Il rimedio della nonna per la sciatalgia.

E’ da una settimana circa che è ripreso il dolore alla schiena per via di una sciatalgia, sono partito subito al contrattacco , cerotti e antinfiammatori. Il risultato è stato quasi nullo, vuoi che ho continuato a lavorare.

L’altra sera ero in rete alla ricerca di alcuni esercizi di fisioterapia che mi erano stati consigliati dal mio fisioterapista, quando ho trovato un sistema della nonna per la cura della sciatalgia che diceva sicuro al 100%.

Visto che il dolore era notevole, e il sistema dopo attenta lettura se bene non faceva , sicuramente non avrebbe fatto neanche male. Gli ingredienti erano innocui, ho deciso per il tentativo.

Acqua calda per un pediluvio, mezzo litro di aceto di mele, e un pugno di sale grosso.

Tutto al più avrei avuto i piedi che odoravano d’aceto di mele, meglio che la puzza di piede semplice ho pensato.

La cura andava fatta prima di andare a letto.

Il problema era l’aceto di mele, ho vari tipi di aceto ma non quello di mele.

Poi d’improvviso mi è venuto in mente che tanti anni fa in un momento di sana pazzia avevo prodotto del sidro di mele. Avevo un quintale di mele che stavano andando a male.

Credo di averlo già raccontato , era stata un’esperienza da incubo, abbandonato da tutti, e senza i giusti attrezzi ero arrivato alla fine solo perché quando m’impunto su una cosa devo arrivare alla conclusione vada come vada. Il risultato erano state sette bottiglia di pregiato sidro.

Una è rimasta come monito alla mia pirlaggine.

Dopo anni e anni ho pensato” sarà diventato sicuramente aceto” risolto così il problema dell’aceto di mele.

Scaldata l’acqua, messo il sale, stappato il sidro e assaggiato , sputato immediatamente , ho versato tutto il contenuto della bottiglia nella bacinella.

Dolce consorte che non aveva altro da fare, continua a dire ” che puzza ” “Vai a dormire e chiudi bene la porta ” le ho consigliato per togliermela dai piedi. ( si noti la battuta)

Nel frattempo che facevo il pediluvio ho finito di leggere un libro. Finito il tempo dell’immersione dei piedi nel miracoloso aceto , ho risciacquato i piedi con acqua tiepida. L’odore di mela andata nel bagno era fortissimo. . Asciugati i piedi e messe calze calde, era nelle indicazioni, sono andato a letto. L’odore di mela andata mi ha accompagnato anche in camera da letto. Dolce consorte ha pensato bene di farmelo notare.

Il giorno dopo: il pediluvio sicuramente male non mi ha fatto,anzi, i piedi era ben disinfettati , il dolore vuoi il riposo era anche calato.

Guarito no, peggiorato nemmeno. In compenso l’odore della mela andata era ancora pungente nel bagno.

Il secondo rimedio della nonna è stato sicuramente migliore…. forse ve lo racconto.

12 pensieri riguardo “Il rimedio della nonna per la sciatalgia.

  1. Il pediluvio caldo per il mal di schiena non l’avevo mai sentito, ma se ti capita un mal di testa di quelli feroci, funziona (testato e approvato dalla sottoscritta) mettere le mani e i polsi sotto l’acqua corrente, alternativamente calda e fredda, per qualche minuto. L’importante è lo sbalzo di temperatura. Se poi ti bevi anche un caffè, va via ancora prima.

    "Mi piace"

  2. Qualsiasi cosa funzioni, anche solo parzialmente, vale la pena di provare. Anche perchè le cause dei nostri acciacchi sono talmente varie (e a volte apparentemente scollegate dal problema) che anche i rimedi più strani possono essere validi.
    Una regola di massima – soprattutto in caso di problemi di natura infiammatoria – è cercare fra le “consuetudini”, sia in senso positivo che negativo. Tipo: ho mal di schiena, che cosa ho cambiato e/o che cos’altro non cambio da parecchio tempo ? Nell’ esempio, ho fatto un rapido esame e mi sono accorto che usavo la stessa poltroncina da ufficio da 10 anni. L’ ho prontamente sostituita con una diversa e in due giorni è sparito il mal di schiena. Senza nemmeno scomodare la nonna. In un altro caso, mi accorsi che un fastidiosissimo dolore diffuso dalla nuca alle spalle era apparso dopo aver sostituito il parabrezza della moto con uno più basso che mi obbligava (oltre una certa velocità) a prendere una postura più raccolta. Rimontato quello vecchio, passato il mal di collo. La moto aveva ripreso quell’ aspetto da elefante con gli orecchioni, ma il collo era salvo.

    "Mi piace"

  3. A me la sciatalgia la ha fatta passare un medico dello sport attraverso la manipolazione delle terminazoni nervose del palato. Non ci volevo credere, quando me lo hanno prospettato, ma funziona. Anche se lo stesso medico mi ha detto: “sappiamo che funziona, ma non sappiamo perchè”.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...