Offendiamoci così senza rancore

Ritorno sugli insulti, di questo periodo sono di moda.

Oramai in TV è un continuo insulto di tutti contro tutti.

Chiaramente in RAI tele draghetto guerrafondaio, gli insulti sono a senso unico contro i proprietari di condizionatori , termosifoni , stufette elettriche e ventilatori.

Sui quotidiani esclusa qualche testata giornalistica, le grandi lingue dei più famosi giornali nazionali sono tutte per draghetto guerrafondaio. Non ricordo più chi ha scritto di grande capacità comunicativa a proposito della cazzata dei condizionatori. Ora essere lecchino ci sta, questo pseudo intellettuale avrà fatto carriera come giornalista leccando qua e là, certo non per il suo pensiero, ma a tutto c’è un limite.

Da Maga Merlino sulla sette ho conosciuto questo giornalista Giorgio Bianchi grandissimo.

La maga Merlino ogni tanto le va riconosciuto di far sentire qualche voce fuori dal coro. Lo scontro tra Giovanni Bianchi e il suo giornalista inviato in Ucraina è stato epico vinto a mani basse da Giovanni Bianchi, dimostrando tutta la faziosità di certi inviati. In rete il video c’è dura otto minuti, io evito di metterlo troppi per un blog.

Ma due minuti di bianchi li metto

Se uno è d’accordo su tutto è passibile di querela anche lui ? Comunque bimbominkia non l’ha detto. Imbecille a Di Maio solo una ventina di volte.

28 pensieri riguardo “Offendiamoci così senza rancore

      1. Ci sono delle sue interviste davvero strepitose, molte le trovi su you tube. E’ anche un bravissimo scrittore, se ti può interessare. 😉
        Per quanto riguarda me, ndavvero non saprei che rispondere. E’ stato un anno particolarmente difficile e non ho avuto proprio la testa per scrivere. Comunque, ora va decisamente molto meglio. Chi lo sa… uno di questi giorni, magari 🙂

        "Mi piace"

  1. Mi sembra che lui si trovi spesso a frequentare quelle aree, a differenza dei giornalisi dei TG, che sembrano sempre sul punto di scoppiare a piangere quando leggono i testi scritti da altri.
    Ovviamente ha una conoscenza superiore alla media della problematica.
    Su Di Maio ha detto un’ovvietà.

    "Mi piace"

  2. non lo conosco, ma io sono 10 anni che non ho la tv , nel senso che vedo solo film e now tv per masterchef e poco altro, dovrei sentire anche altro, sono spesso stata scottata da giornalisti che dicono che una cosa il lunedì e il contrario ol maertedì ah ah certo che porello il Di Maio ah ah avrà pianto sicuramente!

    "Mi piace"

  3. Il programma su la7 della Merlino lo guardò anch’io, 🙂. Rispetto a certi cosiddetti “talk show”, dove c’è la gara a chi urla più forte e s’offende, questo è un programma garbato e senza urla. Può capire che si sovrappongano quando parlano ma in generale è un bel programma.

    "Mi piace"

  4. Non conoscevo questo personaggio, ma mi piace come ha parlato in questa situazione.
    Io mi espressi molto peggio nei confronti di Luigi Di Maio all’ epoca di quella sua uscita infelice, ma per fortuna non bazzico le TV, quindi in pochi l’hanno notato.
    Penso che dare pubblicamente dell’ animale della peggior specie ad un capo di stato estero, se a farlo è un ministro degli esteri italiano (che ricordo essere il capo della diplomazia del nostro paese) sia un gesto non solo da imbecille (quello è il meno): una dichiarazione del genere, fatta da una alta carica dello stato, è molto vicina ad un atto di guerra e mette in serio pericolo un’ intera nazione. Imbecille è poco. Imbecille è niente. La fortuna è che Putin sicuramente ci si sarà fatto una risata, almeno lui, che sarà pure un sanguinario ed efferato dittatore (sarà), ma sicuro imbecille non è.

    "Mi piace"

      1. Magari pagasse solo lui.
        Quando finalmente aumenteranno il dosaggio delle medicine a Biden e Zelensky si trasferirà a Forte dei Marmi a godersi la villa che gli hanno comperato, si dovrà venire a patti con la Russia, anche per non dispiacere alla Cina.
        In quel momento la nostra diplomazia, non per propria colpa, non potrà sedersi al tavolo delle trattative e la Russia continuerà per qualche anno ad applicare le sue sanzioni contro l’Italia. Tanto gli altri paesi UE faranno la fila per baciare la pantofola a Putin e comprare da lui le materie prime.
        Poi, dopo averci educato per benino, la Russia ci concederà di inviargli mano d’opera specializzata in cambio di generi di prima necessità. Un po’ come accadde con il Belgio negli anni ’50.

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...