Il cognato dalle mani d’oro ha deciso che non era il caso di festeggiare il Natale e in un giorno qualunque se n’è andato.

A funerale avvento, scrivo due righe.

La morte non è la cosa peggiore che ci può capitare, e per cognato dalle mani d’oro la morte è stata una liberazione.

Nel bene e nel male ha fatto parte della mia vita, ed è un’altra parte della mia vita che se ne va.

Sentimenti contrapposti si sono mischiati durante la funzione….

“Se vuoi sentire parlare bene di te devi morire” avrà pensato disteso dentro la bara.

Il sacerdote durante l’omelia ha detto una cosa vera ” era un uomo dalle mani d’oro (giuro l’ha detto) e di poche parole , ma i gesti non mentono, mentre le parole possono mentire… “

Ricordiamocelo sempre.

40 pensieri riguardo “Il cognato dalle mani d’oro ha deciso che non era il caso di festeggiare il Natale e in un giorno qualunque se n’è andato.

  1. Accidenti, allegro, mi spiace! so che non avreste trascorso il Natale assieme, ma il prezzo che ha dovuto pagare per la sua ritrosia mi pare un po’ salato. Oh, tant’è. attendo quel che scriverai in Quaresima…

    "Mi piace"

  2. “A volte la morte è una liberazione”. L’ho pensato davanti a mia nonna, ormai ridotta a involucro, bloccata in un letto di ospedale. L’ultimo respiro è stato il più atteso.
    Tante condoglianze a te e a tua sorella.
    Un abbraccio

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...