Un lavoro che è andato a puttane quello delle prostitute.

Con tutto il rispetto per queste donne.

Ieri notte mentre tornavo a casa dal delirio( lavoro) era un po tutto surreale, tutti i locali chiusi, poche auto in giro, solo qualche gruppetto di ragazzi qua e là.

La strada che percorro ha una via molto frequentata dalle prostitute, e nonostante le proteste dei cittadini, i vari provvedimenti comunali, nulla è riuscito mai a debellare dalla strada la presenza di queste operatrici sociali.

Si va ad ondate, una volta le slave, altre volte le nigeriane, altre volte le albanesi ecc ecc…. un continuo ricambio di donne messe lì a soddisfare le voglie di molti uomini…

Il coronavirus c’è riuscito. Ieri notte nessuna ragazza era sulla strada, già il giorno precedente ne avevo viste solo due, una vicina all’altra che discutevano, a meno di un metro una dall’altra , ma non credo quello fosse il loro problema principale.

Con le nuove disposizioni per loro è impossibile operare, non ci sono mascherine, preservativi, o altro.

Ieri notte come dicevo, nessuna donna era per strada, la loro via era deserta…..anche il loro mestiere è andato a puttane.

5 pensieri riguardo “Un lavoro che è andato a puttane quello delle prostitute.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...