L’orologio antico dentro il baule.

Molti anni fa dolce consorte arrivò a casa con l’auto piena di oggetti da portare alla discarica, una persona anziana sua amica gli aveva chiesto un favore, ci sono gli accumulatori seriali, dolce consorte è una buttatrice seriale, fosse per lei butterebbe via tutto,a volte devo stare attento se no butta via anche me.

L’auto in effetti era piena di robaccia da buttare, ma dentro una scatola c’era con un orologio. ( devo averlo già raccontato).

” Ma è bellissimo” dico ” E’ rotto e non funziona” dice dolce consorte. ” Ma è bello ” ripeto ” anche se non funziona si può appendere ” ” Appendi un orologio che non funziona ” dice dolce consorte con voce di chi non ci pensa nemmeno ad appendere un orologio rotto ” Due volte al giorno l’ora è esatta” dico, è una vecchia battuta ma fa sempre effetto.

L’orologio chiaramente non è finito in discarica.

Dopo una ricerca in rete esce fuori che è un orologio antico circa del 1870 di un noto costruttore francese : Jean -Antoine , inoltre è raro perché si appende, normalmente la francesina ha un piedistallo .

Trovato un orologiaio per orologi antichi l’ho portato a far vedere , ha detto che era funzionante, e si poteva mettere a posto con duecento euro. Valore finale dai 1200 ai 1500 euro a seconda dell’amatore. Ma io non avevo intenzione di venderlo ma appenderlo a casa.

L’orologio ha la doppia chiave è veramente bellissimo, vero che in cima ha una piccola rottura.

Sono passati più di tre anni e l’orologio è chiuso nel baule, certo prima di appenderlo dovevamo finire di mettere a posto la casa .

” Potremmo venderlo ” ha detto domenica dolce consorte , eravamo dal baule e dolce consorte era in cerca di cose da buttare.

” No mi piace tantissimo, e l’appendo prima o poi ” ho risposto. Dolce consorte mi ha guardato come per dire vedremo.

Nel frattempo sono riuscito a salvare altri oggetti dalla sua furia di buttatrice seriale ” Ma ti servono ancora ? ” Continuava a dire ” Si, si” rispondevo cercando di salvare il salvabile ” ma se sono nel baule da tre anni ?” ” Infatti non li trovavo ” ho riposto.

Dolce consorte è riuscita a prendere qualche oggetto per poter soddisfare la sua mania di buttare, oggetti che in effetti era solo qualche decennio che non usavamo più, ma secondo me potevano venire ancora bene prima o poi…..

31 pensieri riguardo “L’orologio antico dentro il baule.

  1. Io devo difendermi da mia figlia che butterebbe sempre tutto. Quello che odio è quando mi chiede:”ma cosa te ne fai?” e io non posso risponderle niente di logico o sensato. Semplicemente non voglio buttare quell’oggetto.

    "Mi piace"

  2. Io non butto niente – ho perfino tenuto nel cassetto per 12 anni la frizione rotta della 127, che mi sono decisa a buttare solo quando ho traslocato (una volta che i miei erano a casa mia hanno approfittato di un quarto d’ora di mia assenza per buttarlo nel cassonetto della spazzatura, e io li ho costretti ad andarla a riprendere. “Ma a cosa ti serve?” Non è affare vostro, è roba mia e resta dove l’ho messa io). E tutte le cose che conservo, prima o poi vengono buone. La frizione ovviamente non aveva utilità, ma era esteticamente molto gradevole, oltre a ricordarmi quanto ero stata brava a riuscire ad arrivare a casa con la frizione rotta e le marche che ovviamente non entravano.

    "Mi piace"

      1. Questo fa parte delle cose che proprio non posso perdonare. Una volta – ero ragazzina – volevo mettermi un certo vestito, cerca e cerca non riesco a trovarlo; chiedo a mia madre se per caso l’ha visto e lei dice sì, l’ho dato alla nonna per X. Sono andata da mia nonna e me lo sono fatto dare indietro, a muso duro. Poi c’è stata la volta – una dei miliardi di volte – che i miei erano a casa mia; tornando da una passeggiata entro in camera e trovo tutto stravolto. Cosa diavolo avete fatto? Ti abbiamo finalmente fatto un po’ di ordine. La mattina dopo dovevo riportare un pacco di compiti corretti: era metà pomeriggio e ho lavorato fino all’una di notte per riuscire a trovarli. Sono assolutamente contraria alla pena di morte, ma per chi mette le zampe sulle mie cose, un pensierino quasi quasi ce lo farei.

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...