Ritratto di donna Carla e il fidanzamento ad 84 anni.

Carla vive nel paese della mia infanzia.

Si è sposata giovane, due figli all’incirca della mia età, donna non bella ma solare, sempre pronta alla battuta, e gran lavoratrice.

La vita però non è stata tenera con lei, il marito è morto che aveva all’incirca 50 anni, ma il suo dolore più grande la perdita del secondo figlio poco più che ventenne, un ragazzo bravissimo, niente vizi, una vita dedicato allo sport, una malattia che i medici che non sono riusciti a diagnosticare,il sintomo una leggera febbre, quando hanno capito era troppo tardi…

Il dolore per Carla è stato enorme, quasi impossibile d’accettare.

Carla ogni mattina iniziava la sua giornata prima andando a fare visita al figlio, a quei tempi al delirio (lavoro) andavo al mattino, la vedevo andare a piedi o in bici verso il cimitero, per quanto ne so continua ancora nonostante siano passati quasi trent’anni dalla morte del figlio.

Carla è rimasta sempre una donna solare, aveva il suo dramma, ma il suo sorriso è rimasto una costante nel tempo.

La ricordo ad un funerale di un’altra mia amica anche lei morta ancora giovane, rincuorare la madre della ragazza con una dolcezza e con parole di speranza che mai avresti pensato di sentirle dire.

Da soli mi aveva detto ” Oggi è il giorno del suo dolore ” come dire: il mio oggi lo devo mettere da parte.

Carla non si è mai risposata. La vita però le ha donato grazie all’altro figlio dei nipoti, la vita è andata avanti nonostante la perdita e il dolore del figlio perso.

Fratello domenica mi dice ” Sai Carla? Esce con uno, lui viene a prenderla tutti i giorni, devi vedere come si mette tutta in tiro… ” Carla ha 84 anni e il suo fidanzato più o meno la stessa età.

“Si sono conosciuti in una sala da ballo prima del covid, non vivono insieme , ma ogni giorno s’incontrano” ha finito di dire fratello.

La cosa all’inizio mi ha fatto sorridere…. sapete che sono pirla.

Visto l’affetto che provo per Carla, ormai bisnonna , spero che quest’uomo possa regalarle un sorriso e un po’ di tranquillità.

La vita è una continua sorpresa.

23 pensieri riguardo “Ritratto di donna Carla e il fidanzamento ad 84 anni.

  1. Commossa 💗 soprattutto alla frase “oggi è il giorno del suo dolore, il mio devo metterlo da parte”
    capita spesso che in tarda etá incontri una persona cona quale non vivi sotto lo stesso tetto, ma forse proprio per questo il legame vive meglio… secondo me, un po’ di mancanza è necessaria per non banalizzare poi la presenza. È che, quando una cosa l’hai sempre sotto agli occhi, piano piano smetti di vederla.

    Piace a 1 persona

  2. quante famiglie hanno spezzato le sale da ballo per anziani, magari anche il fidanzato di Carla si è stancato della sua moglie e divorzierà per coronare il suo sogno d’amore Carlesco

    "Mi piace"

  3. Tredici anni fa ho fatto un post su un tema molto simile; dato che in questo momento il cannocchiale non funziona, lo incollo qui, tanto non è lungo.

    VECCHIO, TI CHIAMERANNO VECCHIO

    Una signora mi ha raccontato di una sua conoscente, 88 anni, mai stata sposata né fidanzata. Adesso da tre anni ha un fidanzato, e da quando lo ha non vive che per lui, non ha occhi che per lui; la domenica escono da messa insieme, a braccetto, e si avviano verso casa parlando fitto fitto. Quando è per strada con lui il mondo intero sparisce, lei non vede più nessuno. Adesso è angosciata perché lui, più vecchio di lei, comincia a non starci più tanto con la testa, e si tormenta al pensiero che prima o poi arriverà il momento in cui non riusciranno più a comunicare. La signora mi ha raccontato tutto questo sghignazzando sgangheratamente, inframmezzando il racconto con commenti come “ma mi dica Lei!” e “proprio lei che non ha mai avuto nessuno adesso si va a perdere per uno con un piede nella fossa!” e “ma possibile che non si renda conto di quanto è ridicola?” E io ascoltavo sgomenta, chiedendomi come sia possibile che una cosa straordinaria come il fatto che una persona così vecchia sia ancora capace di provare sentimenti, di interessarsi agli altri, di innamorarsi addirittura, anziché tenerezza per lei e conforto per noi abbia invece a suscitare scherno e sarcasmo e disprezzo. È davvero destino dei vecchi, chiunque siano, comunque siano, di essere inesorabilmente messi con le spalle al muro?

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...