I nonni patrimonio dell’umanità Se non ci fossero bisognerebbe inventarli.

Ieri al delirio ( lavoro) eravamo pochi dipendenti non solo era domenica ma era anche domenica pomeriggio.

Tra i pochi c’era la collega che da un anno e poco più ha avuto un bambino. Ne ho raccontato per via che conviveva con uno ed ha fatto il figlio con l’ex.

Tutto è bene ciò che finisce bene ora vive con l’ex che adesso non è evidentemente più ex.

La collega è giovane più di figlia. Tra i suoi desideri c’era essere mamma subito.

Adora essere madre, non fa che mostrare foto del piccolo, lo usa come un bambolotto, per lei è quasi un gioco. Mai sentita lamentarsi per via del bambino, anzi appena finisce delirio non vede l’ora di correre dal suo cucciolo.

Ieri gli ho chiesto con chi fosse il bambino. ” con i miei genitori ” mi ha risposto ” lavora tutto il giorno anche Andrea” ha continuato. ” ma il bambino è contento, sta meglio con i nonni che con noi” ha finito di dire sorridendo.

I genitori di lei sono letteralmente impazziti per il bambino.

La collega raccontava che il padre che con lei non aveva mai giocato o fatto le scemenze che si fanno di solito con i bambini, invece per il nipote si era completamente rintriciullito. Non che la cosa gli dispiacesse ma un po’ di rancore mentre lo diceva c’era.

Un’altra collega ha due figli piccolini e se non fosse per sua madre non saprebbe come fare. Il marito è latitante quando si tratta di tenere i figli.

La madre arriva al delirio per recuperare passeggino ed accessori per poi andare a recuperare i bambini all’asilo e portarli poi a casa sua.

Io l’ho sempre detto benedetta suocera, figlia ma non solo figlia anche i figli di cognato io io io sono cresciuti con i suoceri. E’ comodo avere qualcuno da mollare i figli quando hai impegni.

La casa di mia madre è stato porto sicuro per tutti i nipoti, venivano mollati tranquillamente lì per la sua gioia. Io sono cresciuto in mezzo ai nipoti a cui sono molto legato e loro mi vogliono obbiettivamente bene.

Mia madre a noi figli ci ha sempre menato, sfogava le sue frustrazioni con noi, spesso le prendevamo senza neanche sapere esattamente il perché.

Ricordo mia madre dire a sorella lontana, che nel menare i figli era identica a lei, prima ti tirava la sberla e poi ti minacciava di dartele ” che i bambini non si picchiano. Tra il nostro stupore visto che le botte prese. E nel ricordarglielo il suo ammettere candidamente di aver sbagliato mentre teneva tra le sue braccia la nipote che era scappata da sorella per non prendere il resto delle botte.

PS Mai dato nemmeno una sberla a figlia , le bastava il mio urlo.

Ma sul mio urlo dovrei farci un pezzo.

.

24 pensieri riguardo “I nonni patrimonio dell’umanità Se non ci fossero bisognerebbe inventarli.

  1. A me non sono quasi mai riusciti a parcheggiarmi dai nonni perché stavamo sempre in giro, però non posso che confermare che tutti quelli che conosco approfittano a mani basse dei nonni, che sono felici di essere abusati. Quindi tutto è bene ciò che finisce bene! 🙂

    Piace a 3 people

  2. Confermo tutto perché sono cresciuto con i nonni. Per ironia della sorte mi mancano più quelli che vedevo meno.
    A figlia qualche scapellotto è volato, ma nulla di trascendentale. Anch’io ho un bel ritmo sonoro che fa capire urgenze nell’obbedire. Buona serata 🖤

    Piace a 1 persona

      1. Lo faceva solo con me, con mio fratello mai. Anzi, qualche volta mi disse: “Domani non andare a scuola, fai sega, te la firmo io la giustificazione!”. Ed io gli rispondevo, ma papà che dici? Non si fa e ci andavo. Mio fratello diceva che aveva creato un mostro, parla come te! Allora non vado nemmeno io, no tu ci vai, somaro! Non era somaro, ma ha sempre fatto di meno di quel che poteva fare.

        "Mi piace"

  3. I miei non hanno mai alzato un dito su di me e io di conseguenza non l’ho mai fatto con Little. Tu sei stato bravo UAP, perché spesso viene naturale seguire l’esempio dei genitori. E non c’è niente di più sbagliato che insegnare la violenza ai bambini

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...