Il vangelo secondo me.

Nella parabola dei talenti c’è tutto il significato della vita.

Il padrone alla fine premia il servo a  cui aveva dato più talenti perché aveva raddoppiato i suoi averi, e punisce il servo a cui aveva dato meno talenti perché li restituisce pari, pari.

Premesso che fin dall’inizio il padrone distribuisce i talenti secondo le capacità, dieci al primo, cinque al secondo, uno al terzo, e già qui la si dice tutta sulla disparità di trattamento.

Secondo la parabola , nonostante le tue capacità avresti dovuto adoperarti  per aumentare il valore.

Il problema chiaramente non sono i talenti ma le capacità. La disparità di capacità è determinante.

Infatti le variabili sono tantissime, ricco e incapace, povero ma capace, ma è vero che si può nascere ricchi , belli, e capaci, oppure poveri, brutti, e incapaci e su quest’ultimo esempio lascio a voi ogni considerazione sulla giustizia divina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...