In liguria da domenica siamo di nuovo arancioni . Avete rotto veramente il cazzo.

Da domenica in Liguria siamo di nuovo arancioni, lo abbiamo saputo ieri sera.

Si potrebbe discutere di questa scelta, visto che ci sono zone con un tasso nella norma e altre con un tasso più alto, e chiaramente queste scienze pure chiudono tutte le zone, ma il problema sono i due giorni.

Organizzare il lavoro per chi lavora col pubblico non è semplice, prendiamo un ristoratore che per domenica aveva 100 prenotazioni. Questi esperti del cazzo, perché questo sono, dicono domenica chiuso.

Evidentemente questi coglioni non sanno come funzionano le cose. L’approvvigionamento non avviene per bacchetta magica, ma ci vuole organizzazione. Capisco che per dei cretini patentanti è troppo difficile da capire.

Il ristoratore se il pesce, la carne o le verdure le vuole fresche , oggi sarebbe andato dal suo fornitore e comprarle, ma il fornitore a sua volta ha dovuto già prenotarle, evidentemente non puoi solo con un giorno di preavviso dire che domenica è tutto chiuso, il danno economico è immenso.vogliamo parlare del personale assunto e lasciato immediatamente a casa. Vogliamo parlare per chi aveva prenotato per un fine settimina….

Questo sistema è evidentemente idiota , chiunque l’ha organizzato così è un incapace oltre che un inetto. Questi idioti giocano con le vite delle persone, non si muore soli di covid.

Non statemi a dire che un giorno di differenza avrebbe fatto differenza , finitela di dire stronzate, evidentemente non ci sarebbe stata nessuna differenza, ma il sistema è fatto da burocrati incapaci.”Abbiamo detto domenica e domenica è”

Se nel ponente ligure il tasso di positività è alto per via della vicinanza con la Francia, o di Regioni vicine con alta positività , cosa c’entra il levante ligure, dove siamo nella norma ?

E due parole sul governo dei migliori.

Se questi sono i migliori siamo veramente messi male .Alla Gelmini ho avuto una fitta al cuore. Ricordo la più indecente riforma della scuola fatta dai tempi della pietra. Tutto il mio disprezzo per quelli di forza Italia è uscito fuori.

Sinistroidi che votate con questi, non siete più degni di niente.

Per i cinque stelle non ci sono più parole, per chi doveva aprire il parlamento come una scatoletta di tonno e sono finiti inscatolati esattamente come dei tonni, esattamente quello che sono.

Ultimo sfogo, io sarò pirla e lo riconosco, ma vaccinare prima gli anziani che senso ha ? Ma non conveniva partire dai giovani e dagli adulti che si muovono, sono loro che infettano gli altri.

Ora i miei suoceri si possono vaccinare, bene sono contento per loro, ma loro stanno in casa, quelli che va in mezzo alle persone siamo io e figlia, ma non avrebbe più senso fare a noi prima il vaccino?

Festa tra duecento ragazzi era la notizia di qualche giorno fa, non mi pare di aver sentito di feste di duecento ottantenni beccati in balere ammucchiati. E’ evidentemente che se vuoi che il virus non si trasmetta devi vaccinare prima le persone giovani , o persone che per lavoro sono a contatto continuo con altre persone. Ma io sono pirla.

Radio delirio

Sulla radio appena avrò un po di tempo bisognerà parlarne seriamente. Dal suo presunto inventore Marconi, detto: il culo nella vita è tutto, al vero inventore, uno degli uomini più sfigati sulla faccia della terra :Tesla la dimostrazione vivente che essere un genio assoluto non basta.

Al delirio (lavoro) abbiamo in funzione 24 ore su 24 una radio particolare: Radio delirio. L’unico a cui piace è al sottoscritto. Credo che trasmetta musica da cantanti indipendenti, che la mia azienda ha messo in uso per non pagare diritti, se paga? pochi, pochissimi.

Passano canzoni che non si sentono da nessun’altra parte, nelle varie ricerche fatte da sottoscritto sui Youtube Spotify spesso risultano arti sconosciuti , qualcuno al massimo con un centinaio di visualizzazioni .

Ma al delirio prima non era così, dopo furibonde liti tra i dipendenti , arrivati quasi alle mani, la proprietà aveva deciso per radio nostalgia . Motivo non c’erano parole di conduttori ma solo canzoni.

Lo stile di oggi è lo stesso, canzoni qualsiasi canzone ma senza interruzione. Niente parole…. In realtà passa un telegiornale spesso con notizie di qualche giorno fa , le previsioni del tempo del giorno prima, l’oroscopo sempre lo stesso, basta una volta l’indovinerà. Le frasi del giorno sempre le stesse, il santo o santa del giorno sbagliato e soprattutto una rubrica utilissima, quanti giorni mancano alla fine dell’anno. Poi a seconda dei giorni rubriche varie di pubblica inutilità. Radio delirio.

Amici nella buona e nella brutta sorte.

Ieri sono andato, covid o no sono andato a trovarlo.

Ci sono persone che attraversano l’intera nostra esistenza, persone che entrano nella nostra vita e ci rimangono per sempre, la cosa che ti tiene legato è l’amicizia.

Giulio è una di queste persone, l’ho conosciuto che ero bambino, lui era già un uomo, la passione per il pallone era comune, il campetto il luogo dove era avvenuta la nostra coscienza.

Giulio è una persona gentile, simpatica, intelligente, partito da Roma era approdato dalle nostre parti per un lavoro statale, la sua idea era di ritornare a Roma, ma si era innamorato dei nostri posti, aveva deciso che questa sarebbe stata la sua casa, inoltre qui aveva trovato la donna della sua vita Lara, e con lei aveva messo su famiglia.

A Giulio devo molto: la passione per i libri, la passione per le passeggiate nei sentieri che attraversano la nostra splendida collina a ridosso del mare, la passione per il calcio in spiaggia, la tolleranza per chi la pensa diversamente da te, e potrei andare avanti. Giulio non l’ho mai visto come un sostituto paterno, anche se l’età ci poteva stare, ma sempre come un amico più grande di età. Con lui ho discusso di qualsiasi argomento. Spesso arriva con un libro e diceva “Leggi” Non ha mai cercato di impormi le sue idee, ma ad argomentare, leggere per sapere…. Quale dono più grande mi poteva dare.

Sono passati oltre 50 anni e la nostra amicizia non solo è durata ma si è rafforzata.

Giulio ora sta male, le prime parole che mi ha detto ieri sono state ” Ho fatto un errore nella vita” l’ha detto sorridendo, un sorriso triste ma sempre un sorriso ” ho vissuto troppo tempo”

Avrebbe deciso di morire, e non so dargli torto , ma uccidersi non è così semplice come sembra, ci vuole coraggio molto coraggio, e lui quel coraggio nel momento che serviva non l’ha trovato.

Ora ha scelto la strada più lunga, smettere di mangiare, lasciarsi andare piano piano.

L’ho conosciuto che ero un bambinetto, ed ora sono un uomo , e davanti a me ho un uomo anziano che la malattia ha piegato, un uomo a cui voglio molto bene, a cui sono legato da mille ricordi uno più bello dell’altro.

Ho sorriso ” vediamo cosa si può fare ” ho detto . Le cose sono precipitate in pochissimi giorni, ormai in realtà c’è ben poco da fare, le cose andavano fatte anni fa, ma com’è nel suo stile non ha voluto, ha rimandato all’infinito, finché non c’è stato più nulla da fare. E’ anni che non esce più da casa perché si vergogna della sua malattia. Nulla sono valsi i mie incitamenti.

L’ultima volta invece che a piedi eravamo andati in auto a fare un giro, e ricordo le sue lacrime come un pugno allo stomaco, per quello che era stato e non sarebbe stato mai più. Da quella volta non ha più voluto uscire.

Come detto ieri sono andato covid o non covid. Lara ha dovuto prendere una badante da sola è impossibile gestirlo, ormai non è più in grado di muoversi, quando mi ha visto gli occhi gli sono brillati, l’avrei voluto abbracciare, come era nostra abitudine fare , baci e abbracci ogni volta che si ci vedevamo ” fatti dare un bacetto ” diceva felice di vedermi, anche questo mi ha insegnato, l’affetto si mostra anche col contatto fisico, un abbraccio costa poco e fa tanto bene. Invece mi sono limitato a toccargli il gomito, così come quando sono andato via, ” Ci vediamo tra qualche giorno se ti fa piacere ” ho detto . Mi ha sorriso ” certo che mi fa piacere ” ha risposto .

A figlia ho insegnato che le parole non servono, ma la vita è fatta di fatti e di presenza. La presenza anche quando sarebbe più facile trovare una scusa e scappare da un’altra parte. Ora vale anche per me passare dalle parole ai fatti. Come si dice ” nella buona e nella cattiva sorte ” oltre che nel matrimonio credo valga anche nella amicizia.

Domenica è sempre Domenica.

Sorella lontana mi ha informato che l’ultima nata nell’ambito parentale è stata chiamata Domenica, al nome mi sono cadute le braccia, anche perché è nata di giovedì.

Domenica in terra natia diventa Mimma , Mimì se gli va bene.

Certo ci sono nomi peggiori.

Il mio nome secondo mia madre era bellissimo, secondo me l’avrei denunciata, non che sia brutto, ma a me non piace non è mai piaciuto, non mi rappresenta.

Mia madre era antica e nei nomi ha scelto nella parentela, a sorella vicina è andata peggio del sottoscritto.

Domenica è un nome ormai antico, speravo sorpassato . Domenico va ancora bene, ma Domenica….

Al vero ho conosciuto anche un Sabato, ma come può venire in mente a un genitore di chiamare il figlio Sabato ?

Sabato e Domenica però stanno bene insieme. Quando arrivano sarebbero visti bene “Finalmente arriva Sabato e Domenica” tutti a dire

Il nome è importante, soprattutto se può diventare una condanna, una presa in giro, e non capisco come un genitore non possa capirlo. Il cognome è una cosa diversa , è qualcosa che ci portiamo dietro e qualcosa di involontario anche se spesso anche questo può diventare una condanna. Ma il nome no, lo scegliamo noi ai nostri figli.

Conosco molte persone che si chiamano in un modo e si fanno chiamare in un altro. Ogni tanto anche nei manifesti funebri capita di leggere un nome e non sapere chi è, e sotto il nome con cui era conosciuto.

Il mio nome si ricorda questo è sicuro, io non ricordo un nome neanche a pagarmi , ho visto gente dopo anni e anni ricordarsi del mio nome, ora obbiettivamente credo anche che non dipenda solo dal nome…..

Domenica ha ragioni profonde, nella malattia mentale secondo me . Il rispetto è una cosa seria e non lo si fa mettendo un nome. Mia figlia mi ha assicurato che mi rispetta ma non ci pensa nemmeno a mettere il mio nome al figlio. ( quando farà un figlio e se farà un figlio)

Ora chiedo scusa a tutte le Domeniche a cui piace il loro nome, perché infondo Domenica è sempre Domenica.

Televisore rotto.Rivoglio il MIVAR

Mi si è rotto il televisore.

Sono andato in rete a guardare se la cosa era risolvibile, ma quel tipo di guasto necessitava necessariamente di un tecnico.

Il televisore è un vecchio modello, vecchio si fa per dire ha dieci anni, e con la nuova rivoluzione che ci sarà tra un anno non andrà più bene.

Ripararlo avrebbe avuto poco senso, inoltre sapendo che c’era un bonus di 50 euro, sono andato ad acquistare un nuovo televisore.

Il bonus è l’ennesima presa per il culo, non entrerò in polemica visto che il mio televisore si è rotto prima che arrivasse il nuovo sistema di trasmissione digitale. Comunque non ho diritto al bonus come la stragrande maggioranza dei cittadini italiani.

Se fosse stato per me avrei voluto un MIVAR, ne ho ancora uno funzionante nonostante abbia più di quaranta anni, certo ora non si vede nulla, ma accendere si accende e funzionerebbe ancora. ( E’ di mia madre che l’aveva riposto dentro ad un armadio, quando l’aveva sostituito con un televisore moderno.

La MIVAR era la fabbrica per eccellenza italiana dove si producevano televisori, tipo la FIAT per le automobili.

Fino al 2004 è stata ancora in funzione, poi noi italiani come si sa predichiamo che vogliamo il lavoro e poi però compriamo roba cinese (estera in generale) perché costa meno, e intanto da noi si chiude pian piano tutto, la MIVAR ha dovuto cedere alla concorrenza asiatica.

Davanti a me c’era una sfilza di televisori, la scelta è stata rapida e neanche troppo costosa, il televisore è quello che teniamo in cucina e non deve essere molto grande. Mi sono fidato del ragazzo del punto vendita , infatti abbiamo escluso un televisore perché turca la proprietà , escluso televisori cinesi, e televisori asiatici in generale, ne ho comprato uno che secondo il ragazzo lo producono in Cecoslovacchia. Certo altri avrebbero discusso su altre caratteristiche del televisore.

Visto che i cechi producono televisori, speriamo che però le immagini siano basta chiare e nitide.

Sul sito di appuntamenti a sua insaputa.

Ieri sera su RAI tre a Chi l’ha visto, è passato un servizio se vogliamo anche divertente.

In moltissimi ormai hanno il vizio di fare foto e pubblicarle in rete alla visione di tutti, anche la signora di cui racconteremo ama farsi foto e postarle, la signora è una creativa. Un giorno decide di pubblicare una sua foto, un mezzo busto, applicandola su un autobus londinese, così come si fanno le pubblicità oggi, e scrive ” oggi giro per Londra”

La foto di per se stessa non è volgare o altro, è che la signora ha un seno abbondante una quinta sicura, e la maglia che indossa è leggermente scollata, la signora ha già una certa età ma rimane indubbiamente una bella donna.

Dopo qualche tempo un suo caro amico le telefona, ha la voce imbarazzata, e non sa esattamente come trattare l’argomento per svariati motivi, comunque l’amicizia prevale, e quindi chiede alla signora ” Sai che c’è la tua foto in un sito di appuntamenti?” La signora chiaramente non lo sa, e lo scopre con stupore e sconcerto.

La signora ricevute tutte le indicazioni va a vedere e scopre che la foto dell’autobus è stata presa e messa in questo sito di appuntamenti, nel sito si chiama Carla, ed è disponibile a fare sesso con tutti e dalle indicazioni sesso molto spinto.

La signora ci rimane malissimo. Inoltre la signora ha un marito che avverte subito e subito iniziano a vedere cosa si può fare.

Il marito prova a mettersi in contatto con Carla, la cosa è abbastanza facile, lui può chattare con Carla ma ogni messaggio costa un euro, ma si può fare un pacchetto dove risparmiare.

Questi dementi pagano per scrivere messaggi a Carla o altre donne , dove chiedono e dicono cose che non sono proponibili sul blog . La signora rimane sconvolta a pensare a questi uomini ( parecchi a quanto pare) che mentre guardano la sua foto scrivono, leggono si eccitano e si fanno seghe.

La denuncia è d’obbligo ed anche contattare la trasmissione Chi l’ha visto.

In breve si scopre il mistero. Intanto il sito non è italiano ma inglese , la signora contattato il gestore chiede che venga eliminata immediatamente la su foto, cosa che avverrà praticamente subito.

Il gestore promette di stare più attento e di fare dei controlli più accurati, prima di mettere nuovi profili.

Il caso della signora in realtà è molto frequente, solo che non tutti hanno amici come la signora che ti avvertono …. Leggevo che molte foto messe in rete vengono prese ed usate per questi scopi, soprattutto per creare falsi profili sui social.

Quindi attenzione quando mettete le vostre foto in rete vi potreste trovare a vostra insaputa in qualche sito di appuntamenti. Certo magari è la volta buona per trovare l’uomo della vostra vita, però sempre a vostra insaputa.

In rete non esiste una mia foto, almeno recente, so di un carnevale di 40 anni fa ma sono mascherato. .

Draghi e la dama cinese.Il solitario della Bastiglia.

Molto tempo fa mi è stata regalato un gioco, la dama cinese, scoperto solo dopo qualche tempo che in realtà fosse il solitario della Bastiglia.

La dama cinese comunque non c’entra niente con la Cina. L’ho scoperto quando facendo fatica a trovare la soluzione al gioco, o meglio non ci riuscivo proprio, ho chiesto ai dei cinesi che conoscevo qualche consiglio. ” Non conoscele dama cinese ” mi hanno risposto. Dopo ulteriori ricerche infatti ho scoperto che quello che mi avevano regalato era un solitario comunemente ( si fa per dire non ho mai conosciuto uno che ci avesse giocato) detto : il solitario della Bastiglia, e in ogni caso la dama cinese non era stata inventata in Cina.

Il gioco è apparentemente facile, chi me l’ha regalato sapeva delle mia passione per la dama.

In realtà il gioco non è affatto semplice anzi oserei dire complicato, spesso giocare è stato frustrante, per quante volte e quante strategie diverse avessi provato il risultato finale era lo stesso , una sonora sconfitta.

In genere è uno di quei giochi che dopo un po’ o rimetti dentro la scatola e lo fai sparire per sempre dalla vista, o vai e cerchi la soluzione su qualche sito, o ti intestardisci come il sottoscritto e provi e riprovi….

Una sera dopo molti tentativi, era già passato più di un mese dal regalo ho trovato la soluzione. Trovata la soluzione il gioco perde molto del suo fascino, in realtà esistono più soluzioni al gioco, io ne ho trovato alcune, comunque alla fine è finito nella scatola e sparito di scena.

Il gioco consiste nel mangiare tutte le pedine e finire con l’ ultima pedina al centro, comunque è già una vittoria finire con una sola pedina

Questa crisi politica sembra molto somigliare a quel gioco, dove alla fine di tutte le mosse c’è rimasta al centro una sola pedina: Draghi e molti hanno cominciato a gridare alla vittoria.

Dama cinese/Solitario della Bastiglia in 20093 Segrate for €35.00 for sale  | Shpock

Io mi auguro solo che non finisca come con Monti altro salvatore della patria e la Fornero, la prova vivente che Dio non esiste, visto che ancora ieri sera l’ho vista in televisione viva e in salute. Dove a fare i sacrifici sono stati i soliti coglioni.

Insulti a raffica. Prima parte

Renzi in questo periodo è stato insultato pesantemente, la sua fortuna che non è permaloso….

“Mai più al tavolo con Renzi ” dicevano fino a qualche giorno fa, ieri erano seduti al tavolo con lui, questi oltre che incapaci(1insulto) sono proprio delle leggere ( 2 insulto), comunque vada a finire sono tornati a trattare con lui, dalle mie parti si dice che hanno la faccia come il culo. (3 insulto)

Ma non è di Renzi che racconterò.

Domenica da Massimo Giletti sulla sette c’era ospite Luca Palamara per chi non segue le cronache è uno che è stato insultato in tutte le maniere possibili ed è passato dalle stelle alle stalle. Capo del CSM Il Consiglio Superiore della Magistratura, è stato cacciato dalla magistratura per aver fatto quello che tutti avevano sempre fatto prima di lui. Cosa ? Che la magistratura fa politica attiva , ma ci vuole un pezzo a posta. Palamara ha scritto un libro, e ora gira tutte le trasmissioni televisive dove oltre che difendersi fa nomi cognomi, da indirizzi, numeri telefonici, sputtanando e insultando molti magistrati. Ricordo che il Presidente del consiglio della magistratura è Mattarella .

Ma prima di Palamara ecco spuntare un medico di famiglia salito alle cronaca per le sue idee contro il vaccino, mascherine e molte altre cose , ad un’altra trasmissione sempre della sette a Piazza Pulita, il vice ministro della salute Pierpaolo Sileri diceva ” Non stiamo parlando di un medico , stiamo parlando di uno stundello che non ha aperto ancora un libro”

Mariano Amici che ora tutti insultano, pare non essere proprio un cretino.

Laureato con 110 e lode e poi un mucchio di specializzazioni, fa una carriera spettacolare nell’ambito universitario e ospedaliero. per essere uno che non ha aperto un libro non è male.

Quindi si da anche alla politica, anche qui con un notevole successo sindaco dal 1981 al 1994.

Quindi decide di tornare a fare il suo mestiere il medico di base, rinuncia ai suoi incarichi ospedalieri. Oggi ha uno studio associato con più di settemila pazienti Per essere un cretino che non ha aperto un libro tanto di cappello.

Domenica è da Giletti contro di lui Matteo Basetti , perennemente in televisione da quando è scoppiata la pandemia, e grazie alla pandemia è diventato famosissimo, professore ordinario delle malattie infettive, e specializzato in insultologia applicata.

La trasmissione è degenerata dopo un minuto esatto, gli insulti sono stati tanti, e di grande spessore. Mariano era solo contro tutti, c’era anche la brutta copia del mago Forest, Luca Telese dicono giornalista, io pensavo comico, ricordo quando faceva in onda in coppia con l’altro, dicono anche di lui giornalista David Parenzo. Io pensavo all’inizio che volessero imitare Striscia la notizia e loro fossero tipo Ficarra e Picone,dicessero minchiate per far ridere, invece ho scoperto con stupore che parlavano sul serio.

Come dicevo la trasmissione è degenerata subito, agli insulti di Bassetti, pesantissimi , Mariano per niente intimorito rispondeva con altrettanti e pesantissimi insulti al più famoso televisivamente parlando Basetti. Anche Luca Telese interveniva per insultare il buon Mariano che a sua volta insultava a ragione Telese che non aveva capito un cazzo di cosa parlassero gli altri due ed era voluto intervenire per dare un senso alla sua inutile presenza alla trasmissione.

Tutti gridavano e s’insultavano, Mariano attaccato da più parti andava in escandescenze, Giletti anche lui a quel punto cominciava a gridare e a insultare Mariano, che obbiettivamente aveva iniziato ad esagerare.

Bellissimo, venti minuti d’insulti senza interruzione.

Quello che ho capito io : i kiwi prendono il virus, tre kiwi a cui era stato fatto il tampone erano positivi, altri sette no, però avevano usato la mascherina come avevano consigliato gli esperti. Bassetti qui negli insulti si è superato.

Come avrete notato, oggi non sono entrato nel merito della discussione e neanche degli insulti. Certo che dire a un collega ” con lei si è raggiunto il punto più basso ” ” Lei non è un mio collega” ” lei non è un dottore ” sono insulti pesantissimi, soprattutto se detti ad un dottore , detti a un carpentiere certo non avrebbero avuto lo stesso effetto.

Mariano precisiamo non è un negazionista e non è nemmeno contro i vaccini come hanno cercato di farlo passare, anzi…e quindi la questione del contendere ?

Continua……

PS Spettacolare quando discutevano di chi ce l’avesse più grande…. il curriculum chiaramente .

Lo strano caso di Game stop Non so di cosa parlo, ma provo lo stesso a spiegarvelo. Se le società di fondi d’investimento ci fregano va tutto bene, se qualcuno frega loro non va più bene.

E’ tutta colpa di figlia.

Ora bisogna sapere che le società di grandi fondi d’investimento sono pieni di brutte persone, c’è il peggio che si possa incontrare.

Fatta questa premessa per farvi capire da che parte sto, ora provo a spiegare a modo mio la faccenda.

Le società di fondi d’investimento possono anche scommettere per il fallimento delle aziende, quindi guadagnano quando un’azienda fallisce, e già questo fa capire quanto sono merde queste persone, di più, queste persone scommettono anche sul fallimento delle nazioni, e questo deve farvi capire con chi abbiamo a che fare. Ora io non entro nel merito che una società o una nazione possa fallire, ma guadagnarci sopra, mentre, dipendenti o cittadini finiscono nella miseria è da merde, su questo sono sicuro. Se poi influenzi il mercato sei ancora più bastardo.

Game stop è una società specializzata in video giochi, con oltre 5 mila punti vendita in tutto il mondo ed anche in Italia ( pensate a quanti lavoratori) vuoi internet vuoi la pandemia la società è andata in crisi, e questi buontemponi dei fondi obbligazionari hanno deciso che sicuramente sarebbe fallita ed hanno cominciato a scommetterci sopra.

Negli Stati Uniti, i personaggi che gravitano nel mondo dei fondi d’investimento sono in assoluto i peggiori, ci sono persone che si venderebbero la madre pur di guadagnare. Negli Stati Uniti il denaro è il loro unico Dio. Il titolo di Game stop è in crisi profonda, arriva la pandemia che sembra dare l’ultima mazzata, tanto che il suo titolo è il secondo nella borsa americana per vendite allo scoperto, ovvero guadagni sulla perdita del valore del titolo ( ho copiato pari pari) Lo scorso agosto valeva poco più di 4 dollari e nessuno avrebbe scommesso su una sua ripresa.

Falso uno c’è.

La cosa diventa sempre più difficile da spiegare ma ci provo.

La colpa è sempre di figlia

Michael Burry un investitore di successo, in realtà nel 2019 le aveva comprate. Molti ( si fa per dire) si chiederanno chi cazzo è Burry? Uno dei pochi che aveva previsto la crisi americana nel 2008. Per esempio quel pagliaccio che imperversa nelle nostre reti televisive Alan Friedman, quello con la voce di Olio diceva “che andava tutto bene”. Anche Paolo Fox nella sezione soldi non aveva previsto nulla di grave.
r/wallstreetbets un canale con milioni di iscritti moltissimi privati, ha saputo che il buon Burry aveva comprato le azioni, e qualcuno aveva sostenuto, chi sa chi? Che c’erano grandi potenzialità ( entriamo nella fantascienza) nel medio termine. Quindi quando Burry ha detto che era il caso di comprare, gli utenti per la maggioranza privati ha iniziato a comprare il titolo Game e qui il miracolo è successo: l’effetto short squezee, cioè le merdacce che avevano scommesso sul fallimento, per coprire le loro perdite, hanno iniziato a loro volta a compare il titolo Game , di fatto facendo aumentare il titolo fino all’inverosimile il 435%. in più in pochissimo tempo. Applausi abbracci baci a tutti.

Tutti hanno continuato a compare, precisiamo lo stesso titolo la stessa azienda dove nel frattempo non era cambiato nulla, oltre che avere adesso delle azioni super valutate fuori da ogni grazia di Dio.

Le merdacce nel frattempo avevano perso 3, 3 miliardi di dollari . E molti istituti finanziari che avevano scommesso sul fallimento, a loro volta stanno per fallire. Applausi abbracci e baci.

Chiaramente i potenti hanno fatto quello che non si può fare hanno bloccato la vendita del titolo, facendolo crollare del 45% per cento, per poi essere costretti a riaprire le vendite e il titolo adesso è salito del 60%. La storia va avanti a furie di cause, sia da una parte che dall’altra . Ma a noi interessa solo questa parte.

Sicuramente ci faranno un film prima o poi, cosi Raffa potrà farci una recensione.

Molte persone sono diventate ricchissime grazie a questa storia.

La terza che pare che i privati di r/wallstreetbets stiano cercando altri titoli sull’orlo del fallimento, ecco speriamo che puntino sul titolo Italia.


Siamo nella merda fino al collo, ma è per questo che camminiamo a testa alta (Dario Fo) Recovery plan, fondo per la ripresa in italiano.

Il debito pubblico cos’è ? In economia: il debito dello stato nei confronti di altri soggetti economici nazionali o esteri .quali individui, imprese, banche o stati esteri- che hanno sottoscritto un credito allo Stato nell’acquisizione di obbligazioni o titoli di stato, destinati a coprire il fabbisogno monetario di cassa statale. E’ altresì il deficit pubblico esposto nel bilancio dello stato, sommato ai relativi interessi.

Il debito pubblico deve essere sostenibile se no non trovi più nessuno che lo finanzi, e quelli che lo fanno chiedono tassi d’interessi sempre più alti.

Il problema dell’Italia ho scoperto sono gli interessi che stiamo pagando, Dal 2010 al 2019 ne abbiamo pagati 727 miliardi. Il debito complessivo è attualmente 2 531 miliardi il massimo storico. ( qui finisce la parte seria)

Il fondo per la ripresa, quei famosi 209 miliardi in 6 anni, guardate le cifre sopra per capire effettivamente di cosa stiamo parlando. Questa cifra ottenuta da Conte ha di buono che sono soldi che ci verrebbero dati con interessi bassissimi, comunque denaro da restituire , ma quello che non dicono esattamente è che quei soldi non li possiamo spendere come vogliamo, ma a condizione che…..

A condizione che….. e qui nasce il problema, le condizioni dell’europa sono impraticabili per la nostra classe politica. Non ce la possiamo fare, a noi italiani ogni vincolo viene stretto.

Forse se ci fosse un governo forte e stabile, ma è davanti a gli occhi di tutti da quali leggere siamo governati, e l’opposizione non è certo meglio.

Una delle condizioni è la riforma della giustizia , in tutta Bonafede ( incapace è un complimento ) è da quando sono bambino che ne sento parlare, e tutto quello che è stato fatto l’ha solo peggiorata, non siamo più uno stato di diritto ma di ziz zag , dove l’unica cosa certa della nostra giustizia che comunque vada non ci sarà giustizia.

Gli scandali che si sono susseguiti in questi anni tra gli stessi magistrati ne ha delegittimato per sempre la loro credibilità.

I politici non sono credibili, i magistrati non sono credibili siamo un paese veramente incredibile.

Quando sento dire dai politici che hanno dato i ristori , come se i soldi li avessero tirati fuori dalle loro tasche, hanno semplicemente fatto un altro debito, hanno preso dei soldi che non avevano, dicendo che qualcuno pagherà , quel qualcuno di sicuro non saranno loro, ma sicuramente le prossime generazioni, che oltre che nascere già indebitate , si stima 32 mila euro di debito appena nati , poi dovranno fare i conti con tutto il resto, disoccupazione o precariato.

Un fondo lo bisognerebbe mettere al pozzo senza fondo dello spreco dei nostri politici.

Entro aprile dobbiamo presentare i nostri piani all’unione europea che li deve giudicare.

Ora io ho letto la bozza del piano

Questi a me, questi a te, questi a lui, questi a loro, ed è li che hanno cominciato a bisticciarsi sulla divisione, non per come spenderli.