Il sottoposto storia di karma. E il diploma comprato.

L’anno scorso qualcuno forse ricorderà del sottoposto che era stato il compagno di scuola di figlia alle elementari che lei non sopportava, lui invece voleva solo figlia, per un po’ figlia aveva sopportato, poi aveva detto a tutti gli insegnanti e compagni di classe di sorbirselo loro, e piuttosto che averlo al suo compleanno(ero rappresentante di classe, ed amico della madre) figlia aveva preferito non festeggiare il compleanno.

Il ragazzo avevo raccontato era bravo, ma non capiva un cazzo, bravo, educato ma tonno.

Così quando l’anno scorso mi era toccato a me, figlia aveva parlato di karma che giustamente mi stava colpendo.

Quest’anno al delirio dopo vane ricerche, non hanno trovato nessuno, l’hanno richiamato. Figlia sostiene che sia giusto così, lei ha dovuto sopportarlo 5 anni ora tocca a me.

Tonno è rimasto tonno, a volte si vede nel suo sguardo il vuoto assoluto.

Il ragazzo mi ha detto che si è riscritto a scuola, quest’anno ha fatto tipo tre anni insieme, ed è stato promosso e il prossimo anno darà la maturità.

Ora alle elementari era tonno, alle medie super tonno, alle superiori ha fatto un anno o due e poi smesso, e non avendo avuto significativi miglioramenti in questi tempi ti domandi come hanno fatto a promuoverlo ?

Chiaramente è una scuola a pagamento.

Nella mia cerchia familiare ho più casi di questa giusta pratica del comprarsi il diploma.

Le cifre variano, ma sono sempre più convenienti che frequentare 5 anni di scuola, con tutti gli sbattimenti del caso, e alla fine rimanere ignoranti lo stesso, come sosteneva figlia parlando del 80% dei suoi compagni di classe alle superiori.

Figlia alle superiori si annoiava, Gli insegnanti continuavano a ripetere le stesse cose, sperando che gli studenti meno bravi apprendessero qualcosa. Una volta era insorta ” E’ la decima volta che ci spiega la stessa cosa ” aveva detto all’insegnante ” possiamo andare avanti ?” aveva chiesto. L’insegnante aveva cercato di spiegarle che non bisogna lasciare indietro nessuno. Figlia aveva obbiettato che se ai suoi compagni non fregava nulla di quello che lei spiegava, non era lei che li lasciava indietro, ma erano loro che se ne andavano da un’altra parte.

Ora per qualsiasi concorso per entrare nello stato ci vuole un diploma, e giustamente le persone lo comprano. Non è che uno si diploma come geometra e poi va fare il geometra, quello sarebbe grave, ma si diploma per fare il concorso statale, poi assunto qualcosa da non fare te lo trovano di sicuro.

Ora queste pratiche dei diplomi comprati sono conosciute a tutti, perché nessuno intervenga è la domanda ?

Le lauree è una cosa più seria. Si parla di non so quante lauree comprate, ricordate il figlio di Bossi il Trota che l’aveva comprata in Albania.

Trota, tonni sempre pesci sono.

Chiaramente questa pratica mi preoccupa di più.

Con cognato lontano eravamo in ospedale dalle sue parti, e stavamo cercando uno specialista, trovato, mi aveva detto ” No, quel medico lo conosco, la laurea l’ha comprata non capisce niente, vediamo di trovare il suo collega.

26 pensieri riguardo “Il sottoposto storia di karma. E il diploma comprato.

  1. Lauree comprate in Italia non risultano, anche perché di fatto uno dovrebbe comprare decine di docenti diversi … sai che costi! Molto più economica prenderla in improbabili università private di stati fuori l’EU , tanto poi non viene riconosciuta. In Italia (ma questo in tutto il
    mondo) c’è il fenomeno delle tesi di laurea copiate (o fatte fare da “esperti” dietro pagamento). Il fenomeno non è molto diffuso ma esiste. In germania per una cosa così una ministra (o era un ministro?) si dovette dimettere … e tutti ad applaudire per la sua “serietà” nel dimettersi. Serietà? Aveva imbrogliato , altro che serietà.

    "Mi piace"

      1. Che ci siano docenti che fanno passare il proprio esame dietro pagamento (spesso in natura) lo sappiamo, ci stanno inchieste giudiziarie e condanne. Che uno compri decine di docenti diversi per avere una laurea è inverosimile. Perché non basta comprate un esame, ne vanno comprati a decine.

        "Mi piace"

    1. Il mio dentista di Padova mi ha raccontato di alcuni compagni di università che al penultimo anno erano indietro rispetto a lui di una buona dozzina di esami e poi nel giro di mezzo anno se li è improvvisamente ritrovati più avanti di lui. Stiamo parlando di università fatta negli anni Settanta, in una delle migliori facoltà di medicina, se non la migliore, d’Italia.

      Piace a 1 persona

      1. Posso dire che non ci credo? Trovare 12 docenti diversi disposti ad essere comprati (con il rischio di andare in galera ) mi sembra assolutamente inverosimile. In 30 anni che sto in università mai ho sentito di storie simili. Certo ogni tanto viene fuori un docente che vende esami (spesso facendosi pagare con il sesso) ma una dozzina in uno stesso corso di laurea è assolutamente inverosimile.

        "Mi piace"

      2. Quindi è perfettamente plausibile che dei notori fancazzisti siano riusciti a superare brillantemente una quindicina di esami di medicina particolarmente tosti, come lo sono tutti quelli degli ultimi due anni, in sei mesi, ossia uno ogni dodici giorni. Capisco.

        "Mi piace"

  2. L’ex (per fortuna!) di mia figlia è riuscito a farsi bocciare anche nella scuola a pagamento, in cui sua madre pagava una retta mensile di 600 euro. Almeno sono stati onesti: hanno detto che lo facevano per il bene del ragazzo.

    Piace a 1 persona

  3. Sono prassi ormai, orribili e ingiustificate. Meglio: giustificate in un sistema capitalistico, dove il lavoro intellettuale é sopravvalutato e il lavoro manuale sottopagato; senza parlare poi del mito del lavoro fisso statale.

    Piace a 1 persona

    1. Sarà mito, ma quando entri non ti manda via più nessuno.
      Comunque ormai per tutti i concorsi vogliono almeno il diploma, e questo ha incentivato questa attività. E so che anche per altri scopi vogliono il diploma.
      Assolutamente d’accordo con te per il resto.

      "Mi piace"

  4. E’ dagli anno ’80 che va aventi questa Storia….Solo un fatto burocratico per mandar avanti persone ! Un pezzo di carta per andar avanti,.. ma la testa rimane la stessa ! semola !…

    "Mi piace"

  5. poi certi laureati vanno a sostenere i concorsi RISERVATI (straordinati) per diventare docente e le prove vanno male. Ci credo! Certi laureati sono semi analfabeti!..
    A parte questo, mi ci ritrovo con il discorso di figlia. Io insegnavo matematica e non avrei dovuto mai smettere di spiegare e rispiegare, ma sai che effetto “mattone” per i più bravi? La scuola italiana ha questa pecca, le classi troppo eterogenee penalizzano i più bravi, si dovrebbe lavorare a classi aperte e prevedere il lavoro per gruppi di livello almeno in una percentuale di orario

    "Mi piace"

    1. E’ sempre stato il mantra di tutti i miei presidi: “Lei deve calibrare le sue lezioni sull’ultimo della classe”. “E gli altri?” “Se sono intelligenti, in qualche modo recupereranno”. Doppiamente falso: primo, che cosa e come dovrebbero recuperare, se le cose che dovrebbero imparare io non gliele insegno? Secondo, una volta che gli hai lasciato spegnere l’interesse, non glielo riaccende più nessuno: sono persi per sempre.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...