Corruzione 100 mila euro per una vacanza. Minchia di vacanza hanno fatto?

Passo indietro: nell’inchiesta Qatargate, uno degli indagati, Antonio Panzeri, ex europarlamentare del Pd, è stato intercettato dagli inquirenti mentre parla con la moglie. Tema della conversazione, l’organizzazione di un soggiorno. Ebbene, ad un certo punto, la signora dice di aver «dato uno sguardo ai prezzi per il periodo di Natale», anche se non può «permettersi di spendere 100 mila euro per le vacanze come l’anno scorso».( libero quotidiano)

Non entrerò nel merito dell’inchiesta ma sulle ferie da 100 mila euro si.

Ma per quindici giorni 100 mila euro sono quasi 7 mila euro al giorno. Ma era tutto compreso o gli extra erano a parte?

Ma dove cazzo sono andati ? Quante stelle aveva l’albergo ? Queste sono le cose che vogliamo sapere non perché si sono fatti corrompere quello si sa per soldi.

Ora su Panzeri e famiglia calerei più che un velo pietoso, una tonnellata di catrame caldo.

Certo sapere che Panzeri rappresentava la sinistra italiana fa sorridere.

Deputato Pd Pier Antonio Panzeri, che è stato componente anche della direzione dei Ds nel 2004, era stato eletto a Bruxelles nelle liste degli allora «uniti per l’Ulivo» ; in precedenza aveva rivestito il ruolo di sindacalista ed era stato segretario della Camera del lavoro a Milano. Nel 2014 è stato rieletto all’assemblea Ue in quota Pd, partito che ha lasciato nel 2017 aderendo ad Articolo Uno.

Nel 2019 ha fondato nella capitale belga una ong denominata «Fight Impunity» di cui è attualmente presidente. Con Panzeri l’indagine riguarderebbe anche Luca Visentini, segretario generale dell’organizzazione internazionale dei sindacati e in passato dirigente della Uil. (L’eco del sud )

La verità che noi italiani ci facciamo sempre riconoscere se si parla di corruzione ci siamo sempre di mezzo.

La Meloni ha capito il problema e visto che non si può risolvere tanto vale legalizzarla la corruzione.

Cara Giorgia Meloni, le chiacchiere stanno a zero. È francamente sconcertante assistere alle scelte del suo partito e della sua maggioranza in materia di tangenti. Il 6 dicembre lei ha difeso le proposte di riforma della giustizia presentate dal ministro, Carlo Nordio, spiegando di essere “garantista nella fase di celebrazione dei processi e giustizialista in fase di esecuzione della pena”. Un’affermazione che i fatti si sono subito premurati di smentire. Ieri, confermando il voto in commissione, la Camera ha stabilito che i condannati definitivi per corruzione e altri gravi reati contro la Pubblica amministrazione possano scontare la loro pena senza trascorrere nemmeno un giorno in prigione. ( il fatto quotidiano).

Il vero problema è il reddito di cittadinanza in questa repubblica delle banane.

16 pensieri riguardo “Corruzione 100 mila euro per una vacanza. Minchia di vacanza hanno fatto?

  1. Non so dove siano andati in vacanza, ma quest’estate nei giorni di ferragosto (e Natale costa ovviamente di più) c’era uno stabilimento nel Salento che affittava ombrellone e due lettini per 1500 euro al giorno, esclusi pasti, pernottamento ed extra. Immagina un hotel cinquestelle, suite di lusso con vasca idromassaggio e sauna privata, arrivare a 7000 euro è un attimo.

    "Mi piace"

  2. i fasci che dicono di essere per la pena certa mi fanno ridere. sono corrottissimi e hanno sempre frequentato corrottissimi. poi fanno i “processi brevi”, cioè qui processi che con più facilità lasciano impuniti i colpevoli. HANNO DAVVERO LA FACCIA COME IL CULO.

    "Mi piace"

  3. non mi pare giusto da parte Nostra, .mortidifame il commentare la vita dei caporioni democraticamente scelti dal bobbolo , l’artefice dei nostri destini.
    E poi il bobbolo dovrebbe esser contento se alcuni dei suoi caporioni riescono a riportare sul patrio suolo tutto quel contante esportato all’estero, anche se la vacanza da 100 mila la fanno all’estero.
    Per tutti gli altri consiglio la lettura del programma del MIO partito degli under 70.000

    Piace a 1 persona

  4. Qualche banale osservazione a caso.

    Prima di tutto penso che uno scandalo del genere da noi non sarebbe emerso. E infatti ci stanno dando in pasto la storia della famiglia Soumahoro per distrarci da altre cose, probabilmente assai più gravi.

    🤨

    Poi, è chiaro che a un certo livello la mazzetta non si offre con dei volgari sacchi di soldi, ma con favori o con versamenti su conti in paradisi fiscali. Quindi quelli che si sono fatti beccare col malloppo in casa o sono dei fessi, oppure dovevano distribuirlo ad altri.

    🙄

    Per finire, se i nostri euro governanti si sono venduti ai beduini per queste cifre tutto sommato abbastanza modeste, chi ci garantisce che non si siano venduti anche ad altri, per esempio alle big del farmaco?

    🤔

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...