Pezzo altamente sconclusionato, non so di cosa parlo e perché.Roberto Recordare un mito comunque la pensiate.

Report lunedì mi ha fatto conoscere questo grandissimo personaggio, che in uno stato serio non di dilettanti allo sbaraglio come questo, d’incapaci e merde sarebbe già ministro del tesoro a vita.

Per i pochissimi, immagino, che non sappiano chi sia Roberto Recordare una brevissima scheda.

Viene accusato (ingiustamente) dalla Dda Direzione distrettuale antimafia di aver riciclato leggete bene 500 miliardi di euro per i vari clan mafiosi.

Draghi si vanta che prenderà una trentina di miliardi in quattro anni, Recordare in una telefonata dice ” ho 37 miliardi cash” Siamo a un livello superiore molto superiore.

Recordare che non gli piace vantarsi come Dio Draghi che sembra sappia tutto lui afferma “se volessi potrei sconquassare il mercato mondiale dell’economia” Chiaramente non ci pensa nemmeno.

Roberto Recordare di mestiere fa il consulente finanziario in maniera autonoma.

” Spezzo una lancia a favore della “Ndrangheta: facciamo finta che sia tutto vero” dice al giornalista di Report “E che io abbia riciclato 500 miliardi. Perché questi soldi devono essere della “Ndrangheta e non di tutte le mafie del mondo?.” Giustamente chiede. “Posso fare un reato a nome mio e non avere il brand della “Ndrangheta ?” Ma perché se sono calabrese devo essere “ndraghetista ? Io voglio essere autonomo se faccio un reato lo voglio fare a nome mio.”

Subito presidente della Repubblica o almeno del consiglio, altro che ministro del tesoro.

Roberto Recordare è un livello superiore a chiunque al mondo, lo dicono quelli Dda che è anni e anni che lo intercettano, lo spiano e lo seguono ma per il momento senza riuscire a incastrarlo. Per riciclare userebbe canali impossibili per chiunque, paesi arabi al 99% mussulmani, dove anche gli Stati Uniti si fanno una pippa e non riescono a controllare. Recordare avrebbe contatti diretti con i capi delle banche centrali dei vari paesi.

“Io sono un tecnico ” dice al giornalista ” qui bisognerebbe entrare e spiegare ed è consulenza” Ma di chi sono questi soldi? prova a chiedere il giornalista “se c’è un problema su questo che vadano alla banca a chiedere di chi sono.Il nocciolo della questione è : se questi fondi sono leciti o illeciti? se sono di fonte illecita andate a prenderli” finisce di dire sorridendo.

Basterebbe solo per questo per farlo garante dell’Italia in tutto il mondo.

Ora raccontare dei sei passaporti falsi, dei contatti diretti con tutti i capi mafia, ma anche con tutti i capi centrali e funzionari delle varie banche, di transazioni al limite dell’impossibile e molto molto altro ci vorrebbero dieci puntate di Report.

Le indagine della Dda si domanderà qualcuno dove sono finite ? Per sbaglio ma solo per sbaglio sono finite allegate ad un altro processo che non aveva niente da fare col nostro spero nuovo presidente del consiglio, mandando all’aria anni e anni d’indagini, compromettendo alla base l’inchiesta. Fatalità, chi sia stato non si sa , si suppone un impiegato appena assunto dalla “ndrangheta forse….

Un mito comunque la si pensi.

PS

Per semplici che amano Dio Draghi Il problema più importante da risolvere in questo paese è come sapete è il reddito di cittadinanza e i 40 milioni dati alle persone sbagliate o la quota 100 di pensioni elargite a persone con oltre 62 anni e almeno 38 anni di lavoro e non è certamente i 110 miliardi di evasione fiscale o i soldi ricavati del crimine che superano ormai il 10% del pil italiano stimato in 170 miliardi all’anno.

Leggere la finanziaria per credere.

Lutto nel pollaio: morta Clotilde la gallina più anziana. Più che volare in cielo si è fracassata a terra.

E’ successo ieri , è morta Clotilde la gallina più vecchia del pollaio, suocera aveva avvisto che non stava bene.

Le galline sono tutte in lutto.

Ieri sera c’è stata la veglia funebre a cui abbiamo partecipato tutti, chi più o chi meno addolorati.

Mentre Alcatraz (gallina) raccontava di quanto fosse buona Clotilde,Nontirare (cane) mi sussurrava ” anche adesso in brodo sarebbe buonissima, anzi molto più di prima” stando attenta a non farsi sentire dalle altre galline . Guardacomeseigrasso (gatto) confermava “si sa che gallina vecchia fa buon brodo, un vero spreco seppellirla”

Mentre le galline si alternavano ad elencare le qualità di Clotilde i due quadrupedi al mio fianco ne elencavano le bontà culinarie se fosse stata cucinata ” gallina in forno” affermava Nontirare “la gallina ‘ mbriaca ” rilanciava Guardacomeseigrasso “Anche fritta , sarebbe stata buona ormai fritta lo è ” terminava di dire Nontirare.

Chiaramente Clotilde ha avuto la sua degna sepoltura, cibo sarà ma per i vermi con buona pace dei due esseri infami al mio fianco ” Anche al sugo sarebbe stata buonissima”” lessata e ripassata in padella” ” e ripiena vuoi mettere… ” Non curanti del dolore delle altre galline.

Suocero è sordo alla figlia che gli dice di mettersi l’apparecchio per sentirci. Visita ieri dal tecnico dell’apparecchio che urlava per farsi sentire….siamo forse nei guai?

Partiamo da ieri…

Ho accompagnato suocero dal tecnico dell’apparecchio, obbiettivamente ultimamente era più sordo del solito…

Il tecnico riceve su appuntamento in una stanzetta data gentilmente da una farmacia della zona , in uno si sta già stretti, in due si fa fatica a muovesi… quindi sono rimasto fuori…in attesa, in oltre c’è il coronavirus e non è bene stare in tanti in una stanzetta così stretta.

Dolce consorte non si arrende alla sordità del padre e la prima cosa che fa quando lo vede controlla se ha l’apparecchio per sentirci..

L’altro giorno suocero si lamentava che non ci sentiva, dolce consorte ha guardato e si è accorta che era senza apparecchio, il suocero si è scusato dicendo ” mi sono dimenticato di metterlo” tra lo sconforto di dolce consorte.

Sono in ferie ed è toccato a me accompagnare il suocero.

In auto ho provato ad intavolare una discussione, ma come si dice: non c’è più sordo di chi è sordo veramente.

Io sono per tornare all’antico col il corno appoggiato all’orecchio, ma in casa non ci sentono.

Suocero è entrato nello sgabuzzino con il tecnico , e da fuori si sentiva perfettamente la discussione…

” Signor ……. come va ?” chiedeva il tecnico e suocero non rispondeva ” Come va con l’apparecchio ?” e suocero non rispondeva. ” mi dia l’apparecchio” ha detto preoccupato il tecnico.

Mentre aspettavo fuori dallo sgabuzzino e arrivata una signora anziana anche lei aspettava il suo turno con il tecnico.

Presa una sedia l’ho fatta accomodare. La signora ci sentiva sicuramente meglio del suocero.

Trafficato con l’apparecchio e restituito al suocero il tecnico ha provato ad intavolare una dialogo . Ad ogni domanda la voce si alzava, visto che il suocero rispondeva alla cazzo… La signora fuori che aspettava mi diceva ” ma è proprio sordo il signore dentro, sento io da qua ” rivolgendosi verso di me.

Il suocero è uscito poco dopo. Il tecnico gli chiedeva di salutare la figlia, almeno quattro volte ( dolce consorte ) ma il suocero faceva orecchio da mercante e non rispondeva… mentre io mi preoccupavo visto i tanti saluti ” gliela saluto io ” ho risposto al posto del suocero che non aveva capito niente.

Mentre andavamo in macchina ho chiesto ” ma ci senti meglio adesso ? ” Si sono senza bastone perché ho l’ombrello ” ha risposto convinto.

Una leggera pioggia è cominciata a cadere silenziosa sulla nostra conversazione.

Mea culpa mea culpa mea maxima culpa. Vacciniamoci così senza rancore…..

Stavo camminando per Damasco, non proprio, ero sul fiume vicino a casa ma la direzione era quella, ed ecco l’illuminazione.

Il giorno prima avevo visto in TV padre Enzo Fortunato (frate francescano) che stava pubblicizzando il suo nuovo libro, tra una preghiera e l’altra era riuscito a scrivere questo bellissimo libro che consiglio a tutti di leggere e poi di dirmi cosa c’è scritto.Ha già una ventina di libri illuminati alle sue spalle. A Natale illumina più lui che l’albero.

Il padre Fortunato chiaramente ha dovuto dire la sua sui vaccini…

Ora che la chiesa cattolica ha preso la sua posizione sui vaccini è risaputo, certo che domenica quando all’Angelus il Papa ha detto ” Cari fratelli e care sorelle vaccinati e cari cugini e care cugine non vaccinati ” sono sobbalzato dalla sedia. Era una presa di posizione forte contro i non vaccinati.Soprattutto nel saluto finale ” Andate in pace voi vaccinati, e voi non vaccinati andate subito a farvi vaccinare è Dio che ve lo chiede” E lì non si è capito se era Dio Draghi o il Dio dei cattolici a chiederlo.

Padre Fortunato, mai nome fu più adatto ha dato alcune spiegazioni illuminati. Per esempio ha detto che quando Gesù guariva i lebbrosi, “ed è chiaramente scritto” ha sostenuto, lo faceva somministrando vaccini, e gli apostoli avevano fatto dei corsi apposta per somministrarli. Matteo 5 bis 1+ 1 = 4 leggere per credere.

E quando Gesù chiamava a se i bambini era per vaccinarli. Matteo 18 bis 1-5 = 9

Ora gli esempi sono tantissimi. Lazzaro è risaputo era un novax convinto, era quasi morto perché non vaccinato, e solo grazie alle cure ed a un ventilatore polmonare, quello sì un miracolo, ai quei tempi dovevano ancora inventarlo è stato riportato in vita da Gesù e dai suoi assistenti.. Ai nostri tempi un miracolo averlo avuto all’inizio della pandemia, nonostante fosse già stato inventato da tempo… vero mancava il piano pandemico oltre i ventilatori. Speranza santo subito subitissimo. Giovanni 11+1 =44

Ora come San Paolo ora San Maradona (lui è sicuro che faceva miracoli col pallone)

Come San Paolo, mentre ero verso la direzione di Damasco una luce mi ha avvolto “Allegro Allegro Allegro perché non ti vaccini?” Era Gesù che mi faceva la domanda..

Come Paolo sono caduto per terra, la luce non mi aveva fatto vedere quella cazzo di buca e mi ero imbelinato per terra.

La voce mi ha detto ” Vedi quanto sei pirla, ora vai e casa e vai a vaccinarti ” con un tono che non permetteva repliche.

Cosi ho fatto, sono andato a casa e sono corso a farmi vaccinare.

L’antinfluenzale è fatto. Che nessuno dica che sono contro i vaccini.

Io sono solo contro quelle merde che ci governano, merde e falsi come dimostrato ampiamente da Report ieri sera, per la buona pace di tutti i semplici che credono a quegli infami . Luca 10 x 21 = 24

Sono contrario a chiedere favori se non per gravi necessità…. Lite in casa per divergenze di vedute.

Sabato ho chiamato al telefono un amico…. stupito della mia chiamata ha risposto subito.

Ho della legna da smaltire e lui ha il camino in casa. ” La vuoi? ” ho chiesto. Felicissimo ha risposto ” si, settimana prossima vengo a prenderla ” mi ha risposto.

Bene, risolto il problema aveva pensato, e faccio la stupidata d’infornare dolce consorte…. che ormai presa dalla mania di buttare via tutto mi dice ” Visto che viene con l’ape e gli diamo la legna gratis, perché” non gli dici se si fa un giro in discarica a portare….”

Riconosco che a rispondere male sono bravissimo soprattutto a domande balorde come queste.

Io di mio sono restio a chiedere favori, ormai quasi anziano ho capito che mi costa meno pagare uno che mi fa un lavoro che ricevere un favore.

Se non posso farne a meno preferisco sbrigarmela da solo.

Il mio amico è come cognato io io io se ti fanno un favore te lo rinfacciano un giorno si e un giorno anche.Quindi evito accuratamente di chiederne ad entrambi se non preso per la gola.

Liquidata dolce consorte con un ” non ci penso nemmeno ” dolce consorte aveva continuato in un ” Perché ? ” bloccato sul nascere ” chiama i tuoi di amici ” ho risposto.

La storia sembrava finita lì, quando ieri a pranzo dolce consorte dice a figlia “Lo sai che…. “

Se il giorno prima avevo risposto male il giorno dopo ho risposto peggio .

Figlia ha preso le difese di sua madre, non nel merito del favore, lei è la migliore amica della figlia del mio amico, e per anni ha detto peste e corna su di lui… sa che ho ragione, ma nel mio rifiuto di esporre in maniera gentile, educata ed argomentata le mie ragioni, invece di limitarmi a dire ” di non rompere le b….”

La discussione si è accesa. Risultato musi lunghi da parte da tutti.

Io non chiedo ad un amico se vuole la legna e poi lo mando in discarica a portare le mie cianfrusaglie, non lo faccio neanche se mi danno dei soldi. Questo deve essere chiaro a tutti. Mai e poi mai in generale e soprattutto a quel mio amico in particolare. Certo nel rispondere a volte potrei fare meglio.

Tranquilli abbiamo fatto pace con figlia… con dolce consorte ? Anche…. e speriamo che non torni alla carica(re) l’ape del mio amico con le sue cianfrusaglie.

Chiedere è lecito, rispondere NO a volte è d’obbligo.

Alla fine lavastoviglie nuova fu. Seguito della lavastoviglie nuova rotta senza mai essere stata usata.

Anche il venditore della nuova lavastoviglie ha voluto fare un tentativo prima di portarci quella nuova….

Il venditore in questione è una persona per bene, e nonostante sia accerchiato dai grandi gruppi che vendono a meno, o da internet dove ti regalano la roba secondo alcuni, continua a lavorare parecchio. Vero che paghi qualcosa di più ma poi dietro c’è un assistenza che col piffero te la sogni con gli altri sistemi di vendita.

La nuova vecchia rotta lavastoviglie era compresa nella cucina quando l’abbiamo comprata .

Io sono da negozio tradizionale, si sarà capito credo.

Il venditore è venuto, provato a far funzionare la lavastoviglie, niente da fare, a quel punto ha detto venerdì arrivo con la nuova.

Ora si parla di salvare il pianeta dall’inquinamento. Come può una scheda costare di più di un’intera lavastoviglie, e rendere più conveniente comprarne una nuova che aggiustarla, qualcuno me lo dovrebbe spiegare.

Quindi venerdì il venditore è arrivato salutato da Nontirare che lo ha salutato calorosamente, altri non c’è verso di farla smetterla di abbaiare.

Il venditore mi diceva della follia di cambiare milioni di televisori funzionanti , quando basta un decoder da 30 euro. Non capiva perché la tv e quei coglioni che ci governano spingono a questa pazzia senza senso. Lui faceva fatica a spiegare ai suoi clienti la cosa, e molti volevano cambiare in ogni caso televisore nonostante fosse perfettamente funzionante.

Mentre mi raccontava questa cosa e nel frattempo montava la nuova lavastoviglie, è arrivata una telefonata al suo di telefono.

Era una sua amica che gli chiedeva di cambiare il televisore di sua madre. La signora anziana aveva perso RAI scuola dalla sua programmazione, e guardava praticamente solo quello, era una vecchia insegnante ed era disperata.Figlia e madre erano davanti al televisore e la madre faceva vedere alla figlia i canali spariti

Il venditore cercava di tranquillizzarla e dire che non era necessario cambiare il televisore , bastava mettere il decoder….

A quel punto intervenivo ” dille canale 852 “

Il venditore ” mi dicono di mettere su canale 852…. ”

Bene, per il momento il problema è risolto, martedì il venditore andrà a risintonizzare di nuovo il televisore.

Anche nel mio televisore è successo alcuni canali sono spariti misteriosamente, fatto un giro di tutti i canali partendo dal fondo li ho ritrovati. Rai Storia 853 e Rai Scuola 852.ecc ecc .. Rai scuola onestamente non la guardo, solo la parola scuola con i suoi brutti ricordi mi fa scappare verso altri canali.

Non buttate via i televisori, a volte basta un decoder a volte neanche quello perché funzioni ancora perfettamente almeno fino al 2023 fine della transizione. Poi si vedrà. Insieme ai canali speriamo perlomeno che per quella data spariscano anche le merdaccie che ci governano adesso insieme al coronavirus.

Uomo di 86 anni torna a casa dopo qualche giorno di ricovero in ospedale e trova la sua casa occupata e con la serratura cambiata. All’inizio in sostituzione gli hanno proposto un loculo al cimitero visto l’età. Dopo le sue proteste, aveva detto ” il loculo mi va stretto” Dopo 20 giorni hanno pensato bene di sgombrare le 4 abusive rom. ( si può scrivere rom senza essere tacciati di razzismo?) di cui una incinta.

Questo è un paese governato da centinaia di anni da incapaci, così non si arrabbia nessuno, che hanno fatto leggi una più scema dell’altra.

Se ti prendono a rubare in un appartamento ti mettono subito in galera. Se ti freghi direttamente tutto l’appartamento no. L’importante che cambi serratura e ci metti dentro un bambino o una donna incinta, a quel punto è fatta o quasi….

Il caso dell’anziano non è un caso isolato ma molto frequente, è anni che succedono fatti di questo genere, ma nessuno ha pensato di risolverlo. Ora si capisce sono troppo impegnati col il virus , prima a fare la legge che lo permettesse.

Non entro nel merito della legge, credo che l’idiota che l’ha fatta volesse tutelare i minori, e in cuor suo fosse in buona fede.

Sta di fatto che se uscite di casa e quando rientrate, rientrate si fa per dire vi trovate la casa occupata e con la serratura cambiata e dentro c’è un minore o una donna incinta, casa vostra o no sono cazzi…

Al nostro vecchietto ci sono voluti venti giorni perché qualcuno decidesse che la casa andava sgombrata. Non 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 ma venti giorni.

In uno stato normale in mezza giornata la faccenda sarebbe stata risolta, ma noi di normale non abbiamo più nulla, e quindi ci sono voluti venti giorni.

Per dare il Daspo di un anno al leader dei portuali che era a Roma con un banchettino all’aperto da solo a protestare ci hanno messo meno di un giorno, dopo ben 5 ore di fermo in caserma, per mandare via 4 donne che avevano fregato, rubato un appartamento a un povero anziano lasciandolo così com’era, ci sono voluti venti giorni.

Meditate gente meditate….. tutto vero

.

Dolce consorte ha trovato un’alleata in figlia, vogliono buttare tutto… Suocera e io sulle barricate, prima che buttino via anche quelle.

E’ guerra,dolce consorte e figlia con la scusa che dobbiamo liberare dei locali ne approfittano per cercare di eliminare più cose possibili, figlia è anche peggio per quanto possibile della madre.

Figlia è infingarda e ha convinto la madre a non preoccuparsi delle proteste mie e di suocera.Così mi tocca andare a controllare scatola per scatola.

” Cosa te ne fai ” mi chiede, non rispondo mentre tiro fuori l’oggetto dalla scatola ” A cosa serve ?” insiste figlia ” A farti parlare ” rispondo ” quanti anni è che non lo usi? ” continua ” Può sempre servire rispondo” ” Dieci anni come minimo ” insiste ” anche 15 ” controbatto “Buttati le tue di cose ” rispondo.

Ora con figlia è l’ultima cosa da dire, visto che lei non tiene niente. Tutto quello che non gli serve lo regala, lo ricicla, di sicuro non lo tiene in casa. Tutti i suoi giocattoli, libri li ha fatti sparire regalandoli. Anche con i vestiti fa lo stesso li distribuisce a destra e a manca, ma non li tiene nell’armadio inutilizzati.

Io e dolce consorte abbiamo vestiti di prima di sposarci ancora ben conservati nell’armadio.

Figlia ha la sua idea in proposito . Tutto quello che non hai usato almeno una volta negli ultimi due anni va eliminato sostiene convinta.

Ora io ho camice , maglie e pantaloni che saranno 15 anni che non metto, alcune cose sono nuove mai messe….aspetto l’occasione buona.

L’unica cosa che ho notato guardando bene nell’armadio che c’erano degli indumenti che non c’erano più “ma la mia …?” Chiedo Le due infingarde si guardano e sorridono ” Papà era bruttissima, inguardabile ” risponde figlia ” e la mia …..?” dico cercando bene ” ma neanche i barboni se la sarebbero messa ” dice ridendo insieme sua madre. ” e le mie.. ? guardando con attenzione, mi giro e sono sparite entrambe.

Un tipo rancoroso… si ripresenta a casa dopo circa 20 anni dopo essere scomparso senza dare notizie e accoltella il fratello nella notte mentre sta dormendo. ” Mi mangiava sempre le mie merendine ” si difende.

La storia l’ho vista ieri sera alla trasmissione : Chi l’ha visto.

La storia si svolge in Selva di Val Gardena.

Il fratello rancoroso ora 42 enne era scomparso circa 20 anni fa appena maggiorenne, aveva già tentato la fuga di casa almeno due volte da minorenne, ma sempre recuperato. La trasmissione Chi l’ha visto si era occupata di lui ai quei tempi,il fratello accoltellato l’aveva cercato inutilmente tramite la trasmissione.

Tornato nella casa di famiglia in piena notte, era in tuta mimetica ed armato di almeno 5 coltelli,è riuscito ad entrare dentro, avevano lasciato la porta aperta in caso mai fosse ritornato.

E’ entrato nella camera del fratello che dormiva pacificamente con accanto la moglie, quindi si è avvicinato al fratello, che a quanto pare si è svegliato ed avrebbe domandato gentilmente ” scusi chi è lei ? ” non riconoscendo il fratello che aveva cercato per tanto tempo. ” Pirla sono tuo fratello ” avrebbe risposto il fratello rancoroso.

Prima che il fratello potesse essere felice del ritorno del fratello rancoroso che per tanto tempo aveva cercato, questo ha cominciato a tirare fendenti al torace colpendolo più volte.

La moglie svegliatosi d’improvviso non è stata a chiedere nulla, non gli sembrava giustamente il momento ed è scappata, non prima di essersi portata via il figlio di 9 anni rifugiandosi dai vicini.

Chiamati i soccorsi, arrivati subito i carabinieri, a me una volta ci sono voluti 15 minuti solo prima che rispondessero, hanno trovato i due nella camera da letto, il fratello accoltellato non era più tanto felice di aver ritrovato il fratello, anzi…..e il fratello rancoroso era ancora lì col coltello in mano. ” Mi mangiava sempre le mie merendine” avrebbe sostenuto. ( Questa è una mia cazzata) In realtà non ha detto niente e si è rifiutato di rispondere.

Ci scherzo, perché il fratello accoltellato non è morto, non sta bene ma è fuori pericolo.

Si dubita che il fratello rancoroso sia sano mentalmente… Nooooooooooooooooooooooooo chi sa cosa glielo fa pensare?

Questa storia mi fa pensare alla famosa parabola del figlio prodigo che tornato a casa in suo onore hanno ammazzato il vitello grasso, che se lo sapeva avrebbe mangiato meno. In questo caso il fratello rancoroso ha pensato di fare tutto da solo cercando di ammazzare il fratello al posto del vitello. Dalle prime indagini dei carabinieri pare che sul posto non ci fossero vitelli grassi disponibili a sacrificarsi.

Alla fine ho deciso e mi sono fatto la mini sega.

Come sapete sono in ferie e devo passare in qualche maniera il tempo…

Mentre giravo per la rete ho visto l’immagine che mi serviva, e mi sono tutto eccitato a quell’immagine. Ho voluto approfondire ed ho voluto vedere i video… In rete ce n’erano parecchi, alcuni erano belli altri così così.

Così il giorno dopo dopo aver guardato ancora qualche video ho deciso che mi sarei fatto una mini sega..

Uscito di casa sono andato al negozio in pochi minuti era mia

mini sega elettrica professionale per potatura, motosega a Batteria, 1080W  | eBay

Eccola mi sono fatto la mini sega, per potare gli alberi è l’ideale.

Ieri l’ho provata è stata una goduria incredibile.

Molto più piccola e pensante di una moto sega anche di quelle piccole, un kg circa, permette di tagliare i rami senza troppo fatica, col seghetto manuale era una faticaccia.

Ora se il tempo per caso virasse al meglio potrei anche potare gli alberi.oltre che piantare fave e piselli.

Oggi diluvio…niente mini sega