Fiori in libertà, quando la natura fa quello che vuole nonostante dolce consorte. ( Articolo destinato a sparire domani)

Sul fatto che ho il pollice verde non si discute, mentre dolce consorte sembra seccare tutto quello che tocca. Ho visto piante toccarsi quando si avvicinava.

Qualche giorno fa ho visto due cadaveri, erano due piantine che aveva detto che ci pensava lei, infatti sono seccate.

La particolarità di queste piante qua sotto è che hanno fatto tutte da sole, esclusa quella in mezzo che durante la ristrutturazione era stata eliminata, ma si vede che era ben radicata perché è tornata alla grande gli altri fiori hanno deciso da soli di mettere su casa lì, certo nessuno li ha mandati via anzi…..

Qui invece la rosa è passata attraverso i rami del mandarino cinese e fa capolino in tutta la sua bellezza.

Io sono per il convivere in pace, si può stare insieme anche se diversi, certo ognuno ha bisogno del suo spazio…..

Domani come detto le foto spariranno troppo riconoscibile, ma per oggi volevo condividere con voi la bellezza di questi fiori.

Un saluto a Debby che so che ama chi mette foto di fiori sul blog.

12 pensieri riguardo “Fiori in libertà, quando la natura fa quello che vuole nonostante dolce consorte. ( Articolo destinato a sparire domani)

  1. Pensavo facessi sparire il post per non urtare la sensibilità di Dolce Consorte…

    Off-Topic, devo farti i complimenti, sul serio. Sono ammirato dalla tua perizia per mantenere la “privacy”. Non ti fai sfuggire una cosa che sia una (sai cosa intendo 😉 ). Da questo punto di vista la sai molto ma molto più lunga di quanto non lasci intendere. Questa è “arte”, io la riconosco.

    Piace a 2 people

      1. C’è perizia, c’è perizia… Egli conosce il Mestiere.
        Tempo fa facevo anche io così, poi ad un certo punto ho smesso. Tengo protette solo la famiglia e la casa, per il resto, tutto aperto.
        Ho la residenza all’ indirizzo della Ditta e le auto che uso sono intestate ad una società nella quale nemmeno compaio. Questo da quando uno mi prese la targa e mi venne a cercare a casa. Intollerabile. A casa non c’è manco il citofono o la buca delle lettere 😉

        Piace a 1 persona

  2. Da noi le rose le curava la Zia Lorena. E’ morta dodici anni fa, ma ogni anno le sue rose fioriscono ancora, alla faccia dell’incuria dei figli ora e del mearito prima per la raggiungesse sotto terra.
    Un pollice verde ultraretroattivo. Comunque nessuno osa cogliere i fiori della cara estinta, forse temendone la vendetta, visto il carattere in vita.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...