Dicono che dico cazzate, sarà, ma a me sembra che siano loro a dire cazzate

C’è la storia della prof e del ragazzino.

I media ne hanno montato su un polverone indecente.

Ma i commentatori in generale sono ancora più indecenti, ho letto di persone che vorrebbero la professoressa in galera e molto altro.

Mi sono permesso di dire che tra una violenza sessuale subita da una donna, e quella di un uomo( se non violentato da un altro uomo c’è una bella differenza) e che per quanto ne so io ( qualcosa so) se mi viene duro ed ho rapporti completi parlare di violenza è impossibile.E’ dimostrato scientificamente che non basta che qualcuno che ti dica fattelo venire duro, perché ciò accada.(purtroppo)

Il peccato della prof è di aver avuto una relazione non solo sessuale col ragazzino,è questo il suo peccato grave, oltre ad averci fatto un figlio, ed è per questo che va curata, ma non messa in galera.

A tredici anni non si è bambini ma ragazzi, se uno mi avesse detto a tredici anni che ero un bambino lo avrei mandato gentilmente a c……

Se queste sono cazzate come ha scritto quel pirla , e suoi amici che volevano la donna in carcere, sono contento di dire cazzate.

7 pensieri riguardo “Dicono che dico cazzate, sarà, ma a me sembra che siano loro a dire cazzate

      1. Ah. Mi stanno insultando ( solo uomini )in tanti.
        Lo sapevi che ci sono orde di donne che violentano sessualmente uomini non consenzienti ?
        La vicenda era solo boccaccesca, e doveva finire subito lì.
        Qui in provincia ne avremmo riso per un po e poi sarebbe tutto finito lì.
        Le uniche vittime ora sono i bambini piccoli.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...