Il pummello e la coincidenza

Anni e anni fa quando il mio migliore amico era andato in pensione. (l’amico purtroppo è morto da pochi mesi) con i suoceri gli avevamo permesso di andare nella nostra collina per poter piantare delle piante.

Il mio amico era un grande esperto di piante esotiche e strane, svolgeva la sua passione sull’enorme terrazzo di casa, ma aveva la curiosità con alcune piante di frutto di vederle fruttificare, ma per quello avrebbe dovuto metterle nella terra.

La sua passione e curiosità era stata accontenta e nella collina erano stati piantati alberi esotici o piante che mai qui si erano viste.

La sua passione era durata finché una malattia gli aveva impedito di seguire le sue piante…

Nel tempo le piante erano morte tutte, avevano bisogno di curi costanti, solo due erano sopravvissute il pomelo o pummello ( Citrus Maxima) un frutto simile al pompelmo ma più grande, ma con meno succo, dal gusto terribile.

Il secondo albero era un bergamotto che aveva incredibilmente fruttificato, qui da noi è difficilissimo che accada.

Dopo che il mio amico per via della malattia aveva smesso di andare in collina, avevo preso l’abitudine di portargli i frutti e mostrargli le foto delle sue piante, questo lo rendeva felice.

Ora per motivi che non sto a raccontare da qualche anno ho smesso di andare in collina… ci va cognato io io io (per modo di dire) ieri ho sentito la voglia di farci due passi e con fratello e dolce consorte e Nontirare ci siamo incamminanti….

Arrivati era un disastro, ma di questo non ne voglio parlare…..

Arrivati in cima alla collina ecco l’albero del mio amico, bellissimo e in perfetta salute e incredibilmente attaccata alla pianta c’era ancora un frutto, l’ho colto pensando di portarlo alla moglie del mio amico convinto che gli avrebbe fatto piacere.

Quell’albero era nato da un seme arrivato per posta il mio amico comprava per corrispondenza i semi più strani e poi la pianta grandicella era stata trapiantata nel terreno e grazie alle sue cure era riuscita a sopravvivere a tutte le difficoltà ed ora grande riusciva senza aiuti a vivere in ottima salute.

Mentre tornavamo a casa, eravamo molto distanti dalla casa del mio amico, ecco vedere arrivare incontro a noi la moglie del mio amico e una sua amica, destino, caso, casualità, coincidenza fate voi.

I soliti saluti di rito ed ecco donargli il frutto, il mio amico è ancora in casa dentro un vaso…. sono sicuro che vedendo quel frutto sorriderà……

Non ci sono parole per ringraziare alcune persone che con il loro passaggio nella nostra esistenza hanno illuminato la nostra vita.

16 pensieri riguardo “Il pummello e la coincidenza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...