Dalla trasmissione “Chi l’ha visto” La fuga di due ragazzine di 15 anni col relativo ritrovamento in diretta. Tra pianti, minacce e rassicurazioni. Il bello della diretta altro che le fiction.

Due ragazzine Sara e Karol da Pomezia di 14 e 15 anni, mercoledì scorso hanno deciso di scappare.

Avviso a chi vuol scappare: non fuggite il mercoledì perché va in onda chi l’ha visto ed è più facile che vi trovino subito.

Le due ragazzine hanno fatto finta di entrare a scuola ed invece era iniziata la loro fuga.

La madre di una delle ragazze si è accorta che la figlia non era entrata a scuola dal registro elettronico ( sta cazzo di tecnologia) chiamato scuola le hanno confermato che la ragazzina non c’era.

Chiamata al telefono la pischella si è guardata bene da rispondere, era già la fuga con la sua amica.

Con la fuga la preoccupazione della madre.

Io da bambino sono scappato di casa ben due volte, ma questa è un’altra storia che forse un giorno racconterò. Quindi capirete la mia simpatia verso le due ragazzine.

Dalle indagini fatte si scopre :”La zia di Karol aggiunge di aver scoperto, grazie ad altri ragazzi, che le giovani avrebbero preso un bus direzione Laurentina, Nettuno, da lì sarebbero andate a Tiburtina con l’ipotesi di arrivare fino a Torino. (Leggo)

I genitori allertano le forze dell’ordine che iniziano le infruttuose ricerche, meno male che c’è chi l’ha visto.

I genitori delle due ragazzine si rivolgono alla trasmissione che parte la puntata con l’appello delle due madri alle figlie di tornare a casa. Le due donne hanno un atteggiamento diverso, una pare particolarmente incazzata, l’altra è piangente e disperata. La madre incazzata è lei che da’ però tutte le informazioni utili.

Inizia tra i telespettatori la caccia alle ragazze.

Prima telefonava una signora che conferma di averle viste e dava l’indicazione giusta di quale pullman avrebbero potuto prendere, per le ragazze è finita.

” Una telespettatrice mentre stava guardando Chi L’ha  Visto si è ricordata che sua figlia  in quel preciso istante era su un bus partito da Roma e in direzione di Torino, lo stesso su cui stavano in effetti viaggiando Sara e Karol.”(Leggo )

Quindi in diretta telefona alla figlia…

Quindi abbiamo le due madri collegate al programma, la spettatrice a casa collegata al programma e con la figlia al telefono e chiaramente la conduttrice.

La spettatrice chiede alla figlia se sul bus ha visto le ragazzine. La ragazza conferma e dietro invito della conduttrice le va a cercare, suspense , il pullman ha le luci soffuse sono le 23 e qualcuno cerca di dormire.

La ragazza si avvina alle due ragazzine e sempre dietro consiglio della conduttrice chiede conferma se sono loro le due fuggitive. ” siete Sara e Karol ? ” chiede, alla risposta positiva la ragazza gli dice che sono in diretta con la trasmissione chi l’ha visto.

A questo punto le voci si sovrappongono mentre la conduttrice cerca di tranquillizzare le ragazze , la madre di Sara quella incazzata tanto per intenderci parte” Sara guarda che figura di merda mi stai facendo fare a livello nazionale” Il concetto era quello lei ha usato altre parole. Alla voce della madre Sara è scoppiata in un pianto disperato e in un grido Mamma” che sapeva di terrore. Mentre l’altra madre piangeva, ha pianto tutta la puntata non si sa che voce abbia. La conduttrice cercava di rimettere calma ” l’importante è averle ritrovate il resto si risolve” diceva di ammonimento alla madre incazzata, che capendo che il suo intervento era stato come darsi una zappa sui piedi e tutti i telespettatori erano passati dalla parte della figlia , diceva alla figlia che ero quello l’importante, senza però riuscire più a convincere nessuno. .L’altra madre continuava a piangere ora di felicità visto che la figlia era stata ritrovata.

I carabinieri interrompevano nella trasmissione tramite telefonata a chi l’ha visto e chiedevano di parlare con l’autista .La ragazza ormai assunta da chi l’ha visto faceva da intermediaria. L’autista mentre guidava parlava con la conduttrice e le forze dell’ordine e confermava che la sua prossima fermata sarebbe stata tra quaranta minuti in non ricordo dove. Le forze dell’ordine confermavano che sarebbero state lì ad aspettarli e di stare attento a non far fuggire le due soprattutto Sara.

Altro che le vostre fiction tutto in diretta e vero.

Spero che mercoledì Sara sia in trasmissione è già un mio mito e l’adoro.

29 pensieri riguardo “Dalla trasmissione “Chi l’ha visto” La fuga di due ragazzine di 15 anni col relativo ritrovamento in diretta. Tra pianti, minacce e rassicurazioni. Il bello della diretta altro che le fiction.

  1. Per me, da quando non c’è più la Raffai (che ora non c’è proprio più i tutti i sensi, riposi in pace), “Chi l’ha visto” non ha più senso.
    Non che prima ne avesse in modo particolare, però c’era quel certo non so che.
    Un po’ come “Forum” senza la Dalla Chiesa.

    Per il resto, penso che ormai, che con tutta la tecnologia che c’è in giro, scappare veramente di casa sia davvero un’ impresa per pochi.

    Piace a 2 people

    1. Ma in realtà ne spariscono tanti senza lasciare traccia.
      Credo che sia una delle poche trasmissioni di servizio pubblico. Le due ragazzine sono minorenni.
      Questa conduttrice non è tra le mie preferite, però le va riconosciuto di aver aiutato a risolvere parecchi casi soprattutto di omicidi.
      Comunque rimane uno spaccato d’umanità.
      Si capisce che mi piace la trasmissione ?

      Piace a 2 people

    1. Ma chi l’ha visto è una trasmissione utile, come dicevo prima molti delitti sono stati scoperti grazie all’insistenza della trasmissione.
      L’ultimo è di una ragazza sparita da più di un anno, se non fosse stato per loro nessuno avrebbe continuato le indagini.

      "Mi piace"

  2. Che poi… che cazzo di nome è “Karol” ? Per una donna, dico ?
    Pensavo ad un refuso, ma è proprio scritto così. Bah.
    Potrebbe andare “Carol”, all’ inglese, o “Carola” al limite… ma Karol è il polacco per Carlo, ed è maschile. (Tipo quel certo Wojtila, non so se ricordate)…

    "Mi piace"

  3. Mi fa piacere che la trasmissione sia d’aiuto, del resto dovrebbe essere la sua funzione, ma continuo a non guardarla, starei troppo male. Nelle fiction può succedere di tutto, tanto sai che è finto, ma vedere in diretta drammi che si sa che sono veri, no grazie. Pensa se le avessero trovate morte….

    "Mi piace"

  4. “Stanno venendo i giornalisti ad arrestarci!” (da “Omicidio all’Italiana”).
    Interessante l’atteggiamento delle due madri. Tipico esempio di come si divide l’umanità: c’è chi piange e si lamenta e c’è chi cerca una soluzione più o meno sensata, a costo di apparire cinico. In questo caso non ha senso disperarsi in pubblico, visto che si è attivato il più grande strumento di distruzione dell’altrui riservatezza: il popolo italiano. Mai visto un italiano riuscire a farsi gli affari propri.
    Di solito in Italia, ha la meglio la prima categoria di reazione. Quella modello “Lo stato mi deve aiutare!. Me miserabile, cosa sarà di me?. Aiutatemi”.
    La seconda categoria è guardata con sospetto. Troppa freddezza nella disamina del problema suscita un’ostile invidia in chi avrebbe problemi anche ad allacciarsi una scarpa.
    E’ chiaro che almeno una delle due ragazze ha un problema a casa. L’altra è probabilmente una gregaria. Secondo me quella che ha il problema è quella che somglia di più alla madre. Invece di firgnare ha scelto la migliore difesa, che è notoriamente la fuga. Tuttavia, come in tutti i piani, il problema non è programmare l’azione in sè stessa, ma nasconderne le prove.

    "Mi piace"

  5. In effetti, come ha ricordato Alberto, sembra Carramba che sorpresa, con tutto il rispetto per la Carrà. Comunque scappare di casa non deve essere uno scherzo, speriamo che la mamma si sia calmata, anche se deve essere stato terribile per lei.
    L’importante è che le due ragazze siano state ritrovate!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...