmi che era intollerante al glutine, al latte, alle uova.

Io che a volte ( spero) sono scemo, gli ho detto che anche io ero intollerante.

La signora con curiosità mi ha chiesto a cosa?

” sono intollerante e basta ” gli ho risposto

La signora mi ha guardato male, molto male

“è una battuta ” ho detto

” io sono intollerante per davvero” mi ha risposto tutta risentita la signora.

Ora sappiamo che oltre al glutine, al latte, e uova è intollerante alle mie battute.

Pezzo umoristico (spero)vietato ai minori di 18 anni, e alle persone troppo sensibili.

Noi uomini non tutti riconosco abbiamo una fantasia sessuale ricorrente, il rapporto anale con una donna, le donne non tutte riconosco hanno invece questa fantasia. Da qui il problema.

Il mio collega giovane ha una fidanzata che non ha questa fantasia, anzi la cosa non la entusiasma affatto.

Vuoi per le insistenze, vuoi perché una amica gli aveva detto che a lei era piaciuto parecchio, la ragazza in questione si è fatta convincere, ma nonostante il mio collega giovane avesse preso tutte le precauzioni gel apposito, e via dicendo, la cosa non era andata a buon fine anzi, tra la delusione del mio giovane collega, e il sedere dolorante della sua ragazza.

La ragazza qualche tempo fa dietro a delle analisi ha dovuto fare una endoscopia rettale, e dopo qualche giorno una seconda .

Noi uomini che siamo stupidi , e a volte stronzi . Ho preso in giro il mio collega dicendogli che il dottore era riuscito dove lui aveva fallito.

La verità però è questa: la sua ragazza dopo le due prestazioni ricevute è stata chiarissima con il mio collega, che mai e poi mai vuole che qualcuno infili ancora qualcosa nel suo didietro.

La cosa non mi stupisce, perché qualche tempo fa ho portato mio suocero a fare lo stesso esame, e quando è uscito dalla saletta dove gli era stata praticata la prestazione” al ci vediamo tra sei mesi” , mio suocero cupo in volto ” non credo proprio” ha risposto.

Mentre tornavamo a casa si è rifiutato di parlare di quanto accaduto.

Brunei, da un eccesso all’altro.

Molti avranno letto che in Brunei è stata ripristinata la sharia per l’adulterio e gay praticanti, cioè la lapidazione, e per i ladri il taglio della mano al primo furto, e del piede al secondo.

Ora pensate se in Italia da domani venisse applicata questa legge, tre bombe atomiche una al nord, una al centro, una al sud non farebbero tante vittime, e tanti mutilati.

Certo in Italia siamo andati oltre, la cassazione ha deciso che un uomo che aveva scoperto che la moglie lo tradiva da sempre e i tre figli ormai maggiorenni non erano suoi, a doverli mantenere tutti lo stesso, mi è sembrato strano che non abbiano deciso un sussidio anche per l’amante per tutto il lavoro fatto al posto suo.