Quando al telegiornale della RAI tra : la guerra Russia e resto del mondo, Covid, 300 morti al giorno, quarta dose e green pass da qui all’eternità. Il caro, affettuoso e amabile aumento delle bollette,l’ennesimo morto sul lavoro, essere disoccupati è diventata una fortuna, lo sbarco continuo di emigranti o clandestini dipende da che parte state,finalmente la notizia principale : Totti e Ilary Blasi forse si sono separati, un servizio di oltre tre minuti.

Sarò sincero come sempre , sapete il disprezzo che provo per la maggioranza o quasi totalità dei giornalisti RAI, credo che un servilismo al potere così non si sia mai visto, i veri giornalisti che bazzicano in Rai si possono contare sulle dita di una mano monca di qualche dito.

I telegiornali fanno pena, asserviti al potere danno le notizie in maniera vergognosa, per non parlare delle trasmissioni di approfondimento. Escluso Report sempre sotto attacco, c’è ben poco. Pagare il canone RAI è diventato insopportabile, è come pagare il pizzo chiesto dal mafioso.

Come raccontavo tra una notizia e l’altra, ecco il servizio su Totti e Ilary Blasi. Incredulo, stupito, esterrefatto ho seguito il servizio.

La notizia era : che forse si erano lasciati, non c’era ancora l’ufficialità, ma un sentito dire, e chiaramente un telegiornale pagato con i soldi pubblici da’ la notizia, se consideriamo cosa hanno fatto i telegiornali RAI e cosa continuano a fare col covid questo certo non è la cosa più grave. Ma finivano il servizio con una frase consolatoria, pare che entrambi abbiano già trovato il sostituto. Quindi non soffrite troppo per la fine di questo matrimonio.

Qualcuno potrebbe obbiettare che anch’io ho guardato il servizio. Vero, ma era giorni che in rete girava la notizia, e mai mi ero sognato di andare a guardare. Ma se una telegiornale della RAI pagato da noi cittadini da’ questa notizia ti aspetti che sia successo qualcosa d’interesse nazionale, non che dica che entrambi gli interessati forse già scopino gioiosamente con altri.

30 pensieri riguardo “Quando al telegiornale della RAI tra : la guerra Russia e resto del mondo, Covid, 300 morti al giorno, quarta dose e green pass da qui all’eternità. Il caro, affettuoso e amabile aumento delle bollette,l’ennesimo morto sul lavoro, essere disoccupati è diventata una fortuna, lo sbarco continuo di emigranti o clandestini dipende da che parte state,finalmente la notizia principale : Totti e Ilary Blasi forse si sono separati, un servizio di oltre tre minuti.

  1. Veramente vergognosi, roba solo per distrarre le masse.
    Io non salvo neanche Report, perché a volte si vede che non è apolitico… e sai che notavo ieri? Che anche Fuori dal coro pare abbia ridotto l’attenzione alle cose che non vanno rispetto al Covid… poi non so se sia solo una mia impressione.

    "Mi piace"

  2. come mai che nelle zone ove si paga quello che i reporter superficiali definiscono “pizzo” la vita costa meno?
    Ma perchè la cifra è un’assicurazione che :copre tutti i rischi: furto, incendio, bastardi, bullismo e protegge dai mascalzoni che si approfittano della latitanza dello stato nel proteggere i mortidifame contribuenti onesti, come ci fa vedere Mario Giordano il martedì sera su rete4, alla faccia della rai

    Piace a 1 persona

  3. I’ faccio ‘o show, cantava Arbore. Liberissimi i pennivendoli di dare le false notizie che vogliono. Peccato che alcuni vengano pagati con i nostri soldi.
    Non condivido la tua stima per Report post Gabanelli. Il programma oramai è una serie di slogan slegati dai fatti. Epocale il caso di Brazzale (guarda caso sponsor de Il Foglio…). Il produttore di formaggi era stato accusato da Ranucci di produrre abusivamente il grana padano, sulla base di un servizio che apparentemente mostrava le ammissioni dell’imprenditore. Peccato che Brazzale fosse stato avvertito in anticipo sul “metodo Ranucci” ed avesse piazzato nel suo ufficio una microcamera che ha ripreso integralmente l’intervista, dimostrando che Ranucci & co. avevano tagliato e montato ad arte l’intervista per mettere in bocca a Brazzale frasi mai dette. Il dossierista è stato costretto a scusarsi. Per non parlare della campagna diffamatoria contro Lotito, colpevole del reato di voler sottrarre la Federazione Giuoco Calcio dagli speculatori di borsa. Che brutta fine sta facendo il giornalismo,

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...