Giornata di sole esattamente come un anno fa, tutti insieme appassionatamente.

Sono due domeniche che malgrado la mia volontà di non uscire dal mio angolo di paradiso, dolce consorte per un paio di ore mi costringe ad andare in centro a camallare scatole ( lavoro da uomo giustamente) sta facendo dei lavori sul suo posto di lavoro.

Per andare nell’ufficio di dolce consorte passo davanti ad un grande parco pieno di giochi per bambini.

Dire che ieri e l’altra domenica fosse pieno all’inverosimile è riduttivo, centinaia e centinaia di bambini festanti correvano e giocavano, tutti ammucchiati,mentre i genitori a loro volta erano tranquillamente seduti a prendersi il sole, tutti uno vicino agli altri, se non fosse stata per qualche mascherina sarebbe sembrata una classica giornata di primavera di qualche anno fa, peccato che ci sia la pandemia.

A me non piace criminalizzare, troppo facile per uno che ho molto spazio intorno a casa dire statevene a casa, ma quello che non mi è chiaro perché tutti vanno nello stesso posto alla stessa ora.

Ieri il nipote della mia vicina è venuto con i suoi amici dalla nonna, erano una decina, la signora ha un grande giardino attrezzato per poterci fare delle mangiate, i ragazzi erano una decina, non c’era traccia di mascherina e tanto meno di distanziamento tra di loro.

Ora di esempi ne potrei fare a migliaia, quello che ho capito che non puoi chiedere ai giovani di stare distanziati e di mettere le mascherine, o meglio chiederglielo puoi, aspettarti che lo facciano è un’ altra cosa.

Un anno fa il parco giochi era pieno di milanesi che scappati da Milano per la pandemia erano venuti qua ad infettarci, è passato un anno e non è cambiato niente.

Non basta il comportamento virtuoso di molti se poi una grossa fetta di società continua a fare impunemente i cazzi che vuole.

Ieri i vigili avrebbero dovuto chiudere il parco per manifesta incapacità di intendere e di volere dei genitori,invece i vigili erano a fare multe per i divieti di sosta, quelli si pericolosi per la salute di tutti.

Credo che ormai sia chiaro a tutti che almeno nell’immediato l’unica salvezza è il vaccino.

Quasi sicuramente tra qualche giorno torneremo arancioni se va bene, rossi se va male , tra i mugugni di tutti, anche dei cogliono che ieri erano ammucchiati al parco.

58 pensieri riguardo “Giornata di sole esattamente come un anno fa, tutti insieme appassionatamente.

      1. Infatti per questo chiudere la scuola non ha senso. A scuola i bambini sono bravissimi, portano la mascherina e rispettano le distanze, almeno fino alle medie. Al parco giochi, al catechismo o semplicemente a giocare a pallone, no. Noi abbiamo avuto in tutta la scuola solo due casi di positività, per colpa di fratelli più grandi.

        "Mi piace"

      2. Non sono allergica, ma lo strutto fa male alle arterie. Nella ricetta ci vuole, probabilmente la piadina che si compra la fanno così. Io in casa uso un po’ di olio d’oliva.

        "Mi piace"

  1. Concordo, hai ragione… è così anche qua e io sono stufa di doverci sempre rimettere per chi fa il furbo.
    Sarà che io quelli che ti stanno appiccicati non li ho mai sopportati – pandemia o meno – quindi forse mi viene più facile stare alle regole?!?
    Boh. Ma veramente invece di multare le auto, buttare tutti fuori e chiudere il parco no eh?

    "Mi piace"

  2. È una questione maledettamente complicata! Sembra quasi che il buon senso possa essere gestito a blocchi: una mia conoscente ,non più giovanissima e con patologie, va al mare, passeggia con il suo compagno,mangiano al ristorante .Torna sconvolta raccontandomi che “al mare era pieno cosi,tutti sul lungomare,tutti al ristorante!”
    Forse ancora non è abbastanza chiaro che lo sforzo,la rinuncia non può essere di alcuni ma di tutti?

    "Mi piace"

  3. C’è una incoscienza generalizzata che spaventa davvero, c’è da chiedersi ce non ci arrivano proprio oppure se ne fregano, soprattutto i giovani ma non solo. I giovani in maggioranza anche se si contagiano non hanno sintomi, ma il grosso problema è che poi a casa lo attaccano ai genitori o ai nonni e dopo sorgono i problemi, non credo ci voglia un grande intelletto per capirlo, ma non c’è niente da fare…. Meno male che mercoledì faccio il vaccino, senza quello non c’è rimedio.

    "Mi piace"

      1. bene, loro sono più a rischio, ma poi hanno intenzione di estenderla in massa a tutti quelli che lavorano….si stanno muovendo finalmente.
        Ade esempio in Prefettura quelli della USL chiamano in continuazione, perché si liberano dei posti e anticipano gli appuntamenti, perché non vogliono buchi di presenze nelle giornate, a me l’hanno già anticipato 2 volte….

        "Mi piace"

  4. Che Dio li benedica, quelli che hanno ancora il coraggio di vivere. Che se per paura di ammalarsi si rinuncia a vivere, non è meglio tirarsi una pallottola in testa e risolvere il problema una volta per tutte? Chi pensa che l’unica soluzione sia chiudersi in casa si chiuda in casa, e non rompa i coglioni agli altri.

    "Mi piace"

      1. Non “si diventa rossi”: ti ci fanno diventare per decreto. Dove non sono mai stati né rossi né arancione né gialli hanno meno morti di noi, meno intasamento negli ospedali e l’economia incomparabilmente più florida che da noi. Il problema è 10% virus, 10% comportamento e 80% gestione.

        "Mi piace"

      2. Non esistono arancione o rosso automatici in natura, esiste un governo che li ha fabbricati. Quello stesso governo che quattordici mesi fa ha detto siamo prontissimi e non solo non ha fatto niente, ma ha fatto di tutto per aggravare la situazione. I ricoveri aumentano perché il governo ha gestito la situazione come peggio non si potrebbe. Quando per due mesi siamo stati tutti sigillati in casa con elicotteri e droni e pattuglie a terra che inseguivano quello che correva da solo nel parco, quello che andava in canoa al largo, quello che faceva sub a 300 metri dalla riva, per tutti quei due mesi i contagi hanno continuato ad aumentare, i ricoveri hanno continuato ad aumentare, i morti hanno continuato ad aumentare. E’ ora di finirla di scaricare le colpe sulle vittime. E che siano una parte delle stesse vittime a scagliarsi contro le altre vittime, come i capponi di Renzo, invece che contro i carnefici, a me mette letteralmente il terrore. MI FATE PAURA.

        "Mi piace"

  5. non ne usciremo mai, o meglio ne usciremo solo con il vaccino. Sembra impossibile che, dopo averci spiegato e rispiegato come funziona questo virus, tanti continuino a comportarsi da irresponsabili. Non ci dovrebbe essere nemmeno bisogno di divieti e altro, se avessimo buon senso. A Milano è lo stesso, e i controlli non ci sono perchè non ci sono abbastanza vigili, come non ci sono abbastanza medici. La responsabilità è individuale

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...