Forse è l’ultima volta che spostiamo l’ora, così dice Comeseigrasso (gatto)

Comeseigrasso sta spesso davanti alla televisione con suocera, insieme sgranocchiano qualcosa, e prendono di volume, così stamattina era fuori che spiegava a gli altri due Toglitidaipiedi (gatto) e Nontirare (cane) la novità dell’orario.

Ora gli altri due non capivano a cosa servisse cambiare orario, premesso che nessuno dei tre ha un orologio e nessuno dei tre sa leggere l’ora.

Guardacomeseigrasso spiegava che gli umani sono esseri strani, che la giornata l’hanno divisa in ore, minuti, secondi, e poi corrono dietro a al tempo.oppure sostengono che il tempo non passa mai.

” Beati voi ” ho detto che il vostro unico scopo è mangiare e dormire. I gatti mi hanno guardato male, loro avevano anche un altro scopo…..ma zac zac e ora gli è rimasto mangiare e dormire, e andare a zonzo.

Nontirare ha detto che a lei basta che la porto in giro e che gli do da mangiare, un po prima o un po dopo non fa differenza, l’importante che le cose si facciano nella giornata, prima è meglio è.

Toglitidaipiedi mi ha chiesto ” ma cos’è esattamente il tempo?”

” Il tempo è….. che cazzo di domande fai ? ” ho detto Tutti e tre mi hanno guardato come per dire non lo sa ” certo che lo so ho detto, ma a voi non interessa ” ho continuato ” Ma se te l’ho chiesto vuol dire che m’interessa ” ha detto sogghignando Toglitidaipiedi.

” Il tempo esiste e non esiste, finché ci sei, esiste, infatti si dice questo è il tuo tempo, e se non ci sei più non esiste, o per lo meno per te non esiste più, e quindi tutto è relativo” ho detto. Dire tutto è relativo di solito ti toglie da molte impicci, ma non avevo fatto i conti con i tre loschi animali che mi continuavano a guardare in maniera da presa in giro. ” il mondo e il tempo esistono solo solo se se sei vivo, se non sei nato, o sei morto non esiste o perlomeno a te non frega niente o più niente” ho continuato deciso. ” Ma dopo morto non c’è vita e tempo ?” ha detto Guardacoseigrasso che guarda tutti i programmi di chiesa con suocera ed è un gatto cattolico.

Ora parlare di teologia con cani e gatti di mattina presto non è facile, neanche i l pomeriggio a dire il vero.

” Non si sa , c’è chi dice si, c’è chi dice no, c’è chi dice non lo so ” e sono scappato via prima che facessero altre domande, e prima che mi facessero perdere altro tempo.

Oltre i guanti, la mascherina, ieri ci hanno dato la vaselina.

Al delirio (lavoro) ieri hanno pensato bene di chiamarci uno a uno e di darci i guanti la mascherina e la vasellina in tubetto, sui guanti e mascherina la cosa era chiara sulla vaselina meno.

La spiegazione però è stato chiara ed ha tolto tutti i dubbi a cosa serviva.

Visto che alcuni di noi dipendenti si sono comportati correttamente, si sono impegnati oltre il dovuto, l’azienda ben conscia di questo ha voluto in qualche modo premiarli, quindi prima di mettercelo nel c….. hanno pensato di darci la vaselina per non sentire troppo male.

Non entrerò nel dettaglio delle scelte aziendali, non è questo il posto, e loro non potrebbero in ogni caso difendersi e non sarebbe giusto.

Il problema è quello del cerino in mano, visto che non si sa come andrà finire, le grosse aziende cominciano a tutelarsi. Il mondo è fatto dai furbi e dai coglioni ( io sono tra quelli).

Nonostante la crisi noi stiamo continuando a lavorare, come già detto molti si sono messi in finta malattia, sicuri che nessuno li andrà a controllare, e in ogni caso tanto non si può uscire , altri in ferie… siamo rimasti pochi ma volenterosi, da domani ancora meno, a turno tutti in ferie, azzerare le ferie questo è l’imperativo. Le nuove norme lo permettono.

Mi sono proposto di andarci subito, “No prima quelli con più ferie di te ” mi è stato detto.

Gli ho restituito il tubetto di vasellina, no grazie non serve, ” oltre che un grosso coglione sono anche una grossa testa di cazzo”

Un mio collega molto tempo fa diceva ” non so da che parte iniziare, quindi non inizio ” e passava la giornata a non fare niente, la mia morale mi vieta questo, ma sicuro che da domani le cose cambieranno certamente…… Molti hanno già detto che invece che in ferie andranno in malattia, quelli che sono in ferie e dovrebbero tornare hanno detto che andranno in malattia, e intanto il cerino passa di mano in mano.

Maquantoseiscemo (cane) seconda parte.

Maquantoseiscemo nonostante non avesse il fisico possente, piaceva moltissimo alle cagne, ora io non voglio entrare nel merito di come un cane scelga un altro cane per accoppiarsi, di certo il mio era piccolo anche lì, quindi tutto il suo successo mi ha sempre lasciato stupito.

Ho il video, dove una bellissima labrador di una nostra amica vicina, almeno due volte più grande di lui che si mette in tutte le posizioni possibili per agevolarlo, ma lui non riesce ad arrivarci a completare l’amplesso. Ma lei gli è rimasta sempre fedele, rifiutando la corte di cani molto più possenti e dotati.

La loro storia ha dell’incredibile, hanno fatto la fuitina, sono scappati……

Maquantoseiscemo godeva di molta libertà, piccolo com’era non metteva paura a nessuno, anzi ispirava molta simpatia solo a guardarlo , quindi spesso usciva e andava per strada, normalmente andava dalla sua amata, passava sotto il suo cancello e si facevano compagnia.

Quando la sua amata andava in calore, Maquantoseiscemo diventava ancora più scemo di quello che era normalmente. Si trasferiva a casa del vicino e non c’era verso di smuoverlo di lì, calci, bastonate, sassate nulla lo poteva smuovere dalla sua amata , veniva a casa a mangiare a dire che stava bene e ripartiva veloce. La sua fortuna che il vicino era molto tollerante, anche perché per quanto si sforzasse Maquantososcemo non ci arrivava proprio a fare l’atto completo. Una mattina aprendo la porta di casa il mio vicino non si è accorto che aveva il suo cane alle spalle, è stato un attimo e il cane è balzato fuori, e fuori c’era ad attenderla il mio di cane, e sono fuggiti verso il fiume, e di loro si sono perse le tracce per ben due giorni, nonostante le nostre ricerche, finché una mattina siamo stati contattati dal canile, dal microchip del mio cane erano loro ad averci rintracciato.

La multa era di 100 euro, ora che una scopata del mio cane mi costasse cento euro capite bene mi scocciava molto,neanche fosse andato a zoccole a scopare ,in fin dei conti era la sua fidanzata , inoltre quel pirla del canile li aveva messi dentro la stessa gabbia per la la loro gioia.

Dopo lunga e sofferta trattativa siamo stati condonati, non avevamo precedenti……. avevamo il microchip e tutti i vaccini erano a posto.

Amava tutto quello che era genere femminile, diciamo che almeno in questo la pensavamo alla stessa maniera, ricordo che alla visite di alcune amiche di dolce consorte gli andava incontro, le leccava e dalla gioia e dall’emozione si pisciava addosso, a questo io non sono mai arrivato, magari qualche pensiero impuro, ma oltre non sono mai andato.

Battuta del giorno Samanthifera

Samanthifera bravissima la ripropongo

Probabilmente morirò senza aver capito perché le donne abbiamo inventato il mal di testa per non fare sesso anziché per non lavare i piatti.

Relazionarsi solo con chi la pensa come noi è fonte di ispirazione come lo è la ruota per il criceto.

Un mio ex disse che l’amore era una risposta sola a tante domande. Mi sembrava un pensiero profondo, invece usciva con altre due.

La vita è molto più semplice quando pensi hai problemi degli altri per non risolvere i tuoi.

Le dimensioni non contano solo se sei veramente bravo a parcheggiare.

Nottata di vento forte, e se fosse l’apocalisse.

Il vento stanotte soffiava forte, sembrava volesse portare via tutto, così era difficile riuscire a dormire, nel giro di poche ore le temperature sono tornate invernali, nevicato in zona(Liguria) a bassa quota e siamo al 26 di marzo. Pensieri strani sono venuti alla mente.

Nessuno ha previsto l’apocalisse, forse è la volta buona direbbero gli ottimisti, noi pessimisti “l’avevamo detto.”

Volendo i segnali ci sono tutti. Il libro dell’apocalisse è il libro più strano nella Bibbia, e il più controverso. Invece di una storia e morali, ci offre solo visioni, sogni, incubi: i quattro cavalieri dell’Apocalisse , terremoti, pestilenze, e guerre.(Elaine Pagles)

Fino ad un mese fa i giornali scrivevano della guerra tra Turchia, Siria, Russia, chi sa chi ha vinto ?

La Libia che fine ha fatto?

Israele e Palestinesi hanno fatto la pace?

L’Australia brucia ancora?

Chi comanda nei cinque stelle ?

Il Pd ha fatto qualche altra scissione ?

Renzi ?

Berlusconi per non sbagliarsi si è preso una ragazza più giovane, Gli ultimi colpi prima della fine ?

Ma gli immigrati sbarcano ancora a Lampedusa ? O sono tornati sulle barche e sono tornati indietro?

Si può vivere senza calcio ? E che cazzo fanno ora tutti i giornalisti sportivi ? Anche loro in cassa integrazione?

Uomini e donne lo fanno ancora ?

Il Papa ha parlato con la Madonna, e la Madonna gli ha risposto qualcosa ?

I pensieri si affollavano nella mente, e se fosse l’apocalisse ?

Quando verrà la fine dl mondo mi ritirerò a vita privata (Karl Kraus)

Che tempi. Per vedere i figli bisogna assumerli.

Figlia quindici giorni fa era tornata a Genova( università) per recuperare vestiti, libri, salutare… e tornare a casa.

La sera che figlia doveva tornare, la cognata del collega di salutare….. risultava positiva al tampone, cosa fare?

Salutare… e collega lavorano nella stessa stanza gomito a gomito, la cognata e il collega di salutare… erano stati a cena insieme con le rispettive famiglie.

Resta a Genova è la decisione, suoceri sono anziani non si può rischiare.

Ora sono passati 15 giorni, il tampone al collega di salutare… non è stato fatto, stava bene, solo quarantena, salutare…. e figlia hanno fatto la loro piacevole, penso quarantena , ed ora è pronta a tornare, ma non si può più.

Unica soluzione assumerla nell’ufficio di dolce consorte, per altro dolce consorte non aspettavo altro, visto che le dipendenti si sono volatilizzate, certo con giuste motivazioni, ma sempre volatilizzate sono.

Così per rivedere figlia l’abbiamo assunta.

Saremmo andati a prenderla, ma non si può, rischi la galera, verrà in treno è l’unica soluzione, dolce consorte pensava taxi, ma peggio di un taxi cosa c’è? Se per caso l’autista è infetto, non ti puoi più fidare di nessuno.

In treno non viaggia più nessuno quindi……

L’abbiamo assunta con la qualifica di figlia , in compenso non c’è bisogno del periodo di prova, il problema che non la possiamo licenziare.

Dolce consorte l’aspetta con ansia, ha bisogno urgentemente di una mano in ufficio.

Non per parlar male di questo governo, ma sfido chiunque a parlarne bene, incapaci ed arruffoni è dir poco.

Se eravamo in guerra con questi coglioni passavo al nemico, col virus non posso.

Il cognato io io io è andato via di testa.

Il cognato io io io , fratello di dolce consorte, non che vicino di casa, è andato in crisi con il coronavirus, ha smesso di andare a lavorare, anche se potrebbe continuarlo a fare, ha paura d’infettarsi, noi ci parliamo a dieci metri di distanza, avrebbe anche consigliato a dolce consorte di abbandonarmi momentaneamente.

Il problema del cognato io io io è che non è capace di stare senza fare niente, deve per forza fare qualcosa, escluso leggere, ascoltare musica stando comodamente sdraiato, pensare, o tutte le cose che io amo.

Lui deve fare lavori manuali per tenersi sempre impegnato , come ho già raccontato mantiene 5 cavalli, e il suo scopo è di poter così appena alzato andare a spalare merda, tanto per tenersi occupato, ed anche alla sera tornato dal lavoro, andare a dare il fieno, e tutte le cose inerenti ai cavalli, e anni che non cavalca, ama i cavalli dice, in questa sua bella abitudine ha coinvolto i figli, tutti a spalare merda al mattino.

Ha un lavoro in proprio, e di ore garantisco ne fa tante, ma quando ha un minuto libero deve trovare qualcosa da fare, lo vedi girare con ruspe , scavatori, carriole è sempre a fare qualcosa, meno che stare in casa, malignamente penso che dipenda dalla cognata….detta Voce di tuono.

I nostri rapporti sono buoni, ci vediamo il meno possibile, ma se uno ha bisogno siamo presenti .

Non andando a lavorare il suo tempo libero si è ingigantito, per quanto dia da mangiare ai cavalli questi non cagano abbastanza da fargli passare la giornata a spalare merda, quindi si è messo a fare il contadino, suocero come detto non è più in grado e quindi molto terreno è incolto.

L’altro giorno dopo aver usato la motozappa, la motosega, il taglia erbe , la benzina, le semenze del suocero, solo perché il suocero che sta andando in demenza, lo ha rimproverato per come stava facendo dei lavori il cognato ha fatto la sua sfuriata dicendo cose poche carine ” io che non chiedo mai niente” ha finito di dire…. vero, si prende tutto senza chiedere e spesso si dimentica di riportare, anzi quasi sempre, tanto che siamo costretti a nascondere gli attrezzi per poterli avere quando ci servono.

Il bello che il suo ultimo aiuto era dovuto al fatto che il cognato io io io sbagliando a mettere il tipo di benzina, la motozappa non funzionava più, avevamo nascosto quella buona, così impariamo……

Volendo trovare un difetto al cognato io io io , direi che fa parte di quelle categorie di persone corte di memoria, anzi di quelli che se la raccontano a modo loro, e quello diventa vero senza se e senza ma.

Gridava da solo nell’orto, il suocero per fortuna è sordo e non capiva quello che diceva……

Speriamo che torni a lavorare e che abbia meno tempo libero.