Chi l’avrebbe detto ?

Mando un messaggio al delirio( lavoro ) per aver confermato l’orario della prossima settimana.

Martedì il solito orario da coronavirus.

Lunedì? scrivo.

” Lunedì è Pasquetta, pirla si sta a casa ” mi risponde il collega.

“Magari” rispondo ” a casa solo a Pasquetta fino al 3 maggio hanno detto”

Oggi ho visto una donna era a passeggiare dal fiume col cane, ho già detto che da noi non è proprio come nelle città. ” Non vedo l’ora di tornare a lavorare” mi ha detto “che palle stare a casa “

Ci sono varie teorie in questo campo

1 E’ impossibile godere a fondo dell’ozio se non si ha una quantità di lavoro da fare (Jerome Klapka Jerome)

2 Non c’è mai abbastanza tempo per fare tutto il niente che vuoi (Bill Watterson )

3 Oggi non faccio niente. Anche ieri non avevo fatto niente ma non avevo finito. (Peanuts )

4 Tutti i problemi dell’uomo provengono dal non saper stare fermo in una stanza. (Pascal)

5 Il lavoro nobilita l’uomo, ma di riposo non è mai morto nessuno.

State a casa, buone feste e riposatevi…..

21 pensieri riguardo “Chi l’avrebbe detto ?

      1. Qui nella mia strada non sono mai passati controlli e c’è un tot di gente che gira, fa due passi, va a trovare parenti qualche casa più in là… domani mi aspetto di vedere le famiglie riunite.

        "Mi piace"

      2. È che la gente non capisce. E le istituzioni non controllano quanto dovrebbero. Entrambe le cose mi mettono un sacco di rabbia.
        Non perché io non le posso fare, potrei farle se volessi. È che c’è un motivo sensato se non si possono fare!
        Comunque, mi aspetto una risalita del trend dei contagiati entro un paio di settimane.

        "Mi piace"

      3. Non è vero che “se ti dovevi ammalare ti eri già ammalato”.
        Il virus si “prende” facilmente perché nessuno di noi ha già formati gli anticorpi per combatterlo (cosa che non accade per moltissimi altri virus, per iquali siamo già forniti di difese). Questo significa che chiunque ci entra in contatto si ammala più o meno gravemente, e ne esce più o meno rapidamente a seconda di un sacco di fattori diversi per ciascuno di noi.
        Quindi, se ci entri a contatto ti ammali, ma l’Italia è grande, gli italiani sono molti e non è mica detto che tutti siamo già entrati a contatto con il virus, anzi. La maggior parte di noi al momento non l’ha ancora visto, soprattutto grazie a queste misure di contenimento. Però basta una cassiera che ancora non sa di stare male, qualcuno che lavora in ufficio e poi va a trovare il nonno a casa, un cliente della farmacia un po’ disattento, una mascherina o i guanti usati in modo improprio, una distanza non rispettata perché tu del tuo familiare o amico “ti fidi” e ti sembra che stia bene… basta poco per aprire una barriera di ingresso al virus, per creargli un passaggio di diffusione.
        I contagi lentamente continueranno, solo l’arrivo del vaccino potrà cambiare la situazione.
        Le misure di contenimento non bloccano completamente la catena dei contagi, la rallentano così da permettere a tutti quelli che avranno bisogno di andare in ospedale di avere un posto libero ad attenderli. Perché altrimenti (e non ci metto la mano sul fuoco ma credo sia già successo) c’è chi viene ricoverato e magari guarisce e chi rimane a casa a morire perché gli ospedali non lo possono accogliere.

        Piace a 1 persona

      4. Per esempio il mio collega ho scritto un pezzo qualche giorno fa. La moglie era quindici giorni che stava male , ma nessuno è andata a fargli il tampone, lui dopo le ferie è venuto a lavorare ( a casa si annoiava) e il giorno dopo è stato male, febbre alta, però noi il giorno prima avevamo tutti guanti e mascherine, dopo altri quattordici giorni sono andati a fare il tampone alla moglie perché non guariva, a lui no, dopo quattro giorni non era ancora arrivato il risultato….. campa cavallo che l’erba cresce.
        Con questo sistema non ne usciamo.

        "Mi piace"

      5. Vedi? È impossibile contenere tutto. Guanti e mascherina proteggono ma solo se usati correttamente e comunque una distrazione può capitare anche se usati al meglio! Pensa a quanti sanitari si stanno ammalando…
        Comunque, spero tutto bene per il tuo collega e anche per te e tutta la tua famiglia!

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...