Delirio ( lavoro ) sta diventando una telenovela, ogni giorno una.

Al mio ritorno al delirio tre grosse novità, oggi racconterò della collega giovane e molto carina , di cui avevo scritto qualche tempo fa.

La ragazza aveva lasciato il fidanzato, (4 anni di fidanzamento +un anno di convivenza) il giorno in cui lui stava partendo per le vacanze ( andava dalla sua famiglia in meridione ) lui non aveva battuto ciglio, e al ritorno dopo poco si era messo con un altra, la collega c’era rimasta malissimo, sperava in una pacificazione (detto da lei). Lo aveva lasciato perché troppo oppressivo e geloso secondo lei.

La collega è incinta (23 anni)

La collega è incinta non del suo ex fidanzato, ma del suo precedente ragazzo, lasciato perché sorpreso a tradirla con la sua migliore amica.

Il suo precedente ragazzo nell’ultimo anno si era fatto di nuovo sotto, e gli aveva raccontato tutte quelle cose che si raccontano in questo caso, lei aveva abboccato, ora se già prima, o solo dopo aver lasciato il fidanzato è tornata a fare sesso col ragazzo a noi non è dato saperlo, di sicuro che scopare hanno scopato, ma le cose non sono andate come pensava o pensavano perché non sono mai tornati a essere coppia.

Ora dopo tre mesi dai fatti si è accorta con suo grande stupore di essere incinta, , e non di avere nessun fidanzato, compagno o chiamatelo come volete.

Pratica era pratica, è anni anni che faceva sesso, l’accaduto non si può imputare all’inesperienza, alla demenza si.

I genitori di lei per sua fortuna non hanno fatto drammi ” una malattia era peggio, un nipote è solo grazia di Dio”

Viva i nonni.

Abbiamo prenotato così alla spera in Dio.

Alla fine dolce consorte è arrivata è ha detto “Prenota per due giorni da qualche parte” ” ma non dovevi prenotare tu” ho risposto sarcastico. ” Ma devi sempre rompere il c….” mi ha risposto risentita ” per fortuna non ce l’hai “ho risposto ” e poi piove e non ho idea di cosa vuoi e dove vuoi andare” ho continuato.

Dolce consorte si è offesa, ha torto ma si offesa lei. Vero è che le cose non sono andate come programma,io so solo che mi ha fatto cambiare per l’ennesima volta le mie ferie per poter stare dei giorni insieme, e alla fine causa lavoro tutto è sfumato. La settimana che ho cambiato è stato in assoluto la più bella di tutta l’estate, in cambio ho preso una settimana così così, sole ma mare mosso.

Certo dolce consorte mi ha rinfacciato che è da aprile che vado al mare, e lei le volte che è riuscita ad andarci, tra l’altro sempre con me , si contano sulle dita di una mano, come se fosse colpa mia.

Alla fine ho prenotato, quindi domani e domenica non ci sono.

Toscana, alle terme (dove non andremo) in un posto per anziani, in mezzo alla natura, di più non dico, albergo bellissimo, così le foto e i commenti fanno credere.

Le tante parti di noi, e il libro restituito dall’ex del nipote. 3 parte.

Figlia si è incontrata con la ex di mio nipote. In breve, i due si sono lasciti da poco, e nipote non ha detto niente a nessuno. Entrambi sono facili alla promiscuità con quelli dell’altro sesso, ( di lei lo avevamo saputo da un suo ex ).

Lei a parte questo, se lo vogliamo vedere come un difetto, era per il resto fantastica, soprattutto ai miei occhi.

La ragazza ha restituito a figlia il libro che gli avevo prestato, con la ragazza avevamo molte cose in comune, dalla lettura, alla musica ecc ecc….

” Siamo troppo diversi ” ha detto ” mi pare che comunque che L l’abbia presa bene, ho sentito dire che si sta divertendo parecchio in giro” Ha detto la ex.

Vero, il nipote si sta divertendo parecchio. Falso, non siete troppo diversi, siete troppo uguali, avrebbe dovuto dire figlia.

Stavo rimettendo a posto il libro, quando sfogliandolo ho trovato un bigliettino.

A parte i ringraziamenti ed altre cose, la frase finale mi ha lasciato perplesso.

” spero di rivederti presto” Che vuol dir tutto e niente.

Le tanti parti di me si sono messe in funzione .
Dalla cintura dei pantaloni in giù c’è stata una certa festa.

Dalle parti del cuore, c’è solo dolce consorte.

Dalle parti della testa un messaggio chiaro ” nessuna cazzata”

Chiaramente nessuna cazzata.

Nome da dare al figlio e l’imbroglio.

Qualche giorno fa mio fratello è diventato nonno per la seconda volta, questa volta un maschietto.

Il fratello non ha molto gioito, perché il figlio vive in Australia ed è quattro anni che non lo vede, la nuora è venuta già un paio di volte in visita alla sua famiglia che è delle nostre parti, mio nipote non può mollare il lavoro dice, ma dubito di questa versione poco credibile, lui appena può segue le onde per il mondo, fa surf, l’ Italia non gli piace ed è abbastanza egoista per fregarsene di suo padre.

Eravamo convinti che lo avrebbero chiamato come mio fratello, ha un bel nome, invece la nuora ha scelto lei un altro nome.

Mio fratello personalmente dice che se ne frega , ma chi sa perché a suo figlio ha messo il nome di nostro padre.

Questo avvenimento mi ha fatto venire in mente un fatto accaduto qualche hanno fa a una mia cugina nel profondo meridione.

La coppia era al secondo figlio, ed anche il loro secondo figlio era un maschio. Mia cugina l’avrebbe voluto chiamare come suo padre morto qualche anno prima ( un nome bruttissimo ) e lui come suo padre, nonostante i fratelli di lui avessero già dato lo stesso nome a due bambini. ( nome brutto, non bruttissimo )

Dopo varie discussioni la scelta più intelligente, un terzo nome concordato da entrambi.

Così dopo aver partorito, mentre la madre si stava ancora riprendendo hanno chiesto al padre che nome volevano dargli al bambino, e lui senza esitare ha dato il nome di suo padre.

Ora il marito si è ben guardato dal dirglielo, quindi quando mia cugina è venuta a sapere casualmente come si chiamava il figlio, si è leggermente, ma leggermente incazzata.

Dopo varie discussioni e l’intervento della famiglia di lui( molto numerosa) a sua difesa, la cugina( figlia unica) si è arresa.

Ora l’importante che siano sani e stiano bene , il nome è l’ultimo dei problemi , certo che se fossi stato mia cugina mai e poi mai l’avrei chiamato col nome del padre di lui anagrafe o no. Figlio di testa di cazzo, non sarebbe stato male.

Serata con amici e notizia dell’ennesima separazione, ma con sorpresa.

Ieri sera ci siamo visti con un altra coppia, di questa coppia di amici ne ho già parlato in qualche altro articolo. Con lui l’argomento preferito è la politica, ma soprattutto donne e sesso.

Eravamo a cena in un ristorante, quando lui fa ” Sapete chi si è separato? ” Ora visto che tra le nostre amicizie ormai si sono separati quasi tutti, indovinare non dovrebbe essere difficile, ma in quel momento ne a dolce consorte e neanche a me è venuto in mente nessuno. ” dai veniva a scuola con te” dice lui a dolce consorte ” è una tua amica ” continua, visto le nostre facce di assoluto vuoto “Rita ha lasciato marito e figlio , è andata via di casa ” ” Rita ” dice stupita dolce consorte.

Rita e Aldo hanno un figlio di qualche anno di meno di nostra figlia, lei era amica dai tempi della scuola media di dolce consorte, e i loro rapporti sono sempre rimasti cordiali, poi per motivi soprattutto lavorativi la frequentazione è continuata nel tempo. In verità non fanno parte del nostro giro, ma più volte, come può succedere in provincia ci siamo ritrovati a feste o altro, soprattutto quando i nostri figli erano più piccoli.

” Con chi se n’è andata ?” ho chiesto. ” Non lo indovinerai mai ” mi risponde l’amico, con un sorriso che faceva presagire qualcosa di sorprendente ” Allora” dico, come ho già detto, che non è proprio vero che la curiosità è femmina, se no io avrei una quinta di reggiseno ” con una donna ” dice tutto divertito. Questo è pane per i nostri denti devo ammetterlo, mio e del mio amico.

Dolce consorte è incredula, e non del tutto convinta della notizia appena ricevuta, prova ad obbiettare, ma la nostra amica conferma la notizia data dal marito, “si si è messa con una donna, e vivono insieme. Rita torna a casa solo per prendersi cura del figlio, lavare, stirare ecc ecc… e cucinare quando il marito non può”

Ora nelle grandi città sarà ormai una cosa comune, ma da noi in provincia no, certo di donne omosessuali ce ne sono e in numero sempre crescente, ma madri di famiglia che mollano marito e figlio è la prima volta che mi capita.

Ora vi eviterò tutte le cose sconce che io e il mio amico abbiamo detto, noi uomini poco seri ,non tutti, ho un amica che ne conosce di seri, che in questo caso ci sbizzarriamo a dire ed immaginare con tutte le possibili varianti soprattutto geometriche del caso.

Ma la domanda in un momento meno goliardico è stata : ma è peggio o no che il tuo compagno- a ti tradisca con uno-a del suo stesso sesso ?

Da uomini abbiamo convenuto che è più grave per una donna sapere che il proprio uomo è omosessuale, giustificando in qualche modo le donne.

Le donne non erano molto d’accordo, non giustificavano e basta.

Dolce consorte su questo punto con me è tranquilla, in un trentennio non mi ha mai visto girarmi per guardare un uomo per quanto bello fosse.

P S Ognuno deve vivere la sua sessualità come meglio crede e su questo non ci sono dubbi. Celare le proprie preferenze sessuali alla persona che sposi, credo personalmente sia un grandissimo errore, difficilmente perdonabile e giustificabile.

Il calabrone urla e terrore.

Ormai viene buio presto, ero in cucina stavo cucinando mentre aspettavo che arrivasse dolce consorte dal lavoro, il cane comincia ad abbaiare, quell’abbaio di felicità, è dolce consorte che è arrivata. Sento la sua voce, parla col cane e gli dice di quanto sia bellissima, il più bel cane del mondo, so che la sta accarezzando lo fa sempre, il cane si mette a pancia in su, e si prende le carezze,la sento aprire la porta, un urlo, grida di terrore, sento sbattere la porta d’ingresso , e subito dopo entrare dolce consorte in cucina, e sbattere la porta del corridoio, ” un calabrone, un calabrone ” grida tutta spaventata.

Mentre entrava in casa dall’ingresso secondario insieme a lei è entrato un calabrone attratto dalla luce.

Non si dovrebbe ridere, ma a me dolce consorte quando fa così mi fa ridere, capisco che non si ride delle fobie degli altri ma è più forte di me, secondo me esagera con tutte quelle urla.

Apro la porta che mi divide dall’ingresso per vedere se c’è il calabrone, e vengo investito da urla e offese ” chiudi quella porta c…… che il calabrone vieni di qua “

In effetti il calabrone c’era, e sbatteva da una parte all’altra della stanza, ma con nessuna possibilità di poter uscire, dolce consorte aveva chiuso o meglio sbattuto la porta d’ingresso, a sua detta per impedire ad altri calabroni attratti dalla luce di entrare.

Spenta la luce dell’ingresso secondario, mi sono diretto all’ingresso principale, uscito ho acceso tutte le luci esterne e aperto la porta in modo che il calabrone potesse uscire attratto dalla luce, mi ero munito anche di una rivista pronto al corpo a corpo.

Il cane allegro di vedermi mi ha distratto, e quindi sarò sincero non ho visto uscire il calabrone ma il fatto che non ci fossero più rumori dentro mi ha convinto che fosse uscito. Entrato ho controllato tutti i punti dove poteva essersi posato nulla , felice di come fossero andate le cose ho aperto la porta per dare la bella notizia, dolce consorte è partita con gli insulti e l’obbligo di chiudere la porta. ” allora sei un c……. vuoi tenere chiusa quella porta ?” urlando

Dolce consorte per tre giorni si è rifiutata di passare dall’ingresso secondario, convinta che il calabrone l’aspettasse al varco per fargli un agguato. Le fobie fanno fare questi pensieri.

Ieri sera si è decisa ad entrare dall’ingresso secondario, eravamo insieme, certo io per primo e al buio, guai ad accendere le luci, dopo avergli mostrato che oltre me non c’era nessun altra bestia, è entrata ed è passata di corsa.

Stamattina il cartello con scritto calabrone attaccato alla porta era sparito.

Femmina dominante 2 Il nipote si è lasciato.

Sono l’unico della famiglia veramente dispiaciuto. Il nipote si è lasciato, o forse è più probabilmente è stato lasciato.

Della ragazza del nipote ne ho parlato in un vecchio articolo- maschio dominante femmina dominante-

In poche parole la ragazza è una donna dominante, e anche un po zoccola, ma visto che il nipote è un noto puttaniere, abbiamo pensato che la relazione infondo poteva funzionare.

Come raccontavo nel vecchio articolo la ragazza aveva doti per ammaliarti e farti sentire importante. Noi avevamo saputo tutte le informazioni su di lei da un suo ex, amico di figlia, appena saputo che usciva con suo cugino ha contattato figlia e detto che era una traditrice seriale, che oltre lui anche l ex precedente era stato a sua volta più volte tradito.

Dopo lunga riflessione, e vecchio articolo pubblicato non abbiamo detto niente al nipote.

Sarò sincero a me piaceva tanto,tantissimo, intelligente, brillante, ironica, tanto carinuccia, certo un po zoccola, ma come si dice questo non è propriamente un difetto, certo il ragionamento vale a secondo da che parte stai della barricata.

La notizia non è ancora trapelata da parte del nipote, lei ha contattato figlia per restituire un libro che gli avevo prestato, uno più uno fa due.

I mie cognati e nipote femmina dovevano essere venuti a conoscenza di qualcosa, perché ultimamente non era più tanti felici di questa relazione.

Alla fine l’unico dispiaciuto sono io, e forse il nipote.