Il sottoposto ubriaco perso.

Ieri è venuto al delirio(lavoro) a trovarci uno dei sottoposti che lavorava da noi con una cooperativa, da quando è iniziata tutta questa storia della pandemia sono stati lasciati tutti a casa.

Il sottoposto era ubriaco perso, diciamo che il vizio ce l’ha sempre avuto, ma stando con noi ormai da anni , eravamo riusciti a contenerlo, dopo la seconda volta che era arrivato ubriaco gli era stato l’aut aut, sul lavoro da sobrio o se no sarebbe stato licenziato. Nessuno voleva licenziarlo visto che lavorativamente parlando era bravissimo, ed inoltre è molto simpatico.

Risultato che durante i giorni lavorati era sempre lucido, certo qualche volta era arrivato con qualche bicchiere di troppo, ma non ubriaco, allegro andante ( faccio contento Claudio Capriolo esperto di musica molto bello il suo blog di musica).

Ieri è arrivato per avere qualche notizia, era ubriaco, barcollava, mascherina dal mento sputacchiava mentre parlava, patta dei pantaloni aperta, braghe calate, l’orlo toccava il pavimento, maglietta mezza dentro e mezza fuori, non era un bello spettacolo da vedere.

Era allegro molto allegro, ad alcuni l’alcol fa questo effetto, allegro ed affettuoso, voleva per forza abbracciarci, ora se non ci fosse il virus, e lui frequenta anche di questi tempi zoccole di basso fondo, e sicuramente non è uno dei più attenti alla sua salute, ci sarebbe stato anche da ridere.

La speranza è che dicono che l’alcol purifica, con tutto l’alcol che aveva in corpo il virus dovrebbe essere stato distrutto, chiaramente oltre il fegato e il pancreas, se basta dell’alcool per disinfettare, lui era disinfettato al massimo, il virus con tutto quell’alcol in corpo in ogni caso dovrebbe essere stato prima stordito e poi annegato.

La visita per fortuna è durata poco , dopo l’ennesimo tentativo di abbraccio, respinto alla meno peggio, il sottoposto aveva un impegno, spero non al bar, mi auguro che uscito da noi non gli abbiano fatto l’alcol test, la patente non la rivede mai più, sperando inoltre se mai lo avessero fermato che non abbia cercato di abbracciare anche quelli delle forze dell’ordine.

PS

Ho controllato, nessun incidente automobilistico per fortuna.

19 pensieri riguardo “Il sottoposto ubriaco perso.

  1. Grazie mille per elogio e citazione 😀
    Il sottoposto è sicuramente un ammiratore di Schiller, dell’ode Alla gioia e della IX Sinfonia di Beethoven:
    Seid umschlungen, Millionen!
    Diesen Kuß der ganzen Welt!
    (Abbracciatevi, moltitudini! / Questo bacio al mondo intero!)
    Voleva solo passare dalla poesia alla pratica 🙂

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...