Fratello e sorella Ritratto.

Nella spiaggia dove vado io è anni che vedo due fratelli, o meglio un fratello e una sorella.

Sono piuttosto anziani sicuramente oltre i settanta, sono del posto, nonostante frequentiamo la stessa spiaggia non abbiamo mai fatto amicizia, ci conosciamo solo di vista.

Lei è abbronzatissima, magrissima, quasi anoressica, la pelle sembra incartapecorita, non ha ne tette ne culo, e tutto quello che ha è raggrinzito, diciamo pure che non è proprio un bel vedere.

Lui è più giovane di qualche anno, abbronzatissimo anche lui, ma a differenza della sorella fisicamente sta bene ne grasso ne magro, giusto per un uomo della sua età, sempre la barba fatta, sempre vestito bene, sempre ben tenuto.

I due fratelli non arrivano quasi mai insieme, spesso arriva prima lei e solo dopo un po’ arriva anche lui, e si mette vicino alla sorella.

Lei non ricordo di averla vista una sola volta senza un libro da leggere, lui non ricordo di avergli mai visto un libro in mano, ma la cosa che più colpisce e il fatto che parlano pochissimo tra di loro, a dire il vero con chiunque.

Lei è la sorella intelligente, lui è il fratello pirla, lei lo riprende spesso e volentieri, ma le loro sono discussioni surreali perché non sono dei veri e propri dialoghi.

Uno dice una cosa, l’altro non risponde subito, passano vari minuti, e poi fuori da ogni tempo logico arriva la risposta, l’altro alla stessa maniera non risponde immediatamente, passano molti minuti e poi di sorpresa arriva la risposta, sempre con voce pacate, anche se ieri lei era molto risentita, non ha alzato una sola volta la voce. Dopo la risposta passano altri interminabili minuti perché ci sia l’ennesima risposta…….

Era uno spettacolo guardarli….. soprattutto per me che nelle liti ci sguazzo, e se devo dire dico…..

” Stamattina sono andata a fare le analisi del sangue ” dice lei, mentre sta leggendo e non alza il viso dal libro. Passati 5 minuti ” Potevi dirmelo, ti avrei accompagnato” risponde lui. Passano altre 5 minuti senza che nessuno dica niente, quindi lei ” te l’ho detto martedì scorso, solo che non mi ascolti mai ” risponde sempre con voce pacata e senza mai alzare lo sguardo dal libro. Passano altri interminabili minuti ” potevi ricordarmelo ” fa lui. Il tempo scorre lungo e inesorabile quando lei” è lo stesso mi sono alzata alle 5 e sono andata in bici, in ogni caso non mia ascolti mai”

Perché le 5 mi riesce difficile da capire, abitano nel paese, al massimo ci vogliono 10 minuti.

Lui zitto, e poi” ma sei andata a ……… ?” Lei non parla subito, altro silenzio….. poi ” E dove vuoi che sia andata? ”

Non per prendere le difese del fratello, ma se ti alzi alle 5 e l’ospedale apre alle 7 e ci vogliono 10 minuti per arrivarci, la domanda del fratello era legittima. Certo come pensionata ha l’obbligo di arrivare prima delle sei per rompere i coglioni a quelli che devono andare a lavorare, che giustamente devono aspettare tutti questi pensionati che non avendo niente da fare alle 6 sono già lì.

“Sono andato a pescare ” dice lui . Dopo molti minuti lei risponde ” hai preso qualcosa?” Il tempo scorre lento lento , improvvisamente ” pesci piccolini che ho ributtato in mare, quello vicino a me aveva un esca diversa ed ha preso tre bei cefali.” Non mi ripeto ma la sorella ha letto almeno 5 pagine prima di dire ” Ora io non capisco nulla di pesca ma non potevi cambiare esca, visto che i pesci che prendevi, li ributtavi in mare ? “

A questa domanda non ho risposta

Quando lui è andato via ha detto ” ciao” quando lei ha risposto “ciao” lui era già a casa.

36 pensieri riguardo “Fratello e sorella Ritratto.

      1. anch’io osservo le persone…discretamente si intende. Una volta lessi un libro dove il protagonista dichiarava di aver scelto un lavoro a contatto con le persone (autista) per poterle osservare. Si scopre alla fine del libro che è in realtà uno scrittore famoso di best seller ^_^ ovviamente scrive sotto pseudonimo

        "Mi piace"

  1. Anche a me sono venuti subito in mente i polacchi di Zelig in ogni caso esistono queste dinamiche da brivido ed anch’io quando ne trovo, mi diverto ad osservare ed immancabilmente mi domando: ma come fanno?????

    "Mi piace"

  2. osservare le persone è qualcosa che va fuori dagli schemi è un’emozione che non ha nome per quanto mi riguarda….
    quanto è bello guardare le persone..alla fine tu ci hai scritto su.. 😂😂😂

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...