Delirio (lavoro) e lavativi.

In ogni azienda medio grande inevitabilmente c’è chi lavora di più chi di meno e chi non fa un cazzo. La legge tutela quest’ultimi, i sindacati pure, motivo per cui non mi sono mai iscritto ad un sindacato, i sindacalisti dell’ azienda sono noti per non aver mai lavorato, o lavorato poco.

Ieri il nostro maggiore lavativo, non che amico personale, anch’io un giorno dovrò giustificare a me stesso certe amicizie, ha piantato un casino per una mezz’ora, che non gli era stata conteggiata secondo lui . Ora al di là se avesse ragione o no, passa ore ad imboscarsi e a non fare niente, non alla settima ma al giorno. Ora il posto di lavoro, lo chiamo delirio perché obbiettivamente chi comanda non è capace, e siamo abbastanza allo sbando, l’azienda si affida sulla buona volontà di pochi, tipo me e il collega balordo ( grandissimo lavoratore) ma non è in grado di controllare i lavativi.

I controlli medici per esempio dovrebbero essere fatti ai medici che prescrivono malattie fasulle.

Come dicevo ieri ha piantato casino, non che la nostra azienda per come si è comportata negli ultimi anni si meriti tanto, ma è vero che lo stipendio arriva puntuale e solo questo giustifica che uno deve lavorare. Ma secondo lui solo il fatto di stare in azienda anche senza fare niente è un lavoro. Mi scoccia prendere le parti dell’azienda, ma come gli ho spiegato ieri, che se quelli come lui non fanno un cazzo quelli che ci rimettono non sono i capoccioni , ma io e gli altri che lavoriamo.

Alla fine ha minacciato di mettersi in malattia se non gli segnano la mezz’ora.

Poveri noi.

Questo pezzo pensavo di averlo pubblicato due giorni fa, ma si vede che ho dimenticato di dare il secondo pubblica.

Ieri l’azienda a nostra insaputa ha incaricato una azienda esterna di fare dei controlli, si vede che qualche capoccione ha capito che qualcosa bisognava fare, risultato il nostro maggiore lavativo è stato beccato da un incaricato di questa azienda a fare sul lavoro quello che dovrebbe fare a casa e nel suo tempo libero.

Ora per lui iniziano i guai seri, obbiettivamente non so se ci sono gli estremi del licenziamento, forse si forse no, considerando le decine di lettere di richiamo credo che questa volta potrebbe seriamente rischiare il posto.

La cosa peggiore per lui, che nessuno ma nessuno dei colleghi ha provato in qualche modo a difenderlo e questo credo sia la cosa peggiore.

Come sempre queste cose lasciano un sapore amaro in bocca.

Comunque da oggi sicuramente sarà meno delirio.

2 pensieri riguardo “Delirio (lavoro) e lavativi.

  1. Be’, perché difendere i proprio nemico?
    Se è vero, come lo è di fatto, che i primi a rimetterci sono i suoi colleghi, direi che dovrebbero casomai aiutare l’azienda a liberarsene.
    Ma se proprio vogliamo fare i buonisti, sarebbe giusto applicargli come minimo una multa severa, tipo un mese di stipendio e in quel mese deve lavorare sotto controllo serrato.
    Ne hi viste di queste storie e io sono uno di quelli che ci rimetteva per consentire a costoro di comprarsi la macchina senza fatica visto che spesso era.no quelli che vivevano ancora dalla mamma.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...