La sindrome della crocerossina, e la nuova compagna del collega, quello bello, quello maschio che fa il duro.

Molto tempo fa avevo raccontato del collega che aveva scoperto che la moglie lo tradiva….

L’aveva presa molto male.

Il tempo aiuta e rientrato nel mercato ha subito avuto un sacco di proposte: è bello ,è simpatico e poi il suo personaggio del duro, alle donne piace tanto, tantissimo.

Anche da sposato era un continuo di proposte, rifiutate a malincuore da quando erano nati i figli. Diciamo che con la paternità aveva messo la testa a posto.

Ieri ero in giro e l’ho incontrato con la nuova compagna….. bella è dir poco, quattro volte la moglie come minimo, solare e simpatica.

Lo so con certezza e lei che si è proposta…… lui all’inizio della storia era ancora nella fase del ricomporre la famiglia, per sua fortuna le cose sono andate male.

La ragazza come è detto è bellissima, solare, e simpatica e con l’animo della crocerossina, perfetta per lui.

Insieme a lei c’era un cagnolino, adottato da un anno circa, un cane molto vecchio oltre i 15 anni, cieco e sordo, nessuno lo voleva più e la ragazza che ha una bell’anima ha pensato di adottarlo.

Il collega come da copione doveva fare il duro e augurare la morte al cane, lo diceva sorridendo, lei a sua volta sorridendo gli rispondeva di smetterla, che era una cane bravissimo. Certo un cane sordo e cieco e tendenzialmente rimbambito ma con il carattere docile grossi problemi non ne da. Il collega faceva notare che il cane aveva un alito pessimo ” Ma mica lo devi baciare ” gli ho detto ” e lui che viene a leccarmi” ha detto ridendo.

Il collega fa il duro, ma anche il cane nonostante sia sordo e cieco e un po’ rimbambito ha capito che dietro quella facciata da duro c’è un bravo ragazzo.

9 pensieri riguardo “La sindrome della crocerossina, e la nuova compagna del collega, quello bello, quello maschio che fa il duro.

  1. (commento cinico e a tratti sessista)
    Io sono fermamente convinto che dopo una certa età – orientativamente diciamo 40 anni – uno dovrebbe smettere di cercare la gnocca. Salvo pentirsene poi, in un modo o in un altro. Passata quell’ età, tieniti stretta quella che hai, e se proprio non puoi, lascia perdere. Ci sono milioni di cose da fare, se proprio non trovi nulla c’è sempre la Settimana Enigmistica.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...