Spavento a Natale.

Per Natale suoceri super vaccinati sono andati da cognato io io io, super vaccinato anche lui e famiglia, insieme ad altri ospiti, spero vaccinati o tamponati.

Suocera una volta all’anno acconsente di spostarsi di 50 metri.

Io ho invitato fratello e figlia , per noi il Natale quest’anno era meno felice, la morte di cognato dalle mani doro sicuramente l’ha reso più triste.

Era pomeriggio inoltrato, circa le 17, quando è arrivato nipote figlio di cognato io io io ” Zia ti posso parlare un attimo ” ha detto ” Certo ” ha risposto dolce consorte alzandosi.

Dopo un minuto è rientrata di corsa. “Mia madre sta male “

Figlia e dolce consorte sono partite di corsa, non prima di aver recuperato degli ombrelli pioveva a dirotto.

Era oltre un ora che stava male… per motivi di privaci ometteremo i sintomi…..

Dopo pochi minuti figlia mi telefonava e mi chiariva la faccenda, la mia diagnosi anche se a distanza si sarebbe rivelata giusta.

Salivo nella terrazza da dove potevo vedere la scena. In tre, due ormai non bastano più, l’accompagnavano in una stanza della casa che motivi di privaci non posso dire, ma dove di solito si sta da soli…..

Liberarsi a volte fa bene…..

Nonostante la liberazione avvenuta, le cose non miglioravano, intanto era stata chiamata la guardia medica. Visto il periodo di pandemia e il giorno di Natale era stata rafforzata. Uno per tutta la zona, così è stato detto, e non si sapeva quando sarebbe arrivato, l’alternativa il pronto soccorso.

Dopo circa tre ore la guardia medica è arrivata subito.

Figlia mi mandava un messaggio che la faccia non l’ispirava molto…

Il dottore non era italiano era siriano e non parlava perfettamente l’Italiano, capire capiva, parlare un po’ meno, comunque dopo averle fatta due punture, ” O migliorare o pronto soccorso ” diceva, prima di andarsene verso il prossimo paziente.

Tranquillizziamo tutti è migliorata, e ringraziamo la Siria per averci imprestato un suo dottore. Lì vivono tranquilli e stanno tutti bene non hanno i nostri problemi.

Lo spavento per tutti è stato grande, soprattutto per suocera, che alla parola pronto soccorso pronunciata dal medico è voluta tornare nella stanza che per privaci non posso dire.

Riportata a casa suocera , Guardacomeseigrasso l’ha guardata con compassione ” Le avevo detto di non mangiare troppo ” rivolto a Nontirare ” Sai com’è un piatto tira l’altro ” gli ha risposto ” Il problema che conciata così stasera non cucina e a me mi tocca fare dieta ” ha risposto tutto triste Guardacomeseigrasso . “Almeno non finisci al pronto soccorso e poi ci sono sempre i topi dalla compostiera” Gli ha risposto ridendo Nontirare.

PS

Suocera sta bene

33 pensieri riguardo “Spavento a Natale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...