Il camionista, il navigatore e la strada sbagliata e molto altro quando il lavoro diventa una condanna.

Ieri al delirio( lavoro) è arrivato un camionista, è arrivato in ritardo ed ero l’unico pirla che poteva scaricarlo.

Ora sarò sincero i camionisti sono fonte d’ispirazione per il blog, fanno vite di merda ma piene di racconti interessanti. Poi diversificare sul lavoro fa bene .

Il camionista era un siciliano arrivato da poco dalle nostri parti. Con una storia alle spalle di grande intensità.

Appena arrivato qua dalle nostre parti e trovato lavoro, la moglie ha chiesto la separazione dopo vent’anni di matrimonio e 4 figli.

Ma partiamo dall’inizio, il camionista sbadigliava e faceva fatica a stare sveglio……

Era partito alle tre del mattino da casa ed erano le 5 del pomeriggio….. e ci sarebbero volute altre due ore perché si concludesse la giornata lavorativa.

Per arrivare da noi ha sbagliato strada, lui dava colpa al navigatore, secondo me era nel dormi veglia e non ha capito… poi chiaramente il navigatore gli ha fatto fare una strada alternativa, venti minuti di più in una strada stretta stretta non certo adatta ad un camion…

Il camionista aveva bisogno necessariamente di dormire o di qualcosa per cercare di non addormentarsi.

Un caffè è stata la mia idea.

Il camionista mi ha raccontato della sua vita, la vita sui camion è passione ma anche una condanna. Ammetteva di aver visto poco i figli e di conoscerli appena.

Certo non si aspettava la separazione con tutte le conseguenze del caso, mantenimento e via dicendo.

Era andato via dalla Sicilia per trovare più tempo per la famiglia e un lavoro migliore e senza ricatti….

Il risultato è che oggi domenica sarebbe stato di nuovo sul camion…

” Basta ricatti ” però mi ha detto

Gli ho spiegato la strada giusta da fare e ci siamo salutati.

Ho guardato stamattina nelle notizie locali, nessun incidente stradale per fortuna.

3 pensieri riguardo “Il camionista, il navigatore e la strada sbagliata e molto altro quando il lavoro diventa una condanna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...