Il meglio del peggio.

Partirò dalla fine, molti mesi fa figlia mi ha sgridato” Quando si scrive un blog, e poi metti in rete le cose che scrivi rimangano, al di là che qualcuno ti segua o no, che tu abbia mille follower o uno, hai delle responsabilità su quello che scrivi. Ora a volte tu scrivi come se parlassi con i tuoi colleghi o i tuoi amici, i commenti che fai sono gli stessi, ma è il contesto che è diverso, il commento sul culo di una donna con l’amico o il collega ci sta, sul blog valuta bene, se ha senso fallo, se no evita”

Vorrei dire che ho dato retta al consiglio di figlia, e infatti non ho più ricevuto lamentele.

Raffa non solo cinema qualche giorno fa ha letto un mio vecchio pezzo ed è nata una discussione, spero appianata definitivamente, perché ci tengo tantissimo alla sua amicizia, le avevo dato della stupenda e lo ripeto la trovo stupenda, meno quando mi insulta, ma almeno quello che pensava me l’ha detto in faccia, senza tanti giri di parole, certo è andata giù pesante, ma ci sta, anche Silvia aveva fatto lo stesso, Silvia è un’ altra bella persona, non vuole che si dica che è saggia perché sa di anziana.

Ieri ripensavo ai pezzi che hanno scatenato le proteste risentite di alcune donne che li hanno letti.

Io scrivo quello che mi succede nel quotidiano, spesso vado di getto, molte volte non c’era premeditazione, succedeva un fatto e lo raccontavo come se chi leggesse fosse il collega di lavoro, o l’amico, e non pensavo che in effetti molte delle persone che leggevano quello che scrivevo erano donne, e mi scuso se qualche volta ho esagerato.

Ora vi mostro il culo, è stato uno di quei pezzi poco felici. Sul blog in ricerca, avevo trovato un blog dove una signora non giovanissima mostrava realmente il suo didietro senza veli, negli altri articoli aveva mostrato altre parti del suo corpo, ora scrivere un pezzo sulla signora era stato inevitabile, certo certi commenti avrei potuto evitarli, come augurarmi che la cosa prendesse piede, evidentemente scherzavo, ma qualcuna si è risentita lo stesso.

Un altro pezzo poco felice , è stato quello la spiaggia dei culi in mostra. Ero andato in spiaggia, normalmente vado dove c’è pochissima gente, anziana o quasi anziane come me, quel giorno c’era il mondo, e mi sono messo nella spiaggia dei ragazzi aspettando che si liberasse qualche posto nella mia zona preferita. Una ragazza aveva un costume col filo interdentale, ma la cosa che mi aveva colpito che si era fatta scrivere sulla natica una frase, un’altra ragazza una frase sul seno, arrivato a casa di getto avevo scritto un pezzo, secondo me divertente ma secondo molti volgare, tanto da essere stato ripreso, certo riconosco di essere andato giù un po pesantemente.

Anche il pezzo dello yoga e respirazione aveva avuto critiche, avevo paragonato le posizioni yoga al Kamasutra. La ragazza davanti a me bellissima uscita da una favola, con una tutina aderente si era prodigata in tutte le posizioni inimmaginabili, e la mia vicina signora dotata notevolmente, tanto da essermi trovato per tutta la lezione o col suo seno, o il suo sedere a pochi centimetri dai mie occhi in posizioni a dir poco sconvenienti, ne avevo fatto un pezzo pensavo divertente…..

Molti pezzi del mio Amico Mario quello che di donne ne ha avute tante, ma proprio tante, spesso sono stati vittime di critiche, e un po mi dispiace, Mario è quasi scomparso dai mie articoli.

Il pezzo con più insulti è quello di difesa della signora che era andata col ragazzino, ma lì scusate non arretro di un passo, mettere in galera una donna perché ha fatto sesso con un ragazzo è un atto blasfemo, quella donna andava curata mentalmente, aveva ed ha ancora immagino grossi problemi quello si, ma in galera no, per lo meno non per aver fatto sesso col ragazzino.

In tutti quasi tutti questi pezzi c’è sola una persona che ha letto divertendosi (spero) , senza mai scandalizzarsi, a volte difendendomi. Ne approfitto Maria Brezza d’essenza, ha un blog bellissimo, e seguitissimo, dove scrive poesie, e pensieri, andate a visitarlo merita tantissimo , lei è una giovane ragazza (fidanzata, almeno fino a qualche giorno fa lo era ) simpaticissima.

31 pensieri riguardo “Il meglio del peggio.

  1. Prima o poi finirò col far un pastrocchio pure io, che parimenti scrivo di getto e via. Ricordo al mio primo articolo uno scambio con una tizia che interpretò alcune asserzioni in modo totalmente opposto a ciò che pensavo io nello scriverle. Risposi educatamente ma con un velo di sarcasmo, non perché avesse travisato(le diverse interpretazioni non mi dispiacciono e come affermò Freddie Mercury, il “gioco” è anche vedere ciò che le persone leggono in qualcosa – senza che l’autore ne dia spiegazioni o interpretazioni)ma perché insisteva sulla sua visione. Ora: interpretare a proprio piacimento ok, ma volerne sapere più di me su cosa io ho scritto e sulla mia visione di ciò che ho scritto, proprio no, mi pare troppo avventato. Bell’articolo, è sempre un piacere leggerti. Come va il tuo “calcolatore”?

    "Mi piace"

    1. Si è messo in un posto dove sta comodo e non scende, ma non da neanche molto fastidio.
      Grazie, quando ho iniziato il blog non avevo chiare certe dinamiche , nei primi sei mesi avevo avuto 10 visite, visto che il mio è un blog dove cerco di far sorridere, a volte mi capita di calcare troppo la mano. il confine tra buon gusto e cattivo gusto a volte è soggettivo.
      Ora mi hai incuriosito e vado a vedere.

      "Mi piace"

      1. Se la prende comoda…in tutti i sensi. L’importante è che non dia troppo fastidio. Le dinamiche dei blog le ignoro tutt’ora, mi sono iscritta un po’per gioco e un po’per scommessa, quindi il rischio di gaffes madornali è per me parecchio alto. Concordo sul confine tra buono e cattivo gusto che è molto soggettivo sia per chi scrive che per chi legge. Per parte mia è difficile che qualcosa mi irriti, come è difficile farmi incazzare veramente. Il problema però è che quando queste eventualità – la seconda in particolare – si verificano, vado giù a valanga senza tanti convenevoli. La classica acqua cheta che rompe i ponti, come dicono dalle mie parti.

        "Mi piace"

  2. Quello che trovo piuttosto singolare, e perdona la mia franchezza ma sai che sono solita dire con garbo cosa penso, è che tendi a “splendidire” molti con facilità…ma poi non dai un proseguo, o meglio lo fai con quelli/e del momento e poi….boooooh? È una mia piccola considerazione ovviamente

    "Mi piace"

      1. Sai che ci pensavo oggi, che forse non avevo capito la domanda, e il proseguo che mi lasciava perplesso, non capisco cosa intendi?
        Io seguo un numero ristretto di persone, non ho il tempo per cercare follower, e quasi tutte sono belle persone con cui ho cercato di mettere su un dialogo, il proseguo, non saprei cosa dovrei fare.
        Oggi ho dimenticato Frammenti di Sabrina ed Endy due scrittrici bravissime , fine, le seguo non è che le invito a cena o le telefono, vale per tutti gli altri. Raffa è stupenda,nel senso che scrive benissimo, ama il cinema ed anch’io lo amo, dice cose in cui mi trovo, poi essendo un po impegnato, non ho ancora pensato ad invitarla fuori per un proseguo.

        "Mi piace"

      2. Nessuna competizione.😀 Ironizzavo sul fatto che lui usa l’aggettivo “stupendo” un po’ troppo facilmente. Io sono più selettiva, quando dico che una persona è speciale.

        "Mi piace"

  3. Infatti quando scrivi certi post usi proprio il linguaggio da bar di certi uomini, (volgari, maschilisti, arroganti e non molto intelligenti) e non ti offendere perché sto parlando del linguaggio!

    "Mi piace"

  4. In fondo il blog deve essere anche preso come un momento di svago e leggerezza , (almeno per me che lavoro a tempo pieno ), quindi ci sta che si possa anche andare un po’ fuori dalle righe….o si va fuori di Testa !…Viva i blog e la nostra libertà di pensiero, Sdrammatiziamo…

    "Mi piace"

  5. Grazie per la citazione e per il “simpaticissima”! 😀 anche tu lo sei! Ma il bello dei tuoi articoli è proprio questo parlare “sincero”: non sei un ipocrita che scrive una cosa ma ne pensa un’altra. È appunto come parlare a tu per tu con un amico 😀 a me questa cosa piace 👍
    Oh, ma non ho mai detto di essere fidanzata 😛 però ho capito dove te l’ho fatto pensare… quando pubblicai quella vignetta, che poi tolsi, dove si diceva delle femmine a cui dovrebbero raccontare altre favole da bambine rispetto all’attesa di un principe azzurro.
    Intanto ancora grazie! 😀🌹

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...