Dolce consorte il bambino e santo Agostino, e l’alluvione.

L’immagine di ieri che mi rimarrà impressa è dolce consorte con la pala che cercava di svuotare il viale del fratello che era un fiume in piena, così come il bambino che con la conchiglia cercava di svuotare il mare.

Sono gesti che vanno oltre la ragione, c’è qualcosa di profondo.

Ieri come accennato siamo stati colpiti da un alluvione, e le cose sono precipitate in poco per il cognato.

Ognuno di noi reagisce alla sua maniera, era già tutta la notte che pioveva a dirotto, ma la mattina se poteva la pioggia è diventata ancora più forte, mi sono alzato e guardato fuori, i campi erano completamenti allagati, ma il suocero è un contadino con i fiocchi, e avendo dato la giusta pendenza ai terreni l’acqua rimaneva lontano dalla casa, mi sono rimesso a letto. Ad un certo punto abbiamo sentito la voce agitata del cognato che cercava una zappa……..

Il resto non lo racconto è il solito di chi rimane alluvionato……

Racconto di quello che ha fatto dolce consorte.

Io sono andato a vedere ma le cose erano precipitate, non c’era altro che chiamare la protezione civile, cognato pensava di poter far altro.

Io sono rientrato in casa, dolce consorte no.

La vedo con la pala che prende dell’acqua dal fiume in piena che era diventato il viale del cognato e la getta nel campo vicino, mentre il diluvio scendeva giù, e lì mi è venuto in mente il bambino che con la conchiglia cercava di svuotare il mare , a cui il santo Agostino chiede cosa fa, e il bambino rispose che stava svuotando il mare, e il santo rispose che il mare era grande e come poteva pensare di farlo con una conchiglia ? Il bambino rispose e come puoi tu capire con la tua sola mente il mistero della Trinità.

Le motivazioni di dolce consorte non sono teologiche, ma è l’idea del non fare niente mentre tutto precipita, era chiaro anche a lei che non aveva nessun senso stare a spalare l’acqua, ma il non fare niente gli sembrava la vera sconfitta. La cosa è andata avanti per quasi un ora, ogni tanto mi affacciavo e la guardavo impegnata a spalare acqua sotto il diluvio, l’ho anche fotografata, ma ho il divieto di pubblicare la foto.

Io sono un pratico se c’è qualcosa da fare la si fa, se non c’è niente da fare è inutile lottare.

La protezione civile è arrivata dopo qualche ora…..

Dolce consorte e il bambino misteri della fede.

3 pensieri riguardo “Dolce consorte il bambino e santo Agostino, e l’alluvione.

  1. Che carina questa cosa 😀 l’immagine che ti è venuta nel guardare tua moglie collegata al bambino di Sant’Agostino: perfetta associazione! Ed è vero, a volte si fanno cose anche solo per sentirsi la coscienza apposto, per dirsi “ci abbiamo provato”…e magari tua moglie ci aveva preso anche gusto nel spalare l’acqua, come proprio fanno i bambini. La foto non ti è stata concessa di postarla, ma è come se l’avessi vista 😄

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...