La dentiera persa.

Erano i primi tempi al delirio ( lavoro) quando in verità non era delirio, le cose avevano un senso.

Sento il mio nome, mi vogliono al telefono, a quei tempi non esistevano telefonini, quindi se qualcuno ti voleva parlare doveva per forza telefonare dall’azienda, credo che questo sistema dovrebbe essere in qualche modo ripristinato.

La segretaria Macomemai mi dice ” Guarda c’è un signore che non capisco cosa voglia, guarda un po tu se capisci cosa vuole”

” Pronto mi dica ” dico ” Mi scusi se la disturbo, stamattina mia madre è venuta nella vostra sede” dice una voce maschile un po imbarazzata “avete mica trovato una dentiera? ”

Ora non ridere alla cornetta del telefono non è stato facile, ci sono cose che scatenano l’ilarità, quello di perdere la dentiera al delirio è una di quelle.

” No, io non ne ho trovato, ma ci sono anche i miei colleghi, a dire il vero nessuno ha detto niente, credo che se qualcuno avesse trovato una dentiera si sarebbe saputo, comunque mi informo, se ritelefona tra un po le faccio sapere”

Messo giù, Macomemai “allora avevo capito bene, ma mi sembrava incredibile” dice ridendo.

Chiedo ai colleghi nessuno ha visto nessuna dentiera, in compenso la cosa ha messo di buon umore tutti, le risate si sprecano, non si riesce a capire come uno possa perdere una dentiera, le chiavi gli occhiali si, ma una dentiera con tutta la buona volontà no.

Ora passato il momento del riso, ho pensato alla signora che poverina si sarà sentita cazziare da tutta la famiglia , per non parlare dei soldi da dover di nuovo spendere, oltre il problema di dover mangiare senza denti per un po di tempo.

Il mattino dopo la signora con il figlio sono arrivati, in in ultimo disperato tentativo.

I fatti di come è andata la faccenda.

La signora si era svegliata con dolori alla gengive, ma dovendo uscire e venire da noi, si era messa la dentiera, quindi quando era già da noi il dolore era aumentato, quindi preso un fazzoletto di carta si era tolta la dentiera e l’aveva incarta e messa nella borsa.

Da qui i ricordi diventano più vaghi, la signora è chiaramente in stato un po confusionale, oltre che imbarazzata, e senza denti.

Abbiamo provato a ripercorrere il suo tragitto, ricordava vagamente di aver tirato fuori degli oggetti dalla borsa alla ricerca di un foglio……..

Sicuramente quelli delle pulizie vedendo un fazzoletto usato appoggiato, non l’hanno preso in mano, ma l’avranno messo nel sacchetto della spazzatura spingendolo con qualche oggetto, lo avrei fatto anch’io.

La dentiera è finita sicuramente nella spazzatura, non sono a conoscenza di vendite di dentiere usate.

Il figlio e la signora mi hanno ringraziato per la gentilezza e disponibilità, e sono andati via comunque sconfortati, e la signora senza denti.

20 pensieri riguardo “La dentiera persa.

  1. Non mi sorprende la cosa, è capitato anche a me e alla mia collega, in Prefettura, soprattutto una volta, spesso nella Rappresentanza il Prefetto dava dei ricevimenti invitando tutte le autorità e le persone diciamo “Vip” nel senso di un certo profilo più altolocato, della Provincia. Il giorno dopo le ragazze della ditta di pulizie rimettendo tutto a posto, su una poltrona hanno trovato una dentiera. Però nel nostro caso nessuno l’ha reclamata 😉

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...