A scanso di equivoci.

Ieri ho rivisto un mio amico d’infanzia, è più giovane di me di più di 10 anni,ma per motivi lavorativi abbiamo continuato a vederci nonostante abbiamo stili e tipi di vita diversi.

Matteo lo chiameremo, è stato sempre un appassionato di donne ed ha avuto sempre un notevole successo, gli va riconosciuto di essere sempre stato di bocca buona e di aver preso qualsiasi cosa passasse il convento senza farsi mai problemi. Giovani,anziane, magre, grasse, belle e brutte nel suo campionario si trova veramente di tutto.

Quindi quando ancora giovane ha deciso di sposarsi ha lasciato stupiti un po’ tutti e quando abbiamo visto la moglie la sorpresa è stata ancora più grande.

Lasciamo stare che era tutto meno che gnocca, ma non era nemmeno particolarmente simpatica, l’unica cosa che era una laureata in materie da capoccioni, mentre lui ignorante come una capra, una coppia destinata a fallire.

Infatti dopo aver fatto due figli, Matteo ha ripreso a fare la sua vita da ragazzo….

Dopo qualche anno di libera tutti, un giorno è arrivato con la sua nuova compagna, una ragazzina molto ma molto più giovane di lui. Aveva lasciato la moglie definitivamente.

La ragazza carinuccia ma niente di speciale aveva dalla sua una simpatia innata.

Dopo qualche anno la ragazza ha pensato bene di voler avere un figlio anche lei……

Arriviamo a ieri. La sua nuova compagna aveva in braccio il nuovo arrivato, meno di un mese, c’era anche lui e una ragazzina sui 14 anni.

Dopo i soliti convenevoli e le solite frasi, prima di salutarci Matteo ha voluto precisare che la ragazzina che non mi era stata presentata ” non è mia figlia ” mi ha detto, in effetti avrebbe potuto esserlo. Ma a quel punto anche la sua nuova compagna ha affermato a scanso di equivoci ” neanche io sono sua figlia” In effetti anche lei avrebbe potuto tranquillamente esserlo.

17 pensieri riguardo “A scanso di equivoci.

  1. Mi ripeto, per coerenza… se non mi ripetessi non sarei io.
    Credo fermamente – mia opinione personale – che passata una certa età (per convenzione diremo 50) gli uomini dovrebbero darsi pace e starsene contenti con la donna che li sopporta. Se c’è. Se no starsene contenti con tutte le altre cose che possono ancora fare (e ce ne sono).
    E’ fuor di dubbio che molti non riescano proprio per loro natura a farsi gli affari loro, ed è ben lecito che continuino a frugare nell’ universo femminile. Io non lo farei, ma mica è un reato…
    Il problema a mio avviso sorge con la procreazione (questo potrebbe essere il caso): vedo come accettabile la differenza di età con un figlio quando questa è compresa fra i 20 e i 40 anni: fuori da questi limiti la cosa si fa dura. Non impossibile, ma dura assai.
    Una cosa è avere una relazione con una donna che ti potrebbe essere figlia, se siete d’accordo si gestisce. Ma avere un figlio che ti potrebbe essere nipote genera problemi che a quell’ età dovresti voler rifuggire. Perchè cercarteli ?
    Fermo restando che comunque ognuno fa quello che gli pare, e ci mancherebbe.

    Piace a 1 persona

  2. Ad un certo punto/età, ci si dovrebbe dare pace,un po’ in generale. Che non significa tirare i remi in barca, ma nemmeno continuare a fare i marinai alla “scoperta continua di ogni nuovo porto”. Vale per tutti, uomini e donne. Poi ovviamente ognuno fa come vuole, però a volte rallentare, diciamo, ha il suo perché.

    "Mi piace"

  3. Quello di sedurre le donne senza badare ad avvenenza ed età è un principio già enunciato da Casanova.
    Conta il piacere della caccia più che la qualità della preda.
    Chi siamo noi per discutere il maestro?

    "Mi piace"

  4. …c’è anche da dire che io ragiono così perchè dopo due tentativi alla terza mi è andata bene. E poi perchè sono consapevole che oggi come oggi per come sto messo non riuscirei a fare breccia nemmeno nel cuore di una disperata allo stadio finale… diciamo che metto le mani avanti, ecco. 😉

    Piace a 1 persona

  5. Una volta era “l’amore libero”, poi “coppia aperta”, adesso li chiamano “Poliamorosi”. Contenti loro, contenti tutti. Io sono monogama e non seriale: uno mi basta e mi avanza. 😉
    PS: non so quanto siano contenti i genitori della 14enne di saperla insieme a uno tanto più grande di lei…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...