L’amica di figlia storia di fantascienza parte seconda

Figlia come detto ieri ha telefonato all’amica e posto la domanda imbarazzante ” Scusa ma il cazzo di Mario era duro ? ” Si, con la mano mentre ci facevamo le coccole sono andata a controllare ed era duro” ha risposto.

L’amica a questo punto ha dovuto dare una nuova versione riveduta e corretta dei fatti.

Intanto avevano bevuto entrambi, ed erano particolarmente allegri. Sara nella sua testa aveva deciso che non era bello mollargliela subito, cioè la prima volta che facevano sesso, fa zoccola, alla seconda fa meno zoccola.

Quando gli ha chiesto di rimanere aveva questa balorda idea nella testa.

Mario si è spogliato ed è rimasto solo in mutande, dicendo a Sara se non gli dispiaceva visto che lui dorme sempre così. Sara chiaramente ha risposto che non c’era nessun problema.

Dentro il letto i due hanno cominciato ad accarezzarsi, e Mario ha fatto quello che non si fa…..

Spiegazione ai solo uomini in stile sportivo. Il riscaldamento è fondamentale prima di ogni attività, prima si ci riscalda e poi si inizia, se non si ci riscalda il rischio di infortuni è altissimo.

Mario invece di iniziare da un bel riscaldamento, dai preliminari, piano piano ed arrivare ben riscaldato e riscaldata al momento cruciale, è partito malissimo… Sara si è ritirata e bloccato Mario.

Mario a quel punto si deve essere accorto del guaio fatto, e nella sua testa sono scattati strani meccanismi tali da impedirgli di fare altre mosse.

Mario forse non voleva sembrare quello che salta addosso alle ragazze…. sta di fatto che nonostante Sara sia riavvicinata qualcosa nella testa di lui si era rotto, e probabilmente anche più giù, e sicuramente per entrambi si era persa la giusta ispirazione, se no non si capisce il finale della serata.

Sara ha deciso che ci vuole riprovare con Mario, e visto che sarà la seconda volta in questa occasione si potrà concedere totalmente senza fare la figura della zoccola. Mario la prossima volta è sicuro che farà del riscaldamento…

La cosa che accomuna entrambi che nessuno dei due vuole una storia seria, e con queste premesse è sicuro che saranno accontentai.

34 pensieri riguardo “L’amica di figlia storia di fantascienza parte seconda

  1. “se non si ci riscalda il rischio di infortuni è altissimo” 😂😂😂
    Ahh, l’ha bloccato, non lo avevo capito…
    Io pensavo che non gli piaceva, ma il fatto che una non ci piace non sempre evita che…

    "Mi piace"

  2. io mi vergognerei anche a raccontarlo fossi nell’amica di tua figlia… è un racconto che fa davvero zoccola (scusa ehhh). Ai miei tempi non ci si muoveva senza amore (è dura legge nel mio cuore.. come cantava Venditti! )

    "Mi piace"

      1. copio dal testo scritto sopra: “Intanto avevano bevuto entrambi, ed erano particolarmente allegri. Sara nella sua testa aveva deciso che non era bello mollargliela subito, cioè la prima volta che facevano sesso, fa zoccola, alla seconda fa meno zoccola.”. ..io aggiungo che anche a raccontarlo non è da meno. Ma è una mia opinione, ognuno è libero di fare e pensare ciò che vuole, ci mancherebbe.

        "Mi piace"

      2. “era” sta per “età” immagino. Non ho capito se il problema è sull’uso della parola “zoccola” o sulla libertà di fare sesso. Allora chiarisco: “zoccola” non è un termine che mi appartiene perché ho molto rispetto di tutte le donne (e non solo di loro)e l’ho usato nel senso che anche solo a parlarne in quel modo con un’amica non è che una è meno “zoccola”.. Riguardo alla libertà di fare sesso, è vero che SPESSO dipende dall’età, ma non è su questo che io avevo commentato… Il mio commento riguardava solo in comportamento che io concepisco poco e che riguarda il modo di parlare di cose intime con le amiche

        "Mi piace"

      3. boh, da che mondo è mondo donne e uomini raccontano le proprie storie di letto. C’è chi lo fa in modo sincero e questo non le rende più zoccole di altre, che magari ammantano il tutto con fasulle storie di amore in nome del perbenismo

        Piace a 1 persona

      4. Da una vita mi chiedo (ed è una vita mooolto lunga) che problema abbiano le persone che sentono l’irresistibile bisogno di mettersi in cattedra e appioppare etichette – sempre pesantemente diffamatorie – nei confronti di chi fa scelte di vita diverse dalle loro. A voler essere più precisi: nei confronti di chi decide di godersi la vita.
        PS: da Adamo ed Eva in poi, non conosco tempi in cui “non ci si muoveva senza amore”: ma quando mai?!

        Piace a 1 persona

      5. Credo ci sia un malinteso: mi riferisco a chi QUI ha stabilito che è una zoccola anche se gliela dà al secondo appuntamento e che è una zoccola per avere raccontato il fatto a tua figlia. Ho notato ripetutamente, e da più persone, l’attitudine ad appiccicare etichette a chi ha abitudini di vita diverse dalle proprie, ergendo se stesse a punto di riferimento per il mondo intero, con grande sfoggio di modestia, oltre che di umana empatia. In nessun punto del mio commento ho fatto riferimento alla ragazza, che evidentemente ha stabilito le proprie norme di comportamento: avrà le sue ragioni, e non vedo perché debba essere necessariamente qualificata come ipocrita.

        "Mi piace"

  3. che poi darsi o dare della zoccola mostra l’abisso educativo dei nostri cari ragazzi.
    Che almeno i genitori si curino di insegnare che le zoccole sono delle oneste professioniste che dispensano le loro attenzioni dietro compenso tariffario e che tutte le altre che lo fanno disinteressatamente concorrono al deprezzamento di quel grande dono che matri natura ha concesso al sesso debole

    "Mi piace"

      1. due spicchi di aglio schiacciato qualche foglia di salvia e farli soffriggere nell’olio. quindi aggiungere i funghi, io metto quelli secchi li lascio in ammollo in acqua tiepida per una ventina di minuti. L’acqua la conservo.
        Li faccio cuocere per 5 minuti rigirandoli sale e pepe quindi ci metto i pomodori a cubetti io mi trovo benissimo con la valfrutta, venti minuti a fuoco basso e col coperchio e se si asciuga troppo aggiungo l’acqua dei funghi a cottura ultimata si unisce la pasta, io preferisco le pappardelle (chiaramente già cotte) o le fettuccine se preferisci.
        Velocissima semplicissima e buonissima

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...