Figure di merda

Ieri guardando Crozza , lo guardo di domenica, il venerdì lavoro, ha fatto un pezzo divertentissimo parlando di preti.

Partiva con la storia di un parroco che ha spedito per sbaglio una foto del suo membro sulla chat dei cresimandi. Il fatto è successo a Padova , il sacerdote ha 73 anni.

Con dolce consorte abbiamo riso fino alle lacrime, l’ ho chiamata per fargli vedere il pezzo. Ora pensate ai ragazzini della comunione, della cresima, genitori, e catechiste che si sono viste arrivare la foto.

Le battute di Crozza sono straordinarie e divertentissime, poi è passato ad un uomo irlandese figlio di prete, che ha fondato un gruppo di figli di preti nel mondo, circa quarantamila.

Poi Crozza è andato avanti raccontando di un Cardinale che aveva su un suo conto corrente personale 5 milioni di euro e poi …. andatevelo a vedere.

Il prete ha detto che è stato un hacker, nessuno nemmeno lui ci ha creduto.

Mie considerazioni personali: visto che oggi molti sono parroci di colore, dalle mie parti ne ho già visti 4, se fanno figli ce ne dovremmo accorgere.

Sulla sessualità dei preti : sarò sincero senza fare sesso compreso il fai da te non sono mai stato capace di starci, ma questo non significa che qualcuno non sia in grado di riuscirci, non so come faccia ma non l’escludo.

Un mio amico ex sacerdote, ha lasciato il sacerdozio perché ad un certo punto si è innamorato, ed ha scelto la gnocca, ed io l’ho capito, ma mi ricordo di quando faceva ancora il seminario che diceva convinto, che con la sessualità non c’erano problemi, me lo ripeteva spesso, penso più per convincere se stesso che il sottoscritto.

Sul cardinale con 5 milioni di euro sul conto corrente personale c’è poco da dire, i frati fanno il voto di povertà, mica i preti.

8 pensieri riguardo “Figure di merda

      1. No, la pedofilia e l’esibizionismo non hanno a che fare, ma, se si selezionassero i preti escludendo la castità come requisito, forse verrebbero fuori persone migliori. Il sacerdozio è in crisi per vari motivi: l’abbandono in generale della pratica religiosa con conseguente diminuzione delle vocazioni. Inoltre la posizione del sacerdote non rappresenta più uno status.

        "Mi piace"

      2. Conosco anch’io qualche sacerdote che ha scelto poi di sposarsi. Mi sembra molto umano. Tra l’altro, mentre i religiosi vivono in comunità e hanno sia una famiglia sia un controllo sociale nella comunità stessa, i preti diocesani sono come cani sciolti. Una moglie adeguata può solo che fargli bene.

        "Mi piace"

Rispondi a Non Solo Campagna - Il blog di Elena Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...