Lo sciacquone colpisce ancora, atto finale.

Notte fonda, sono andato a letto da un po’ quando lo sciacquone del bagno della cantina inizia a fare un rumore insopportabile.

Il motivo perché lo sciacquone aspetti notte fonda a fare rumore è un mistero, durante il giorno rimane tranquillo…..

Mi alzo e c’è anche figlia dalla porta, mi stava avvisando del problema. L’unica che non sente nulla è dolce consorte che dorme beatamente.

Figlia si mette una giacca e mi segue, anch’io mi sono messo la giacca siamo a 0 come temperatura, e così in mutante e giacca esco.

Andiamo in cantina, il problema è molto più serio dell’altra volta, la vaschetta che contiene l’acqua ha ceduto da un lato…..

Antefatto: Qualche tempo fa suocero che stava cadendo si era aggrappato alla vaschetta ,da qui tutti i guai.Ha ceduto il sostegno e la vaschetta è piegata tutta da una parte.

Impossibile aggiustarla, va cambiata.

Arriva Nontirare ” Ma non dovevi chiamare l’idraulico ?” mi chiede beffarda ” mi sono dimenticato ” rispondo nervoso, l’acqua continua a scendere copiosa e non vorrei che cedesse tutta la vaschetta.

Figlia “se ci mettiamo un bastone sotto ? “E’ un idea, basta trovare un bastone della misura giusta ed è notte. Esco alla ricerca del bastone. ” meno male che hai una figlia intelligente che ha preso da dolce consorte e non è pirla come te” dice Nontirare che mi segue.

Sono con la giacca, ma in mutande e pantofole e fa freddo e c’è buio.

Prendo tre bastoni, quelli che si piantono nell’orto di misure diverse e torno in cantina , il secondo è perfetto la vaschetta rimane su, ma l’acqua continua a scendere…..

Bisogna chiudere l’acqua.

Andiamo dalle valvole e la sorpresa che stanno gocciolando copiosamente, suocera ci aveva messo sotto una vaschetta per raccogliere l’acqua , ma non aveva detto niente a nessuno.

Giro la valvola e l’acqua smette di scendere dallo sciacquone, ma non di gocciolare, ma è notte fonda e dobbiamo andare a dormire….

Decidiamo con figlia che guai grossi non dovrebbero succedere e si può tornare a casa.

Usciamo dalla cantina ” Pirlone domani chiama l’idraulico ” mi dice Nontirare, mentre se ne va a dormire.

Rientriamo in casa infreddoliti, figlia mi da la buonanotte e va nella sua camera , rientro nella mia camera e dolce consorte sta dormendo beatamente ignara di tutto.

continua…..

VALVOLA INCLINATA CON VALVOLA INTERNA DI RITEGNO 1" FF

12 pensieri riguardo “Lo sciacquone colpisce ancora, atto finale.

  1. Da mia sorella la nipote si è appoggiata allo sciacquone per alzarsi (aveva un piede ingessato…) e quello si è staccato dal muro, con immediata inondazione del bagno. Quindi direi che vi è andata bene. Meno bene quando arriverà l’idraulico: uno sciacquone nuovo costa quanto una borsa firmata.

    Piace a 1 persona

  2. hai chiamato l’idraulico?
    il mio pure è difettoso, ma solo una volta ogni 457 tirate di sciacquone, così che se chiami l’idraulico quello ti dice che va bene e te lo immagini tu il difetto. il quale però c’è, perché delle volte misteriosamente non si blocca e dopo esser stato tirato continua a caricare acqua, che se non te ne accorgi ti allaga tutta casa. cosa complicata se in certi periodi non c’è nessuno a casa…

    "Mi piace"

  3. Chissà perchè ci ostiniamo a montare gli sciacquoni a cassetta, che danno più rogne che altro.
    In molte vecchie case milanesi ed in altri posti del mondo, ho visto una cosa infinitamente più pratica: un semplice rubinetto (al posto del tasto dello sciacquone) che si apre e fa scorrere l’acqua nel cesso a volontà e secondo la bisogna. Nessuna quantità predeterminata, nessun limite, nessun tempo di attesa per farlo ricaricare.
    Se abbiamo fatto pipì, basta aprire per pochi secondi, se c’è da mandare giù il Titanic si tiene aperto finchè non sparisce. Semplice e pratico. Anche come predisposizione ed installazione è solo un tubo con un rubinetto, indistruttibile e potenzialmente eterno. Per quanto ci pensi non riesco a trovare delle controindicazioni, ed è facilmente adattabile a qualsiasi tipo di cesso, che tanto hanno tutti un buco di carico ed uno di scarico.
    Perchè complicarci la vita io non lo so.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...