Il vero piano di razionamento in esclusa su questo blog. Sottratto dalla borsa del ministro Cingolani uno dei miglioriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii pensate ai peggiori.

Se non fosse tutto vero ci sarebbe da scompisciarsi dalle risate.

Il governo dei peggiori si da da fare per questo prossimo inverno prima di lasciare la patata poco cotta ( per risparmiare) al prossimo governo.

Mentre il governo europeo pieno di scienze innate ha deciso di mettere un alt al prezzo di petrolio e gas ma non a tutti ma solo alla Russia. L’idiozia regna sovrana, Cina e India brindano felici, in Italia si pensa a come passare indenni il prossimo inverno.

Dai documenti sottratti al ministro Cingolani che li sta ancora cercando.

Partiamo dalla pasta: oltre che cuocerla a fornelli spenti sarà reso obbligatorio nel prossimo decreto, sarà anche obbligatorio cucinare pasta col massimo di cottura che non superi i 7 minuti.Basta penne tortiglioni o pasta con cotture troppo lunghe, Saranno consigliati i cappellini al massimo gli spaghettini.

Suocera una vera patriota ha voluto provare, dopo venti minuti che aveva messo sul fornello la pentola con l’acqua senza accendere il fuoco, di solito fa il contrario accende il fuoco e si scorda di metterci sopra la pentola, visto che l’acqua non bolliva ha pensato che certo si risparmierà del gas ma i tempi sono un po’ troppi lunghi. Dopo averle spiegato che il fuoco si spegne dopo aver buttato la pasta, suocera lo fa sempre se volete mangiare pasta scotta lei è campionessa del mondo.Mi ha ringraziato ed ha acceso il fornello e messo su la pentola con l’acqua.

Verranno istituite squadre di controllori si pensa di recuperali nei percettori del reddito di cittadinanza che dovranno controllare che si spenga il fuoco dopo aver buttato la pasta . In caso di essere colti in difetto si sarà puniti a tre giorni di pane e acqua da scontare ai domiciliari senza riscaldamento.

Vietato cucinare piatti al forno che richiedono lunghe cotture fino a data da destinarsi. Basta lasagne, cannelloni, torte ecc ecc…

Vietata la cottura del riso,solo quello che cuoce in dieci minuti. Vietatissimo cucinare il riso integrale 22 minuti di cottura, sarà considerato attentato allo stato.

BOJAN ZERIC

LA CRISI ENERGETICA

06.09.2022

Il piano del governo per risparmiare gas in inverno in 4 punti

Si parla di ridurre la durata delle docce, abbassare il fuoco dopo l’ebollizione

Per le docce e le altre trovate continua….

25 pensieri riguardo “Il vero piano di razionamento in esclusa su questo blog. Sottratto dalla borsa del ministro Cingolani uno dei miglioriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii pensate ai peggiori.

  1. “Francamente, me ne infischio” (cit).
    Tutte asserzioni modaiole. Suggerimenti di soluzioni che nessuno mette in pratica, tranne quelli che girano con un cappello di carta stagnola in testa, ovviamente.
    Quando, a scuola, chiederanno ai pargoli di controllare i tempi di lavaggio dei genitori, comincerò a preoccuparmi.
    Tolta la vasca da bagno, causa ristrutturazione, per me solo docce e spesso fredde, visto che le ben due caldaie che ci ritroviamo si accordano per rompersi a turno; o forse hanno paura di passare per antipatriottiche e guerrafondaie.
    Per fortuna ho lunga esperienza di campeggi. Al getto di acqua fredda ci si abitua subito, come quando si entra in mare a marzo o in un lago alpino. E tiene svegli, se poi si deve lavorare. Comunque, il più grande consumo elettrico connesso alla pratica della doccia è quello del phon. Allora capelli corti ed asciugati a frizione. Anzi, rapati a zero, come segno di attaccamento alla nazione, o alla NATO, se piace.
    L’unico mio timore sarebbero gli effluvi provenienti dai passeggeri dei bus e dei treni. Tuttavia, considerata la mia esperienza, non credo che la puzza varia che subisco da oltre mezzo secolo sui mezzi di trasporto, sia riconducibile al senso civico dei passeggeri.

    "Mi piace"

  2. Quante storie! Quando ero piccolo facevamo il bagno una volta alla settimana, in tre nella stessa conca uno dopo l’altro. Sono disposto a rinunciare del tutto a lavarmi (tanto lavoro da casa: a proposito, se mi tagliano la corrente come faccio? Dovrò fare part-time? ) ma sulla pasta non transigo. Che se la mangi la Border Linen la pasta scotta!

    "Mi piace"

  3. “Me ne frego” (cit.) 😉
    Per cucinare vado a bombole, una da 15kg mi dura tre mesi. Oggi già la pago 35 euri, ma se pure me la mettono a 100 va bene lo stesso. E poi è GPL, non metano. Quello teme solo le speculazioni, che pure ci saranno ma vabbè.
    Se proprio devo riscaldare casa ho un mix micidiale di legna, pellet, GPL e varie cose elettriche.
    L’ unica cosa che mi preoccupa un po’ è il costo della corrente, ma il fotovoltaico che fino a oggi è servito solo a farmi prendere per i fondelli dallo “scambio sul posto” mi darà una mano. Oggi come non mai, autoconsumo a manetta ! Quando c’è il sole attacco tutto.

    Posto questo, qui mi sembrano tutti matti. Non qui “qui” (cioè anche qui, ma qui è una follia positiva), dico qui in questo mondo.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...