Scherzi Mancini… non sarà un’AvVentura ma molto peggio.

Gian Piero Ventura dopo l’eliminazione al mondiale del 2018 non si è più ripreso, passato da grande allenatore a scemo del villaggio, la cosa l’ha distrutto. A Genova ha aperto un banchetto di vendita di fiori. Anche al bar non poteva più dire niente di calcio senza essere insultato.

Ieri sera il dramma italico, da campioni d’Europa abbiamo perso contro la Macedonia solo del nord, neanche tutta e siamo stati eliminati definitivamente dal mondiale del Qatar.

Ora perdere in casa contro la Macedonia del nord è un onta peggio della famosa sconfitta al mondiale con la Corea del nord. Sarà il nord che ci porta sfiga, infatti eravamo arrivati agli spareggi dopo per aver pareggiato zero a zero con l’Irlanda del nord…..

Vincere ieri sera era solo il primo passo, poi avremmo dovuto incontrare il Portogallo tutto, gara ben più difficile.

Secondo me è un bene non andare in Qatar, orari sballati per seguire le partite , clima indegno, regime dittatoriale, tanto per dirne qualcuna.

Certo il Qatar ha anche delle cose buone Si chiama “sistema di tutela maschile” ed è in vigore in alcuni Paesi a cultura musulmana, tra cui il Qatar. Studiare all’estero, sposarsi, lavorare in posizioni pubbliche, viaggiare: queste sono alcune delle aree della vita di una donna dove serve l’approvazione di un uomo. Le donne non possono agire da principali responsabili dei figli, anche quando ottengono la custodia legale in seguito al divorzio. Certo in Qatar sono molto avanti….

Mancini aveva dichiarato ” Voglio andare in Qatar per vincere il mondiale” sarà per un’altra volta, in compenso so che da ieri sera Ventura vuol vendere il suo banchetto di fiori.

Tranquillizzo tutti se continua così è facile che non ci sia nessun mondiale…. o meglio ci sarà solo la guerra mondiale e lì e sicuro che perdiamo tutti.

12 pensieri riguardo “Scherzi Mancini… non sarà un’AvVentura ma molto peggio.

  1. Concordo perfettamente sul degrado del calcio italiano che ha un solo nome e cognome: Gabriele Gravina.
    Rappresentante delle banche d’affari, ha inventato dal nulla un parametro denominato “indice di liquidità”, in base al quale società che hanno centinaia di migliaia di debiti in bilancio sarebbero più affidabili di società che hanno poco più di una ventina di milioni di debiti di passivo. Grazie a Gravina, società assolutamente solide come Chievo e Cesena sono dìstate annichilite, Peccato che i loro bilanci fossero assai più solidi di quelli di Inter, Roma, Milan e Juventus. Ora Gravina sta provando ad affossare la Lazio di Lotito. come dimostrato dall’ultimo derby, dove l’arbitro Irrati ha fatto di finta di non vedere un fallo da rigore ed espulsione contro la Roma, Chiari ordini di scuderia.
    Gravina odia Lotito e la Lazio perchè il presidente laziale non vuole regalare il calcio italiano agli speculatori di borsa, che tanti bei soldi gli porterebbero in tasca. Ricordo che dopo l’eliminazione dai mondiali di Russia, Tavecchio si dimise. Dubito che Gravina arriverà a dimostrare altrettanta dignità

    "Mi piace"

  2. Che figura da peracottari quella di ieri sera, 🤦‍♀️. L’Italia, almeno in ambito calcistico, non poteva cadere più in basso di così: proporrei di far tornare Antonio Conte sulla panchina dell’Italia. Lui sì che era capace di dare una bella svegliata ai giocatori quando vedeva che la partita si stava mettendo male.

    "Mi piace"

  3. Un altro vantaggio da questa eliminazione è il non doverci subire i commenti dei calciatori e allenatori vari, incapaci di esprimersi in un italiano appena corretto e dotati di un lessico di venti parole. Sulla guerra mondiale, anche venti parole sono troppe

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...