Da un diversamente contadino a grande richiesta (nessuno) aggiornamenti di come procedono i miei lavori nell’orto.

E’ un po’ che non racconto delle mie avventure nell’orto, i maligni penseranno che è si è tutto seccato, niente di più falso.

Sono un diversamente contadino ma le cose procedono abbastanza bene, certo se guardo gli orti dei professionisti, ne ho parecchi intorno sono ancora indietro di 15 giorni….

Ho iniziato a seminare seguendo le vecchie tradizioni, ma oggi come oggi si può tranquillamente anticipare la semina di un mese.

Ma bando alla ciance alcune foto a prova che nonostante sia un diversamente contadino l’orto fruttifica.

Per i cittadini ignari del mondo contadino queste sono le fave.

Carciofi e dietro i piselli che sono ancora un po’ indietro, ma per il 25 aprile festa della liberazione speriamo di questi coglioni che ci governano dovrebbero essere pronte, ne ho un’altra fila già avanti. Volevo mettere la foto ma per motivi privacy….

Ora in questi giorni mi sono lanciato ed ho piantato pomodori, melanzane, peperoni, zucchine, fagiolini. Le patate hanno già iniziato a spuntare.

Se sapevo della guerra in Ucraina piantavo grano. Vediamo come va il conflitto e poi guardiamo il da farsi.

Per la legna per riscaldarci in caso di mancanza di gas male che vada andiamo nella nostra collina a tagliare qualche albero. Le querce da non confondere con le guerce, in zona si si sono tutte seccate e nessuno dice niente, una catastrofe…. partiamo ad abbattere quelle.

33 pensieri riguardo “Da un diversamente contadino a grande richiesta (nessuno) aggiornamenti di come procedono i miei lavori nell’orto.

  1. Per il grano la vedo dura… troppo spazio ci vuole, anche se non credo ti manchi 😉
    L’ orto è una delle più grandi soddisfazioni che possa darti un pezzo di terra, soprattutto se lo fai per piacere e non per sola necessità. L’ ho avuto, per un bel po’, alla fine ho mollato. Anche perchè uno dei miei confinanti (il meno stronzo dei miei confinanti, che sono in tutto tre) ne ha uno gigantesco. Lui non ci abita, ha solo il terreno, inoltre ha quasi 80 anni quindi ho le chiavi e qualcosa gliela faccio io in sua assenza. Inoltre lui ha l’esperienza vera, sa quando, cosa e come piantare e tutto il resto… è un lunario vivente. Alla fine ho la mia razione di vegetali assicurata, aggratis e a chilometri zero. Basta che me li passo al di là della rete, che tanto è pure bassa, giusto quanto basta per non far andare di là il cane.

    "Mi piace"

      1. fortunatamente il vicino meno stronzo (solo meno, perchè poi è abbastanza stronzo anche lui, ma meno degli altri due) ancora se la cava bene. E non fa concessioni: giusto il mese scorso quando c’era da dissodare, non mi ha permesso nemmeno di avvicinarmi alla motozappa (che pure gli avevo fatto ripartire io, levando un annetto di morchia dal carburatore)… vuole “guidare” lui, non c’è verso. Per me va bene, la terra è la sua, facesse come vuole.

        "Mi piace"

  2. Non hai problemi di animali furtivi? Da noi in campagna le patate le mangiano talpe, spinose e cinghiali. Ai frutti ci pensano i caprioli.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...