Mai liti per strada con sconosciuti, vi potrebbe capitare Hannibal Lecter.

Ieri sera stavo tornando dal delirio ( lavoro) io rispetto il codice, quando sono stato sorpassato da un pazzo su una vespa 125 di quelle vecchie, andava a velocità folle, così quando alla curva stava per imbelinarsi per terra, giuro ho sperato che succedesse, gli angeli dei cretini sono sempre in servizio, ha messo il piede a terra ed è riuscito a rimanere in piedi.

Semaforo di quelli che durano un po, senso alternato.

Abbiamo appena preso il rosso, lui qualche secondo prima di me, mi metto ad un metro, anche in moto rispetto le distanze e l’osservo.

Sapete che sono uno dei più grandi esperti mondiali di fisiognomica, uno così è un caso molto interessante da osservare.

Le mie attese non vengono deluse, ormai riconosco gli imbecilli anche voltato di spalle, sento la presenza.

Gli occhi da fuori di testa, la barbetta lunga e mal tenuta accentuava la faccia da pazzo dell’individuo sulla vespa, ma il fatto che fosse pieno di tic di notevole entità mi ha dato la riprova della mia prima impressione.

Girava la testa ogni 5 secondi accompagnato da una specie di grugnito, le mani non riusciva a tenerle ferme, era un continuo intrecciarsi di dita ed ogni volta che girava la testa le stringeva a pugno.

Io so che il semaforo dura un po ed avevo spento il motore, lui ogni tanto se non intrecciava le mani dava continue accelerate, come dovesse partire dopo un secondo.

Siamo stati raggiunti da una moltitudine di altri motociclisti, che dovevano per forza mettersi più avanti di chi è già avanti, alcuni andando ben oltre il semaforo, questo lo ha irritato profondamente, a dire il vero anche al sottoscritto , ma il massimo è stato alla ripartenza, quando vicino a lui c’era una moto tipo corsa, guidata da uno tipo pilota, giacca da moto, guanti (siamo in estate) ha cercato in vano di stargli davanti, credo che si sia dato anche la spinta con i piedi per avere una maggiore ripartenza.

Io quando sono sia in macchina che in moto, se vedo uno che mi vuole sorpassare per forza lo lascio passare, se posso mi accosto e lo lascio andare avanti. Molti mi chiedono perché? : I coglioni è meglio averli davanti che attaccati al culo. ( mi cito da solo) .

27 pensieri riguardo “Mai liti per strada con sconosciuti, vi potrebbe capitare Hannibal Lecter.

  1. Quoto pienamente l’ultima frase.
    Complimenti per la descrizione del tipo, esemplare decisamente inquietante, un “concentrato” degno di nota. Interessante da studiare psichiatricamente

    "Mi piace"

  2. Ottima considerazione.
    Io quelli pericolosi (che parlano al telefono, lentissimi o che fanno altre manovre strane) però, cerco di lascairli dietro: di solito è una preoccupazione in meno 🙂

    Piace a 1 persona

  3. Una volta parcheggiavo lungo la strada di casa mia, in uno spazio libero, dove però una tipa molto aggressiva, arrivata dopo di me, intendeva mettere la sua auto. Mi fece segno di sloggiare ma finii il mio parcheggio e scesi dall’auto. La donna al volante mi fece il dito medio. Entrai in casa e raccontai il fatto a mio figlio, che mi disse: vuoi vedere che quella ti graffia la fiancata? Be’, non ci crederai…

    "Mi piace"

  4. Sì però. I motociclisti fanno i gradassi i motociclisti fanno gli stronzi i motociclisti sono spericolati… Però su dieci volte che rischio di ammazzarmi in autostrada, nove è per colpa di un camion e una per colpa di un’auto.

    "Mi piace"

Rispondi a Irene (la Gnoma) Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...